BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo le multe alle moto ecco il parcheggio riservato accanto a Sant’Agostino

Dopo le polemiche per le multe ai motorini in Sant'Agostino arrivano le contromisure di Palafrizzoni: come l'anno scorso, scooter e moto potranno posteggiare nell'area del piazzale destinata al parcheggio dell'università.

Più informazioni su

Dopo le polemiche per le multe ai motorini in Sant’Agostino (leggi qui) arrivano le contromisure di Palafrizzoni: come l’anno scorso, scooter e moto potranno posteggiare nell’area del piazzale destinata al parcheggio dell’università. A dire il vero il provvedimento era già stato deciso nei giorni scorsi, ma è entrato in vigore solo lunedì 22 giugno con la pubblicazione dell’ordinanza della Polizia locale.

Il provvedimento prevede, testualmente, l’istituzione “nel piazzale antistante la chiesa di Sant’Agostino, dall’accesso carrabile posto su via Fara e il cancello di ingresso del parco Sant’Agostino i seguenti provvedimento viabilistici:

dal 22 giugno a domenica 6 settembre dalle 19 alle 8 divieto di transito e divieto di sosta con rimozione forzata a tutti i veicoli ECCETTO ciclomotori e motocicli esclusi i quadricicli.

Lo stesso vale dalle 19 di ogni venerdì fino alle 8 di ogni lunedì.

L’ASSESSORE – “Questa misura era prevista da tempo e quest’anno è entrata in vigore prima rispetto al 2014, quando è stata istituita a metà luglio – spiega l’assessore alla Mobilità Stefano Zenoni -. Non abbiamo potuto prevederlo fin da inizio giugno perché con i lavori sul piazzale abbiamop dovuto verificare le esigenze di tutti”. Le moto guadagnano così qualche posto, anche se il problema della sosta rimane. “In Città Alta trovare spazi per gli scooter non è facile, soprattutto se guardiamo all’area dello spalto di San Giacomo. In futuro mi piacerebbe intervenire sul piazzale di Sant’Agostino e magari dedicare alcuni spazi definitivi a moto e biciclette, riservando a uso esclusivamente pedonale l’area antistante la chiesa”.

L’ORDINANZA

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nico

    …ma per curiosità l’ordinanza U0126684 del 18/06/2015 abrogata dopo un solo giorno che cosa conteneva?!?