BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La scritta “Terun” accoglie la delegazione pugliese al convegno della Regione

La delegazione pugliese di imprenditrici ospiti di Regione Lombardia si è trovata di fronte una scritta composta con lettere di plastica: “Terun”, tra l'altro di colore verde.

Più informazioni su

Uno scherzo di cattivo gusto? Sicuramente sì. La delegazione pugliese di imprenditrici ospiti di Regione Lombardia si è trovata di fronte una scritta composta con lettere di plastica: “Terun”, tra l’altro di colore verde. Molti dei partecipanti al convegno, ovviamente, erano meridionali. E non l’hanno presa benissimo.

Serenella Molendini, consigliera pari opportunità della Regione Puglia, ha detto che protesterà col presidente della Lombardia Roberto Maroni: “Non capisco il perché di quella scritta – dice al Corriere della Sera -. Stavamo discutendo di economia, innovazione, start-up femminili e sostenibilità. Poi l’amara scoperta. Invieremo una lettera di protesta al presidente della Regione Lombardia per esprimere tutto il nostro sdegno per quello che è successo”. “Non so se questa scritta sia stata la risposta a questo progetto, ma certamente molti partecipanti non torneranno a Milano più con piacere. Anche perché l’evento è stato un po’ boicottato».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da G.T.

    E basta! “Terùn” non è un’offesa ma il nome proprio dei Tirreni, l’illustre antico popolo dei Τυρρηνοί, popolo migratore, originario, secondo Erodoto, dalla Lidia e in progressiva migrazione- espansione o nel Mediterraneo. Da questo popolo ha preso nome il Tirreno, la Toscana, gli Etruschi. Da una lega etrusca derivò Roma e l’impero che ne seguì. Sempre dall’Etruria nacque il nostro Rinascimento. Nel sangue bergamasco c’è l’apporto etrusco, o Tyrrun che dir si voglia.

    1. Scritto da Padania Celtica

      E baluba invece? Mi pare derivi dal sanscrito Baal-Hu-Ban “colui che invece di starsene al suo paese che c’e’ pure il mare viene qui in Padania (ai tempi denominata Mediolanum,ovvero terra baciata dal dio sòla – Silviodoro I )

    2. Scritto da Comment

      mavalà

  2. Scritto da Bergamasco

    Il livello culturale ormai ha raggiunto vertici per i quali le fogne di Calcutta al confronto profumano di Chanel N 5 . Povera mia regione.

  3. Scritto da Padania Celtica

    Oh una grama volta che vengono qui per lavorare,li trattiamo cosi’?!

    1. Scritto da Lazzarù

      Non è che tra quelli che li han ricevuti c’era un bel po di gente che non ha mai lavorato in vita propria ? Ci arrivi da solo o vuoi un aiutino ?

  4. Scritto da legalsud

    hai voglia non basta aver trovato nuovi “nemici” da combattere (rom e profughi) per andare a “riscuotere” voti e consenso elettorale al sud caro salvini. Fortunamente i “meridionali” o come li avete chiamati fino a ieri “terroni” non hanno la memoria da criceti dei padani e si dimostrano anche piu’ intelligenti: sanno benissimo cosa avete sempre detto e fatto, ed il vostro “ergersi” a difensori della sovranita’ nazionale fa solo ridere visto come utilizzavate il tricolore…

    1. Scritto da poni 10

      voglio una laurea, basta andare al sud e l’ottengo