BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Profughi in Castagneta, l’ispezione dell’Asl certifica che i locali sono idonei

Il sopralluogo si è svolto lunedì mattina alle 8.30 ed è durato circa un'ora. Non è stato trovato nulla fuori norma: i tecnici Asl hanno certificato l'idoneità dei locali.

Più informazioni su

Così come richiesto dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni dal palco di Pontida (leggi qui), gli addetti dell’Asl hanno svolto un’ispezione nell’ex scuola materna di Castagneta messa a disposizione del Comune di Bergamo per ospitare 23 profughi. Il sopralluogo si è svolto lunedì mattina alle 8.30 ed è durato circa un’ora. Non è stato trovato nulla fuori norma: i tecnici Asl hanno certificato l’idoneità dei locali. I profughi, arrivati giovedì scorso, potranno rimanere ed svolgere qualche lavoro di manutenzione come previsto dall’accordo sottoscritto dall’amministrazione in collaborazione con la prefettura.

La Lega Nord, che ha richiesto a gran voce l’ispezione, non cede. Il capogruppo Alberto Ribolla ha presentato un’interrogazione urgente per chiedere di inserire l’ex asilo nell’elenco del pieno delle alienazioni. “Si chiede per quale motivo sia stata concessa una struttura pubblica a presunti profughi e se, negli accordi presi con la Prefettura, il Comune di Bergamo abbia posto un limite temporale all’utilizzo – si legge nell’interrogazione -, se ritenga che la priorità dell’amministrazione comunale sia quella di aiutare gli ultimi arrivati e non, invece, i cittadini bergamaschi. Se la spending review tanto decantata consista nel tenere accese le luci di stabili comunali per tutto il giorno e la notte, come segnalato dai residenti e come constatato dal sopralluogo effettuato. Se non intenda inserire l’ex asilo di Castagneta tra i beni alienabili”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    E’ la normalità di uno dei tanti enti buoni solo a mettere bastoni fra le ruote a chi voglia lavorare e produrre, e a lasciar correre tutto ciò che non è multabile.

    1. Scritto da piero

      ma alberto, cosa intendi dire “lasciar correre tutto ciò che non è multabile”? che dovremmo multare, o punire, per qualcosa che “non è multabile”? E quindi cosa dovremmo fare, secondo lei, chiedere il parere di maroni e considerarlo vincolante?

  2. Scritto da ispettore

    Trombata la Lega………………….

  3. Scritto da gaetano bresci

    io mi chiedo come sia stato possibile affidare la pubblica amministrazione a dei presunti politici

  4. Scritto da giggi

    per usare parole che capiscono: ennesima figura di palta dei padani. ma ribolla ancora non ne ha abbastanza.