BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Salute

Informazione Pubblicitaria

Prevenzione e cura contro l’incontinenza al Policlinico San Pietro

Anche quest'anno il Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro aderisce alla “Giornata nazionale per la prevenzione e la cura dell'incontinenza” che si celebra il 28 giugno sotto l'egida della Finco onlus (Federazione Italiana Incontinenti) e del Ministero della Salute.

Più informazioni su

A cura dell’Ufficio Stampa Iol

Anche quest’anno il Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro aderisce alla “Giornata nazionale per la prevenzione e la cura dell’incontinenza” che si celebra il 28 giugno sotto l’egida della Finco onlus (Federazione Italiana Incontinenti) e del Ministero della Salute. Per l’occasione gli specialisti della struttura saranno a disposizione gratuitamente per visite e consulenze urologiche e uro-ginecologiche per l’incontinenza… per rompere i tabù e riprendere in mano la propria vita.

Nel dettaglio gli appuntamenti sono: 27 giugno (dalle 10 alle 11) – consulti urologici per incontinenza maschile 3 luglio (dalle 9.30 alle 12.30) – consulti uro-ginecologici per incontinenza femminile (Prenotazione obbligatoria allo 035.604361).

Si tratta di un’iniziativa importante per sensibilizzare nei confronti di un disturbo molto diffuso che, secondo le stime, riguarda solo in Italia circa 3 milioni di persone (in particolare uomini sopra i 50 anni e donne sopra i 40) e che, in molti casi, può avere pesanti ripercussioni sulla vita di tutti i giorni, lavorativa, sociale, di relazione, fino a spingere all’isolamento e alla depressione.

Nell’uomo l’incontinenza urinaria, che può essere di tre tipi (da sforzo, da urgenza, mista), può essere legata a un malfunzionamento della vescica o dell’uretra o di entrambe, dovuto a interventi chirurgici alla prostata, sindrome della vescica iperattiva, invecchiamento, infezioni urinarie etc..

Nelle donne, invece, i fattori che favoriscono l’insorgenza del problema, sono la gravidanza e il parto, che contribuiscono a indebolire il pavimento pelvico, interventi chirurgici e prolassi genitali, menopausa e invecchiamento. Come negli uomini, anche nelle donne può essere di tre tipi, da sforzo, da urgenza o mista. In ogni caso, oggi non bisogna più rassegnarsi a convivere con questo delicato problema.

I rimedi e le cure esistono. E il primo passo è rompere il tabù è parlarne con uno specialista, come si potrà fare in occasione della Giornata dell’incontinenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.