BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Londra, l’unità antiterrorismo sventa attentato contro la parata militare

Operazione dell'unità antiterrorismo di Scotland Yard che è riuscita a sventare un attentato progettato per colpire soldati e civili durante una parata militare a Merton, quartiere Sud-occidentale di Londra.

Più informazioni su

Operazione dell’unità antiterrorismo di Scotland Yard che è riuscita a sventare un attentato progettato per colpire soldati e civili durante una parata militare a Merton, quartiere Sud-occidentale di Londra. Il progetto, rivela oggi il "Sun" – che avrebbe avuto un ruolo attivo nell’operazione di sicurezza – prevedeva l’esplosione di un ordigno artigianale costruito con una pentola a pressione, chiodi e cuscinetti, sul modello di quello utilizzato per l’attentato durante la maratona di Boston dell’aprile 2013.

Secondo quanto riferisce il quotidiano britannico, obiettivo degli attentatori sarebbe stato quello di uccidere il più alto numero di soldati e civili alla parata, con un’esplosione che avrebbe dovuto colpire quanto più vicino possibile al luogo in cui venne decapitato il caporale Lee Rigby il 22 maggio del 2013 da due uomini di origine nigeriana. Il quotidiano afferma di avere giocato un ruolo attivo nella scoperta del progetto di attentato. Il responsabile dell’unità di hacker dell’Isis in Siria – si legge – ha reclutato online, a sua insaputa, uno dei suoi "investigatori sotto copertura".

L’esponente dell’Isis, Junaid Hussain, scappato dal Regno Unito in Siria, "ha addestrato il nostro uomo a costruire la bomba ma noi abbiamo avvertito la polizia", conferma il Sun. Hussain era già noto alla polizia, perché arrestato nel 2012 per aver violato le mail dell’ex primo ministro Tony Blair. Aveva lasciato il Regno unito l’anno dopo per recarsi in Siria, dove ha preso il nome di Abu Hussain al Britani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.