BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stazione, il parcheggio diventa un’opera d’arte Concorso per indovinarla fotogallery

L'artista argentino Francisco Bosoletti sta dipingendo sulla parete del parcheggio della stazione autolinee un'opera conservata alla Carrara rivisitata in chiave moderna: un progetto di Pigmenti e The Blank, con il patrocinio del Comune e il sostegno di Fondazione Cariplo.

Da mercoledì chi passa alla stazione dei pullman non può fare a meno di alzare lo sguardo verso la grande facciata del nuovo parcheggio Atb: su quella parete l’artista argentino Francisco Bosoletti sta dando la propria personalissima interpretazione, in chiave moderna, di un’opera conservata all’Accademia Carrara di Bergamo.

Quale? Questo sta a voi scoprirlo: Pigmenti, progetto di Cooperativa Sociale Patronato San Vincenzo, in collaborazione con The Blank ha lanciato un concorso in occasione della riapertura, dopo 7 anni, della Pinacoteca cittadina.

I primi tre che comunicheranno a Pigmenti sulla pagina Facebook, con una mail o presentandosi direttamente alla stazione, il titolo e l’autore dell’opera originale reinterpretata da Bosoletti vinceranno un premio: dalla serigrafia ad edizione limitata della mostra collettiva “Creature Urbane Showcase” alla maglietta della collezione Pigmenti fino a 3 Fanzine in tiratura limitata di cento firmata dagli artisti Diego Marcon, Gabriele de Sanctis e Ian Tweedy. Nella “soluzione” vanno inseriti anche il proprio nome, cognome e numero di telefono: per farlo c’è tempo fino a sabato e domenica, quando l’opera verrà completata.

Un progetto che è stato realizzato con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Bergamo e grazie al finanziamento, tramite bando, di Fondazione Cariplo: “Il concetto è prendere un presidio culturale della città ed esportarlo fuori dai suoi confini tradizionali – spiega Davide Pansera di Pigmenti – Arte antica viene riproposta in ambito ‘street‘, per avvicinare i giovani e rompere gli argini tradizionali”.

Ciò che sta realizzando Francisco Bosoletti è solo il primo di tre progetti: quest’anno il tema riguardava l’Accademia Carrara, il prossimo sarà incentrato su Bergamo Jazz.

CLICCA QUI PER LE FOTO. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.