BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’estate ora fa sul serio Lunga ondata di calore con l’anticiclone africano previsioni

Ultime note instabili al Sud, ma si apre una lunga fase stabile e sempre più calda: nella nuova settimana picchi di oltre 34-35°C e afa in aumento, il super anticiclone africano investe l'Italia e per almeno 10 giorni domineranno sole e temperature altissime.

Più informazioni su

Il Mediterraneo centro-occidentale sta per essere saldamente occupato da un robusto promontorio di alta pressione, che stazionerà in loco per molti giorni. Da domenica gran sole e temperature in progressivo rialzo fino a raggiungere valori massimi di 33/34°C sulle zone di pianura con elevata sensazione di afa, perché anche di notte le temperature si manterranno elevate e superiori ai 23-24°C. In risalita anche lo zero termico che oltrepasserà i 4000 metri di quota. Ad oggi pare che l’ondata di caldo sia destinata a durare almeno per tutta la prima settimana di Luglio.

Acuto dell’Estate 2015 nei prossimi giorni, si apre una lunga fase stabile e calda sull’Italia”– lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “l’anticiclone africano partirà alla conquista dell’Europa inglobando dapprima Francia e Spagna, per poi estendersi anche a Italia, Europa centrale e persino fin verso la Scandinavia. Si tratta di un’alta pressione di quelle davvero toste, con invasione di aria molto calda dal Nord Africa su gran parte del Vecchio Continente”.

“Per almeno 10 giorni dominerà così il sole con temperature in costante aumento, tanto che nella nuova settimana potremo superare picchi di 34-35°C” – prosegue l’esperto – “in particolare su Valpadana, Toscana, Lazio e Sardegna, ma anche sui fondovalle alpini. Farà infatti caldo anche in montagna, con punte vicine ai 29-30°C a 1000m sulle Alpi nei primi giorni di Luglio; zero termico diurno ben oltre i 4000m. Qualche grado in meno lungo le coste, specie adriatiche e ioniche, dove tuttavia il clima potrà farsi afoso; afa in aumento anche nelle grandi città del Nord, e non solo, soprattutto nelle ore serali con temperature percepite ben superiori ai 30°C. Qualche sparuto temporale di calore, talora intenso, potrà di tanto in tanto disturbare il dominio anticiclonico giusto su Alpi ed Appennini”.

“Sulla Spagna si supereranno picchi di 42°C per diversi giorni, ma punte di 40°C sono attese anche sulla Francia, fino ad oltre 32-34°C diffusamente sull’Europa centrale; si tratta dunque di una ondata di caldo che per intensità e durata non si vedeva dal 2012” – conclude Ferrara.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.