BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Approvato il bilancio dell’ATB: il gruppo chiude in utile il 2014

Approvato dall’Assemblea societaria il Bilancio di esercizio 2014 di ATB Mobilità Spa e il Bilancio consolidato di Gruppo. Il bilancio consuntivo 2014 di ATB Mobilità Spa, la capogruppo, si è chiuso con un utile di 383.560 mila euro.

Approvato dall’Assemblea societaria il Bilancio di esercizio 2014 di ATB Mobilità Spa e il Bilancio consolidato di Gruppo.

Il bilancio consuntivo 2014 di ATB Mobilità Spa, la capogruppo, si è chiuso con un utile di 383.560 mila euro.

Un ulteriore anno di risultati positivi dopo un periodo di perdite dovute principalmente alla svalutazione della partecipazione in Tramvie Elettriche Bergamasche Spa.

L’utile di esercizio è anche frutto di proventi finanziari derivanti dalla distribuzione del dividendo da parte delle società controllate ATB Servizi Spa e Nuovi Trasporti Lombardi Srl, (società con cui ATB insieme a Brescia Trasporti detiene il 45% di APAM Esercizio di Mantova), e soprattutto si conferma come il risultato di un’attenta gestione operativa.

Il Bilancio consolidato di Gruppo per il 2014, che comprende oltre alla Capogruppo ATB Mobilità, i risultati di ATB Servizi Spa, Trasporti Bergamo Sud Ovest Spa, ATB Consorzio Scrl, Nuovi Trasporti Lombardi Srl, Tramvie Elettriche Bergamasche Spa e Bergamo Parcheggi Spa, chiude con un utile di competenza del Gruppo pari a 1.925.347 milioni di euro. Il margine operativo lordo del Gruppo è pari a € 6.295.948 (€ 5.761.149 del 2013) e di segno positivo risulta anche la differenza tra valore e costi della produzione con un risultato di € 2.911.739 (€ 2.310.547 nel 2013).

Prosegue l’andamento comune, all’insegna dell’efficienza, da parte di tutte le società del Gruppo che si apprestano ad affrontare lo scenario complesso che si prospetta a cavallo tra il 2016 e il 2017, e che vedrà, con ogni probabilità, l’attivazione delle procedure di gara per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale nella Provincia di Bergamo.

Tutte le imprese partecipate, anche al di fuori dell’area di consolidamento, presentano risultati positivi, in miglioramento o in sostanziale pareggio.

Il valore della produzione sfiora i 40 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto all’anno precedente e la situazione patrimoniale conferma la solidità della società che presenta, al 31 dicembre 2014, un patrimonio netto di oltre 55 milioni di euro (55.652.645).

Il Gruppo ATB, che nel corso del 2014 ha rinnovato la flotta con l’acquisto di 21 nuovi autobus e la sostituzione integrale dei parcometri in città (130 nuovi), si appresta ad affrontare nel biennio 2015/2016, importanti investimenti sia nel campo del trasporto pubblico (nuovi sistemi di bigliettazione elettronica e di emissione a bordo dei biglietti, acquisto di nuovi autobus), sia nel campo dei servizi per la mobilità (infomobilità integrata, sistema di indirizzamento ai parcheggi, estensione del bike sharing, controllo delle Ztl con telecamere).

A tal fine l’Assemblea ha anche approvato il “Piano Programma 2015-2017” che comprende i principali investimenti nel triennio di ATB Mobilità. Infine, in un contesto di generale contrazione delle risorse destinate ai servizi pubblici locali, le società del Gruppo ATB hanno ottenuto risultati gestionali positivi, garantendo standard di qualità dei diversi servizi, confermati dai confronti con le altre aziende del settore e apprezzati dai cittadini, così come evidenziato nell’indagine di Customer Satisfaction 2014.

“Il risultato positivo raggiunto da ATB Mobilità conferma per il secondo anno consecutivo il buon andamento gestionale della Capogruppo”, dichiara Alessandro Redondi,presidente ATB. “Nell’esercizio 2014 il Gruppo ha mantenuto servizi di qualità nel trasporto pubblico e nelle politiche di mobilità e continuato ad investire rinnovando la flotta con 21 nuovi autobus Euro 6 (a gas e gasolio), installando dei nuovi parchimetri e lanciando la nuova App che consente di acquistare biglietti e sosta, in totale autonomia. Un risultato che ci consentirà di proseguire nella politica degli investimenti e dello sviluppo dei servizi: emettitrici di biglietti a bordo, orientamento ai parcheggi, nuove stazioni bike sharing. Tutto ciò nonostante sia ancora incerto e in evoluzione il quadro normativo delle gare per l’affidamento dei servizi di Trasporto Pubblico, e in ulteriore calo le risorse (-3%) per l’anno 2015. Desidero ringraziare tutti i dipendenti del Gruppo, perché è anche grazie al loro quotidiano impegno che ATB continua ad essere un’Azienda solida e pronta ad affrontare le sfide future”.

“Il bilancio di ATB Mobilità e quello consolidato di Gruppo – dichiara Gianbattista Scarfone, direttore generale ATB – evidenziano, anche in un momento economico e normativo difficile, l’impegno nel garantire e migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini nel trasporto pubblico e per una mobilità sempre più moderna ed integrata”. “I risultati positivi del 2014 confermano l’impegno finalizzato al contenimento dei costi e al tempo stesso, lo sviluppo di investimenti per modernizzare ed innovare gli asset aziendali. Nuovi e moderni autobus di ultima generazione ed ad elevato comfort, emissione dei biglietti a bordo e un nuovo sistema di bigliettazione elettronica, infomobilità integrata, sistema di indirizzamento ai parcheggi, estensione del bike sharing, controllo delle Ztl con telecamere – prosegue il Direttore di ATB – sono i principali ambiti verso cui concentrare i nostri investimenti”.

“Anche i risultati del 2014, apprezzabili per la qualità dei servizi e per i positivi risultati economico-gestionali – conclude il Direttore Scarfone – contribuiscono a confermare il posizionamento del Gruppo ATB fra gli operatori più attivi nel campo della mobilità e del trasporto pubblico, in Lombardia e nel Paese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luigi

    Ah, allora esistono mezzi di trasporto pubblici NON IN PERDITA come la TEB….. Ci raccontano il contrario certi commentatori faziosi….

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Teb fa parte del gruppo Atb mobilità, del cui bilancio si parla qui. È scritto nell’articolo in grassetto, ma per certi commentatori frettolosi andare oltre il titolo è già troppo. E no, nessuna azienda di tpl fa profitti senza massicci contributi regionali (le linee sono date in appalto dalla Regione) o altre forme di finanziamento pubblico, come per Atb i proventi della sosta a pagamento. Anche qui basterebbe informarsi un minimo, ma dare del fazioso agli altri è così cool…