BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Botta e risposta Lega-Cgil Bresciani: “Ostruzionismo? Belotti, basta stupidaggini”

Il segretario generale della Cgil di Bergamo replica a quello provinciale del Carroccio sulla questione del presunto boicottaggio del 2 per mille destinato nei 730 alla Lega: “Stupidaggini, anche sul prezzo della dichiarazione dei redditi ai nostri iscritti”.

Come in un ping-pong, continua il botta e risposta tra la Cgil di Bergamo e la Lega Nord: prima il gran rifiuto di Luigi Bresciani, segretario del sindacato di via Garibaldi, a partecipare a un dibattito organizzato dalla Fiom in cui sarebbe intervenuto un esponente del Carrocio, poi l’attacco del numero uno della Lega bergamasca Daniele Belotti ai Caf Cgil sul presunto ostruzionismo fiscale ai contribuenti intenzionati a versare il 2 per mille al suo partito.

“Dopo le rabbiose contestazioni della segreteria provinciale Cgil per la presenza di un deputato leghista a un dibattito della Fiom – ha attaccato Belotti su Facebook – ora arrivano questi presunti boicottaggi ai contribuenti leghisti. Non ci vogliono? Meglio. Cari simpatizzanti ed elettori leghisti, fate una cosa: il vostro 730 portatelo a un altro sindacato, visto che tanto il servizio offerto dalla Cgil non è gratis (min 85 €)".

E ora, a stretto giro di posta, arriva la replica di Bresciani: “Belotti scrive delle stupidaggini: sia sul prezzo della dichiarazione dei redditi agli iscritti Cgil che sul fatto che i nostri operatori non indichino la Lega, se richiesto, come beneficiaria del due per mille. A parte il fatto che pochissimi scelgono di dare soldi ai partiti, visto poi come li utilizzano. I nostri operatori destinano il due per mille sulla base dell’indicazione dell’utente. Se così non fosse, nome e cognome e la Cgil interviene immediatamente. Capisco che Belotti abbia qualche problema, forse per la deriva di una Lega alleata a fascisti e nazisti di mezza Europa ma i lavoratori leghisti non si meritano queste miserie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Il M5* non partecipa alla mangiatoia del 2 x 1000 ai partiti.
    Una soddisfazione in più quando ho presentato la mia dichiarazione alla Cgil di Ciserano.

  2. Scritto da Lugi Bergamaschi

    Belotti non ha scritto di prezzo dell’assistenza fiscale per iscritti, ma di prezzo e basta. Bresciani nega ostracismi dopo aver negato la presenza del suo sindacato a un incontro in cui si doveva parlare di lavoro e adesso dice che la Lega è alleata a fascisti e nazisti. Argomentazioni zero, vittimismo gratuito da potere forte, insulti a profusione. Pensasse alla xenofilia sua e del suo sindacato, appiattita sui leitmotiv antinazionali del governo che vanno contro i diritti dei lavoratori.

  3. Scritto da Luigi

    Perché dare soldi a quella accozzaglia di mantenuti che sono i sindacati? La CGIL, poi…

    1. Scritto da mario59

      La risposta è semplice: perchè i cittadini sono liberi di dare i propri soldi a chi gli pare..e in molti casi sono proprio cittadini che votano per la lega nord a iscriversi al sindacato della Camusso.
      Nessuno è in grado di costringere altre persone a iscriversi a un sindacato…quando un cittadino lo fa, è frutto di una sua libera scelta.

      1. Scritto da + verande x tutti

        Se fosse così avresti ragione, ma c’è il trucco. Sinistro.
        Se vai al caf del sindacato per fare il 730 quelli ti chiedono la tessera. Quindi per poter fare la dichiarazione dei redditi ti ritrovi iscritto al sindacato.
        E’ una scelta “spintanea”.
        Molto libera e democratica.

        1. Scritto da maria

          C”era una volta il sindacato padano …….Elargiva prestazioni gratuite ai suoi adepti era presente a tutti i cancelli delle fabbriche dove si rivendicavano diritti, parlava con i lavoratori e li sosteneva nelle difficoltà sul posto di lavoro,partecipava alle assemblee istruendo gli operai!!!!!OPSSS scusate stò vaneggiando…Nemmeno nelle gloriose valli Bergamasche se nè vista la presenza anche quando il lavoro lo si trovava.Chiediamo a Belotti dovè finito.???Ciao Rosy Mauro

        2. Scritto da balle

          Il servizio è per tutti. Poi se uno è tesserato paga di meno.
          Se non sa di cosa parli eviti di fare brutte figure.

  4. Scritto da mario59

    Belotti può tralasciare di dare la colpa ai caaf della CGIL se i cittadini non danno il 2 x 1000 ai partiti.. lo sanno tutti che la stragrande maggioranza degli Italiani non ha voluto evolvere il 2 x 1000 in favore di nessun partito politico.
    Poi Bresciani ha ragione a sostenere che la lega è alleata ai nazifascisti di mezza europa.. peccato però che i colpi di fiducia uno dietro l’altro del governo Renzi, al quale Bresciani è legato…sono legali, ma al limite di una dittatura fascista.

    1. Scritto da dolores

      Che commento illuminato. Qui il problema è che si fa ostruzionismo verso quelli che vogliono dare i soldi ai partiti da parte di quei falsi democratici di sx. C’è una legge che punisce questi comportamenti. Vediamo se verrà applicata contro i sinistri. Io ne dubito. E il comportamento di bresciani si commenta da solo.

      1. Scritto da mario59

        E’ illuminato tanto il tuo di commento….poichè dai per scontato che la CGIL fa ostruzionismo nei confronti di quei cittadini che desiderano dare il 2x 1000 a un partito politico, in questo caso la lega nord.
        Se puoi provarlo hai ragione, se invece è una tua convinzione, vedi di illuminarti quel poco che basta, per renderti conto che senza prove, non si può accusare nessuno.

        1. Scritto da + verande x tutti

          Non la CGIL, solo alcuni impiegati. Come prova ti basta una testimonianza?

  5. Scritto da Gianni

    “….ma i lavoratori leghisti non si meritano queste miserie”. Nemmeno i lavoratori di sinistra, mentre arrancano per cifre mensili da miseria o perdono il lavoro, si meritano capi sindacato con stipendi-sberleffo come Bonanni, E nemmeno si meritavano ex leaders sindacali che hanno lasciato scemare il potere d’acquisto delle buste paga e decimare i diritti dei lavoratori per essere adesso in parlamento a prendere cifre faraoniche e privilegi scandalosi!

    1. Scritto da non male

      A proposito di pensioni e stipendi, anche Bresciani non se la deve passare troppo male, in quanto ex funzionario bancario.

  6. Scritto da Beppe

    Non capisco perchè un leghista vada alla cgil, visto che è un sindacato a cui non crede.

    1. Scritto da a

      Sono gli effetti collaterali della democrazia