BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’estate riparte: sole fino a fine mese Caldo africano a luglio previsioni

Riparte l'estate e questa volta potrebbe fare sul serio: l'anticiclone delle Azzorre porta una serie di giornate di bel tempo su tutta la Lombardia, con caldo africano tra fine mese e inizio luglio.

Dopo il passaggio instabile di martedì, sul Mediterraneo centro-occidentale si va verso una stabilizzazione del tempo a causa della decisa espansione verso Est dell’Anticiclone delle Azzorre: questo favorirà una serie di giornate di bel tempo su tutta la Lombardia, che vedrà cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi, con la possibilità di sporadici acquazzoni soltanto nel pomeriggio-sera di sabato, quando un veloce impulso instabile scivolerà lungo l’arco alpino. Anche le temperature subiranno un graduale aumento giorno dopo giorno, fino a portarsi su valori pienamente estivi con massime prossime o superiori a 30 gradi sulle zone pianura.

Riparte l’Estate e questa volta potrebbe fare sul serio – “Godremo di condizioni di bel tempo prevalente per diversi giorni grazie al ritorno dapprima dell’anticiclone delle Azzorre, poi anche di quello nord africano” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “unico neo la possibilità di qualche rovescio o temporale sul Nordest nella giornata di sabato, specie in montagna, con isolati fenomeni non esclusi anche su Appennino settentrionale ed Alpi occidentali. Domenica bello prevalente salvo occasionali acquazzoni pomeridiani lungo l’Appennino centro-meridionale”.

Da fine mese ondata di caldo africana – “Le temperature saranno in graduale aumento giorno dopo giorno, salvo un temporaneo calo nel weekend soprattutto lungo i versanti adriatici, con ben presto punte di 29-30°C se non superiori sulle Isole Maggiori” – prosegue Ferrara – “ma da fine mese e soprattutto nei primi giorni di luglio saremo interessati con molta probabilità da una nuova ondata di calore, piuttosto intensa, a causa del ritorno dell’anticiclone africano. Ancora presto per dire quali saranno le aree più ‘roventi’, in quanto la traiettoria di questa fiammata africana non è ancora certa. Allo stato attuale è plausibile che le regioni più coinvolte saranno quelle del Nord, le tirreniche e le Isole Maggiori, dove si potranno superare picchi di 35-36°C; meno caldo invece sui versanti adriatici ed in particolare lungo le coste. Questo almeno nella fase iniziale, a seguire il grosso del caldo potrebbe interessare in modo più diffuso il Centrosud ed iniziare a smorzarsi al Nord. Avremo modo di fornire ulteriori dettagli nei prossimi aggiornamenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.