BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Asl chiede un sopralluogo nell’ex asilo di Dalmine “Uno spreco di soldi pubblici”

Il sindaco di Dalmine Lorella Alessio polemica con l'Asl di Bergamo: "In quella struttura non ci sono profughi, a cosa serve un'altra verifica se non a far sprecare tempo e soldi agli enti pubblici?". Il sopralluogo, comunque, si farà: "Noi non abbiamo nulla da nascondere" assicurano dall'amministrazione.

Più informazioni su

Un sopralluogo nell’ex asilo San Filippo Neri di Dalmine. E’ quello richiesto dall’Asl di Bergamo al sindaco Lorella Alessio che si è detta sbigottita e incredula: "Non riusciamo a capire a cosa possa servire una nuova verifica, dopo quella già fatta con i consiglieri comunali, se non a far sprecare tempo e soldi agli enti pubblici". Il sopralluogo, comunque, si farà: "Perché noi non abbiamo niente da nascondere" ha concluso il primo cittadino di Dalmine.

Sotto, il comunicato stampa diffuso dal Comune nel pomeriggio di giovedì 25 giugno.

 

In data 19 giugno 2015 l’Asl di Bergamo ha inviato una richiesta scritta al Comune di Dalmine per richiedere un sopralluogo con i suoi tecnici all’ex asilo San Filippo Neri. Il sindaco Lorella Alessio ha subito richiesto informazioni relative alla verifica e alla finalità della stessa, in quanto la struttura è vuota e inutilizzata, come tutti sanno, dal 2010, senza che da allora nessun tipo di intervento di manutenzione sia mai stato fatto sull’immobile.

"Abbiamo ribadito al direttore Mara Azzi che l’edificio, qualora voglia essere messo a disposizione per qualsiasi progetto, avrebbe bisogno di un importante intervento di manutenzione. Per questo mi chiedo quale sia lo scopo di questo sopralluogo, essendo consapevoli che la struttura è tutt’altro che agibile. L’unica risposta possibile è che la verifica sia collegata alle recenti ispezioni nelle strutture che accolgono i profughi a Castagneta e Cerete: ma qui i profughi non ci sono”.

Il Comune di Dalmine conferma comunque la propria disponibilità per le verifiche richieste dalla Asl "perché, in qualsiasi caso, non abbiamo nulla da nascondere. La struttura è rimasta tale e quale rispetto ai sopralluoghi fatti nelle scorse settimane con i consiglieri comunali. Siamo davvero sbigottiti e non riusciamo a capire a cosa possa servire una nuova verifica, se non a far sprecare tempo e soldi agli enti pubblici".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Du maroni

    L’asl , visto che è pagata con i soldi dei contribuenti (NOSTRI E MIEI), non potrebbe , anzi, dovrebbe , fare cose che servono a qualcosa ? Qual’è il senso di questa operazione a carico dei contribuenti ?

  2. Scritto da giachecisono

    Gentile Sindaco, come preannunciato dal presidente della lombardia maroni, l’ASL andra’ a verificare (o ri-verificare) tutti i luoghi destinati all’accoglimento profughi con il probabile intento di trovare qualche “incaglio” alfine di vietarne l’utilizzo. Gia’ che ci sono potrebbe approfittarne per indirizzare l’ASL anche al vicino inceneritore che i “padroni a casa nostra” ci regalarono e verificare quanto sia “sana” la polvere nera che ogni giorno si deposita dappertutto appestando l’aria

    1. Scritto da Dio lo vuole

      Per me è il contrario!. Il Sindaco afferma che l’asilo non gode dei requisiti igienico-sanitari e di sicurezza per la agibilità! Io non essendo di Dalmine chiedo: chi è il proprietario dello stabile? IL Comune?

      1. Scritto da L'è Riàt

        Se leggi l’articolo è in quelle condizioni dal 2010 e l’attuale sindaco è stato eletto nel 2014 . Adesso vai avanti tu che a me scappa da ridere . Tu che sei in contatto col Divino svelaci che era prima sindaco a dalmine. Cosa che per altro non significa nulla e ti chiedo, che senso ha ciò che scrivi ?
        A parte questo , la tua osservazione e la sua pretestuosità è da pasdaran irritato in difesa di cadrega , lo fai di mestiere ?

    2. Scritto da BERGHEM

      Guardi che, e’ dimostrato, che l’ inceneritore di Dalmine, rispetto a statale, e alle megafabbriche di acciaio o di gas farmaceutici, che le stanno vicine, inquina in maniera irrisoria. Ho avuto modo di osservare alcuni dati dell’ arpa qualche tempo fa, e la causa dell’ inquinamento non e’ l’ inceneritore. Oramai e’ vecchia la storiella ed oltretutto falsa. Pensi l’ attuale giunta a togliere i semafori per Bergamo e vedrà’ che l’ inquinamento di dimezza !!

      1. Scritto da vengadame

        Finche’ scrive senza far riferimento a dati lei scrive aria fritta. La invito a casa mia che si trova a 1km in linea d’aria dall’inceneritore. Pulisco il terrazzo la mattina ed il giorno seguente lo trovo ricoperto di pulviscolo nero (che naturalmente respiriamo a pieni polmoni). E questo accade SOLO da quando c’e’ l’inceneritore. D’accordo che ci siano altre fonti di inquinamento ma proprio per questo NON DOVEVANO appioppare con la forza (e menzogna) questo impianto a Dalmine. Grazie lega!

      2. Scritto da Merlino

        è perché non ci ha pensato la precedente amministrazione visto la vicinanza tra il sindaco e l’assessore regionale all’ambiente? Preso per buono che l’inceneritore inquina poco, serviva aggiungere quel poco ad un area già molto inquinata?

      3. Scritto da USSL

        resta il fatto che per qualche inspiegabile motivo, l’ASL va a fare un sopralluogo in una struttura inutilizzata ed inutilizzabile (se non dopo interventi di manutenzione, e di solito l’ASL dovrebbe passare a lavori ultimati per verificarne la correttezza)

        1. Scritto da graz

          concordo,infatti è cosi’, sicuramente prima dei lavori non sarà utilizzabile!!!!