BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Factory Market ad Alzano Le ex Cartiere Pigna rivivono grazie a 150 artisti

Grande successo per il Factory Market allo spazio FaSE di Alzano Lombardo dove oltre 150 espositori, dalle 11 alle 22, hanno messo in mostra le proprie realizzazioni con originali e colorati banchetti: dagli abiti vintage a quelli moderni, dai dischi in vinile alle videocassette, dagli oggetti fatti a mano alle ceramiche.

Grande successo per il Factory Market allo spazio FaSE di Alzano Lombardo dove oltre 150 espositori, dalle 11 alle 22, hanno messo in mostra le proprie realizzazioni con originali e colorati banchetti: dagli abiti vintage a quelli moderni, dai dischi in vinile alle videocassette, dagli oggetti fatti a mano alle ceramiche. Insomma, ce n’era davvero per tutti i gusti: il 30 agosto si replica e, nell’attesa, ecco il resoconto della giornata di domenica 21 giugno scritto da Mattia Barcella sul Saint Martin Post

di Mattia Barcella per Saintmartinpost 

Domenica c’è stato il primo dei due appuntamenti estivi del Factory Market che è andato ben oltre le aspettative. Già dalle prime ore della mattino, l’affluenza di visitatori è stata davvero molto ma molto alta. La grande sala dalle colonne bianche si è riempita di centinaia e centinaia di giovani ragazze e ragazzi, famiglie con passeggini, curiosi anziani che girovagavano tra i numerosi banchetti degli espositori. Nell’aria si assaporava un buonissimo profumo di croissant appena sfornati e di caffè espresso e si potevano ascoltare delle bellissime canzoni vintage.

150 gli artisti che hanno esposto la loro creatività all’interno di Spazio FaSE, un complesso storico industriale di fine’800 – ex Cartiere Paolo Pigna – con originali e colorati banchetti in tre diverse grandi aree. Si sono potuti trovare splendidi abiti vintage, abiti moderni di diversa influenza artistica, dischi in vinile e videocassette, oggetti handmade,borse fatte e cucite a mano, ceramiche meravigliose, curiose casse in legno per smartphone che amplificavano la musica, porta foto in cornici intagliate nel legno e dipinte con colori pastello, illustrazioni di vario genere, t-shirt con grafiche mozzafiato, lampadine di diversa forma e colore incastonate in pezzi di legno massello e tantissime altre piccole e grandi meraviglie.

La sensazione che avevo provato a marzo, mi aveva letteralmente ricatturato. Altro che essere ad Alzano Lombardo nella provincia di Bergamo, il Factory Market mi aveva letteralmente catapultato in un grandissimo mercatino delle pulci di Parigi: dai finestroni si vedeva svettare nel cielo la Torre Eiffel illuminata con tantissime lucine gialle ed in lontananza si sentivano i rintocchi delle campane di Notre Dame!

Una novità di questa summer edition è stato il grande spazio dedicato ai piccoli visitatori del Factory con le loro mamme. Curata dal progetto Mothern in collaborazione con “La Banda della Merenda”, si è voluto andare incontro a tutte le esigenze delle mamme che devono cambiare e allattare i loro bambini e per tutte le altre mamme che si volevano godere il Factory in completo relax e senza preoccupazioni: è stato bellissimo vedere i gialli parcheggi per i passeggini ed il curioso Mercato dei Piccoli. Altra novità è stata sicuramente la nuova area ristoro chiamata “Carroponte”: al piano terra, appena prima l’atrio della bianca bicicletta con le scarpe al posto delle ruote, quella che quando era in funzione la fabbrica era un magazzino con un grosso braccio meccanico che serviva a spostare pesanti bancali di quaderni, per l’occasione era stato trasformato in una grande area ristoro “verde”, viste le tante piante con fiori profumatissimi, dove si potevano gustare speciali miscele di caffè, gustosissime birre artigianali, hamburger, pizze, patatine fritte e molte altre leccornie.

Sono rimasto davvero tanto colpito dall’atmosfera di allegria e di positività che si è creata durante tutta la giornata di domenica. Ho fatto qualche intervista agli espositori per sapere cosa pensassero del Factory Market e tutti, ripeto tutti, hanno risposto che era una bellissima esperienza, unica nel suo genere, perché incontri migliaia di persone in unluogo magico che altre città sognano di avere. E’ bello pensare che un luogo antico come quello delle ex Cartiere Paolo Pigna possa rivivere una seconda vita: sotto quei candidi colonnati un tempo c’erano tanti lavoratori che lavoravano la carta, oggi sotto quegli stessi candidi colonnati, per un giorno, ci sono ancora tanti lavoratori che con il loro lavoro hanno creato qualcosa di unico da condividere con tantissima gente. Non smetterò mai di congratularmi con Nicoletta Brescianini e Alberto Guerrini, la coppia ideatrice di questa figata pazzesca!

Appuntamento quindi al 30 agosto prossimo. Factory Market nel cuore!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.