BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un nuovo call center per i turisti a Bergamo “Un progetto a costo zero”

Un nuovo call center di Visit Bergamo per dare una marcia in più al turismo bergamasco. E' quello pensato dall'amministrazione comunale che tra pochi giorni metterà a disposizione di cittadini e turisti che vorranno visitare il capoluogo orobico un nuovo numero verde al quale risponderà un call center che renderà più facile che mai la richiesta di informazioni sulle bellezze cittadine.

Più informazioni su

Un nuovo call center di Visit Bergamo per dare una marcia in più al turismo bergamasco. E’ quello pensato dall’amministrazione comunale che tra pochi giorni metterà a disposizione di cittadini e turisti che vorranno visitare il capoluogo orobico un numero verde al quale risponderà un call center che renderà più facile che mai la richiesta di informazioni sulle bellezze cittadine.

Il funzionamento della novità presentata giovedì 25 giugno dall’assessore al Turismo Nadia Ghisalberti è semplicissimo: l’interessato chiama il numero (che sarà disponibile tra pochissimo tempo) e chiede l’informazione che sta cercando; l’operatore non fa altro che indirizzare la chiamata all’associazione competente che darà tutte le news richieste spiegando dettagli e iniziative. Alle 170 guide abilitate che saranno collegate a Visit Bergamo si potranno chiedere indicazioni su musei, ristoranti, luoghi d’interesse generale, alberghi, ostelli ed eventi senza perdite di tempo e spreco di denaro.

"Per ora iniziamo dalla città – ha spiegato l’assessore Ghisalberti -, facendo partire il progetto in forma ‘basic’, ma la speranza è che il tutto si possa aprire al più presto anche alla Provincia per regalare al turista interessato un servizio completo al 100%. Questo non significa che se riceveremo una chiamata per avere informazioni su Lovere diremo a chi sta dall’altra parte dell’apparecchio che ha sbagliato numero ma, al contrario, cercheremo di passare il turista a un ufficio turistico o comunale del posto. Avviare questo progetto ha richiesto un lavoro lungo e complicato perché non è stato facile mettere tutti d’accordo. Per questo – ha continuato Ghisalberti – devo ringraziare le associazioni e la Provincia di Bergamo per la grandissima collaborazione che non ci hanno mai fatto mancare".

Il progetto, come detto dall’assessore al Turismo, parte in forma "basic" ma ben presto si svilupperà: "Stiamo già pensando a proposte e iniziative da pubblicizzare a tutti i turisti che chiameranno – ha spiegato ancora Ghisalberti – ma per tutto questo servirà un po’ di tempo".

La novità avrà un costo pari a zero per le casse comunali: "Il Comune farà da start-up a questo progetto e metterà a disposizione un software gia acquistato in passato ma mai utilizzato, che abbiamo semplicemente fatto aggiornare. L’obiettivo – ha spiegato sempre l’assessore – è far sì che nel giro di qualche tempo tutto questo possa essere portato avanti da un privato".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Elisabetta

    Peccato essere venuti a conoscenza dell’attivazione del numero verde dalla stampa e non da chi ce l’aveva proposto, visto che ci riguarda direttamente come guide turistiche…

  2. Scritto da arpaleni

    ovviamente chi risponderà ad una chiamata in francese, tedesco o inglese lo farà nella stessa lingua del richiedente informazioni
    Ah, Ah, Ah, Ah ……………………

  3. Scritto da pablo

    mi sfugge come possa essere considerato “a costo zero”… posto che il software sia già stato acquistato, e mai utilizzato (io sarei curioso anche di sapere da chi è stato acquistato, perchè, ecc…) non credo che chi risponderà al telefono lo potrà fare gratis… e credo anche che le presentazioni dovrebbero essere fatto quando il servizio parte, non “disponibile tra pochissimo tempo”

  4. Scritto da nico

    …speriamo che chi risponde sappia almeno dare indicazioni puntuali e non confondere la funicolare di viale vittorio emanuele con quella di san vigilio soprattutto se l’idea è quella di visitare bergamo in 6 ore (!): ogni riferimento al sito visitbergamo.it è puramente voluto. (per non parlare del cesto di sapori bergamschi con il vino della… franciacorta)