BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il Comune vuole chiudere il Bergamo Uno, firma qui” Ma l’ordinanza non esiste

Quasi 1800 persone hanno cliccato “Mi piace” alla pagina aperta per impedire la chiusura dello storico panificio della Malpensata aperto di notte e preso d'assalto dai giovani che fanno le ore piccole. Peccato che il pericolo di chiusura non ci sia mai stato.

Più informazioni su

“Free Bergamo Uno”, “No alla chiusura del Bergamo uno”. Quasi 1800 persone hanno cliccato “Mi piace” alla pagina aperta per impedire la chiusura dello storico panificio della Malpensata aperto di notte e preso d’assalto dai giovani che fanno le ore piccole. Peccato che il pericolo di chiusura non ci sia mai stato.

Il regolamento “per limitare il disturbo della quiete pubblica”, approvato settimana scorsa dal Consiglio comunale, non prevede nessun limite di orario per i locali, che possono godere dei benefici della liberalizzazione del mercato.

La chiusura a mezzanotte e mezza (e il premio di un’ora di apertura in più per i locali virtuosi) è invece un provvedimento contenuto nell’ordinanza che il sindaco può applicare a seconda delle situazioni. Può essere applicato in alcune aree della città oppure anche a singoli locali e probabilmente entrerà in vigore nelle prossime settimane in un tratto ben preciso di borgo Santa Caterina. Palafrizzoni conferma che non c’è nessuna intenzione di estendere l’ordinanza alla Malpensata e quindi colpire il Bergamo Uno che lavora e potrà continuare a lavorare senza problemi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paolo

    i condomini di fronte andrebbero abbattuti per una questione di decoro / igene.con tutto lo schifo del quartiere state perdendo tempo e dignità.

  2. Scritto da roberta

    Se queste persone ponderano l’espressione del voto così come ponderano l’apposizione di un “mi piace” (che per giunta mette in risalto nome e cognome) direi che è giunto il momento di rivedere seriamente l’istituto del suffragio universale.

  3. Scritto da Paola

    Come sempre vale il detto “male non fare, paura non avere”. Se hanno tutta questa paura senza aver ricevuto nemmeno una multa, un motivo ci sarà, oltre a volersi fare pubblicità e voler fare politica da accattoni come la lega.

  4. Scritto da abes

    Speriamo che il comune “tolga ” anche le persone razziste come le sig. Benedetta,visto che gli stanieri con la chiusura di “bergamo uno” non c’entrano niente

  5. Scritto da Benedetta

    Il comune ci tolga gli zingari dai semafori , i latinos sui pulman e davanti alla stazione … queste piccolezze le tralasci se non vuole creare una rivoluzione.

    1. Scritto da renato

      Se per lei riuscire a dormire di notte (come chiedono i condomini disturbati dai clienti) è una piccolezza, allora siamo a posto. Non tutti possono permettersi, come salvini, di non lavorare nemmeno un giorno nella loro vita.

    2. Scritto da pablo

      il comune ci tolga i razzisti dalle strade, prima che i nostri figli possano prendere il cattivo esempio.

    3. Scritto da Rosa

      Forse e’ meglio che lei impari a leggere.

  6. Scritto da zapotek

    La risposta della pagina: https://www.facebook.com/Freebergamouno/posts/376183969172752