BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parchi sono “parzialmente incustoditi”, ecco la risposta del Comune

La Lega Nord punta il dito contro la gestione dei parchi pubblici pubblicando un cartello comparso su un cancello con la scritta “Questo parco è parzialmente incustodito”.

Più informazioni su

La Lega Nord punta il dito contro la gestione dei parchi pubblici pubblicando un cartello comparso su un cancello con la scritta “Questo parco è parzialmente incustodito”.

Dall’inizio dell’anno in alcuni parchi cittadini è apparso una stano cartello “QUESTO PARCO E’ PARZIALMENTE INCOSTUDITO“.

Il comunicato della Lega Nord: "A parte l’ennesima figuraccia di scrittura, costatiamo ancora una volta che questa amministrazione continua a tagliare i servizi alla faccia del fatidico “Cambio di Passo”. Dopo aver ridotto gli orari di apertura delle biblioteche, ora riduce la custodia dei parchi, un servizio utile e apprezzato quale presidio anche di sicurezza di fronte ad un aumento della mal frequentazione delle aree verdi. Ma non finisce qui, l’amministrazione Gori quest’anno ha tagliato di oltre il 20% anche il servizio di manutenzione di tutte le aree verdi, parchi compresi, (lo si può costatare confrontando i bandi pubblicati sul sito), per non parlare infine della manutenzione dei giochi che da un anno a questa parte non è stata neanche più appaltata. Per fortuna che, a differenza di chi li ha preceduti, questa amministrazione (che tanto ci ha accusato di immobilismo), ha ereditato viceversa quasi tutti i parchi messi a nuovo. Ciò premesso, ricordiamo ancora una volta al Sindaco, che la bella eredità sta finendo e che se non si continua a mantenere in buono stato il patrimonio comunale e si tagliano i servizi, si rischia di fare un grande passo indietro. Noi continuiamo a sperare, che delle tante promesse fatte in campagna elettorale almeno qualcuna venga mantenuta, anche “PARZIALMENTE”.

LA RISPOSTA DEL COMUNE

“In primo luogo, quello non è un cartello installato dal Comune di Bergamo”: Leyla Ciagà risponde così in riferimento alla foto allegata al comunicato stampa della Lega Nord sulla situazione dei parchi cittadini e che ritrae un foglio di carta semplice posto all’ingresso di un parco. Per quello che riguarda il servizio di custodia dei parchi, proprio nei prossimi giorni passerà in Giunta una delibera per l’estensione degli orari del servizio nei principali parchi cittadini: “Loreto, Suardi, Marenzi, Turani, Rocca – continua Ciagà – sono alcuni dei parchi che vedranno un’estensione di altre 4 ore dell’orario di custodia: un provvedimento annunciato già in risposta ad alcune interpellanze sulla situazione del parco Suardi e del Turani e che sarà attivo già nel corso dell’estate.”

“Non solo: – conclude Ciagà – è in corso la gara per le manutenzioni dei parchi cittadini. Per la prima volta è stata scelta la formula di aggiudicazione all’offerta economicamente più vantaggiosa: questo ci consentirà di avere un servizio di qualità superiore. Seguirà la gara per la manutenzione dei giochi di tutti i parchi cittadini. Proprio per avere un quadro puntuale della situazione di tutti i parchi e di tutti i giardini in città, i tecnici del Comune procederanno nei prossimi giorni a un controllo sistematico di ogni area verde cittadina, in modo da conoscere le aree che richiedono interventi in modo da attuarli celermente e in modo più efficace.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Jeff

    La cosa divertente è che non si sa chi abbia scritto il cartello, il Comune nega fermamente.

  2. Scritto da Civilizzati in

    Se un il parco è del comune, qualsiasi cartello che venga apposto sul cancello in merito ad orari ed altro deve essere autenticato dal comune, timbrato protocollato e quanto altro, se no tanto vale che ognuno scriva quello che ritiene. Secondo errore madornale è scegliere L’OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA… non è un criterio intelligente per scegliere e garantire un servizio

  3. Scritto da residentevil

    Bisognerebbe chiedere se l’estensione dell’orario avverrà a costo invariato per il comune o se a titolo oneroso. E in tal caso bisognerebbe sapere se l’aumento modifica le condizioni di economicità per cui è stato assegnato l’appalto rispetto alle altre offerte, ad esempio dei precedenti custodi. Se così non fosse è il solito pasticcio degli appalti al ribasso che poi al ribasso non sono.

  4. Scritto da Paolo

    Quando governava Bruni a Bergamo la Lega scriveva: “Cementificatore” e il PD a Seriate (dove governa la Lega da + di 20 anni sul manifesto a fianco scriveva: Lega = Cemento.
    Adesso la Lega si lamenta dei parchi di Bergamo (dimenticandosi il passato) e non guarda quelli dove governa lei (vedi per es. Seriate) … è la politica del ridicolo.

  5. Scritto da giggi

    quando c’era la lega i parchi erano dei bijoux, o no?

    1. Scritto da gioggio

      si.

      1. Scritto da Paolo

        Si ??? ma dove abiti ?
        Che coraggio !!!