BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Moni Ovadia e non solo per i 20 anni della Festa in Rosso a Seriate

Torna per la ventesima edizione la Festa in Rosso del Circolo di Seriate di Rifondazione Comunista in programma da mercoledì 24 giugno a domenica 5 luglio.

Torna per la ventesima edizione la Festa in Rosso del Circolo di Seriate di Rifondazione Comunista in programma da mercoledì 24 giugno a domenica 5 luglio.

Grazie alla collaborazione con il Regionale Lombardo del PRC il programma presenta numerosi e qualificati appuntamenti di confronto e dibattito, in un momento denso di contraddizioni ma anche di grandi possibilità per la sinistra. Tutto questo nella cornice che sempre caratterizza le feste di Rifondazione Comunista, cioè servizi bar e cucina a prezzi popolari e buona musica, nello spazio feste di via Pastrengo (parcheggio ex-Ismes) a Seriate.

All’apertura della festa, mercoledì 24 giugno, alle 20.45, curata direttamente da L’Altra Europa con Tsipras di Bergamo, ci sarà la presentazione del libro “Spazi e tempi del capitale” (edizione Mimesis/diacronie) di Massimiliano Tomba e Giovanna Vertova, con gli interventi di Stefano Lucarelli e Giovanna Vertova (Università di Bergamo, coautrice).

Giovedi 25 giugno, alle 18.30, si parlerà della questione Europa, e in particolare del confronto tra Grecia e leadership monetarista della Ue, nell’incontro su “L’Europa cambia davvero?” con gli interventi di Eleonora Forenza, la giovane eurodeputata della Sinistra Unitaria Europea, e di Fanis Kourempes, deputato al Parlamento Greco del gruppo di Syriza).

Particolarmente denso il programma di domenica 28 giugno. Nel pomeriggio (alle 15) si discuterà di crisi e movimento delle donne, a 20 anni dalla Piattaforma di Pechino, con Patrizia Arnaboldi, Giovanna Capelli, Silvia Dradi, Cecè Damiani, Emanuela Garibaldi, Anita Giuriato, Gabriella Liberini, Lidia Menapace, Nicoletta Pirotta, Anita Sonego, mentre in prima serata dalle 18.30, Vittorio Agnoletto (Genoa Social Forum 2001), Antonio Cestaro (il militante di Rifondazione Comunista che ha fatto condannare l’Italia a Strasburgo per i fatti della Diaz) e Giuliano Giuliani (il padre di Carlo) faranno il punto sulla giustizia a 14 anni dalla "Notte Cilena" della scuola Diaz (Genova 2001).

Martedì 30 giugno, sarà alla festa Moni Ovadia, che sarà intevistato alle 21 dal giornalista di "La Repubblica" Matteo Pucciarelli.

Della necessità di un "nuovo antifascismo" contro il pericolo delle nuove destre neofasciste si parlerà nel tardo pomeriggio (ore 18.30) di venerdì 3 luglio con Saverio Ferrari, dell’Osservatorio milanese sulle nuove destre.

Anche sabato 4 luglio, sempre alle 18.30, si parlerà ancora di Syriza, di Podemos e della possibilità/necessità dell’alternativa, in Italia e in Europa, nell’incontro dibattito, in cui interverranno Paolo Ferrero, segretario nazionale del nostro partito, Marco Revelli, uno dei portavoce de “L’Altra Europa con Tsipras” e Vicenzo Vita, già parlamentare PD.

Domenica 5 luglio, il mattino e il pomeriggio saranno occupati dal convegno su “Eurosolidarity: per un coordinamento europeo delle pratiche mutualistiche”, per fare il punto sulle pratiche di solidarietà attiva e per lanciare il progetto di Rete Nazionale di autorganizzazione per le lotte su casa, caroviveri, diritti. Interverranno esponenti e militanti che in varie parti d’Italia e d’Europa hanno dato vita ad esperienze di innovativa di lotta/solidarietà.

Infine, sempre domenica 5 luglio, alle 18.45, a conclusione della festa, ci sarà il comizio di Paolo Ferrero (segretario nazionale di Rifondazione), con i contributi di Antonello Patta (segretario regionale Prc- Lombardia), Francesco Macario (segretario federazione di Bergamo) ed Ezio Locatelli (segretario della federazione di Torino) Si ringrazia dell’attenzione.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.