BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Settebello non c’è più: ko anche con l’Ungheria La finale è Serbia-Croazia

Gli azzurri perdono con i campioni del mondo dell'Ungheria 10-5 (parziali 3-1, 2-1, 3-1, 2-2) nella seconda semifinale per il quinto posto senza dare mai l'impressione di giocare alla pari. Domenica sera alla 20 la finalissima per l'oro tra i serbi e i croati.

Più informazioni su

Dopo il ko ai rigori nel quarto di finale della World League in corso di svolgimento all’Italcementi di Bergamo, il Settebello non riesce a reagire, rimediando un’altra brutta figura. Gli azzurri perdono con i campioni del mondo dell’Ungheria 10-5 (parziali 3-1, 2-1, 3-1, 2-2) nella seconda semifinale per il quinto posto senza dare mai l’impressione di giocare alla pari e senza esprimere cattiveria e determinazione necessarie per recuperare il passivo subito pesante. Condizionanti, soprattutto, gli errori in superiorità numerica.  

Mai in partita e lontani della condizione ottimale mostrata venerdì contro la Croazia (quando gli azzurri hanno disputato un’ottima gara), Gallo e compagni hanno dato l’impressione di non aver lottato al cento per cento contro un avversario che – si sapeva bene – era tra i più quotati della manifestazione. Sempre sotto nei parziali, gli uomini di Campagna non hanno mancato la reazione già nella prima grazione, con gli ungheresi che trovano tre gol e l’Italia che risponde solo con un gol di Gallo a 5 secondi dalla sirena, con un rigore malamente fallito da Figlioli. Nella seconda e nella terza frazione Madaras e compagni prendono definitivamente il largo, alzando il piede dall’acceleratore solo nell’ultimo parziale, pareggiato comunque 2-2.

A questo punto il Settebello giocherà alle 16 di domenica per il settimo posto contro la Cina, battuta dall’Australia 13-3.

LE ALTRE SEMIFINALI

Nelle altre gare della penultima giornata della World League di Bergamo Serbia e Croazia hanno strappato il pass per la finalissima di domenica sera (inizio ore 20): i campioni d’Europa hanno battuto, faticando molto più del previsto, la sorpresa Brasile per 13-9, mentre i croati – giovedì giustizieri del Settebello nel quarto di finale – si sono invece imposti sugli Stati Uniti per 11-6.

Australia e Cina si sono invece affrontate nella seconda semifinale per il quinto posto: hanno agevolmente vinto i gialloverdi (11-6), che domenica se la dovranno vedere con l’Ungheria per il miglior piazzamento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.