BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Christo, l’artista, ormai è di casa sul Sebino

L'artista ormai è di casa sul Sebino. Da quando ha deciso di creare la passerella che collega la sponda del lago con Monte Isola, Christo lo si vede spesso nei paesi rivieraschi, come conferma la foto scattata domenica, primo giorno d'estate, a Sulzano.

L’artista ormai è di casa sul Sebino. Da quando ha deciso di creare la passerella che collega la sponda del lago con Monte Isola, Christo lo si vede spesso nei paesi rivieraschi, come conferma la foto scattata domenica, primo giorno d’estate, mentre era a Sulzano e stava tornando proprio dall’isola lacustre più grande d’Europa.

Come è noto l’ottantenne artista di origini bulgare (Christo Vladimirov Yavachev), famoso nel mondo per aver “impacchettato” monumenti ultrafomosi, l’anno prossimo realizzerà un ponte giallo, una passerella fluttuante “per camminare sulle acque del Sebino”.

Sarà questo il suo primo intervento su larga scala dopo il celebre The Gates, quando nel Central Park di New York realizzò (2005) un percorso di 37 chilometri con settemila “porte” alte cinque metri e drappi fluttuanti agitati dal vento.

Settantamila mila metri quadri di tessuto giallo cangiante, sostenuti da pontili galleggianti formati da 200 mila cubi in polietilene ad alta densità. L’installazione si svilupperà seguendo il movimento delle onde. Da Sulzano a Monte Isola e poi fino all’isola di San Paolo: The Floating Piers creerà sul lago un percorso pedonale di tre chilometri con pontili larghi 16 metri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GL76

    Importante veicolo promozionale per il lago, con questa installazione artistica di livello mondiale. È tutto a spese dell’artista, e dopo 15 giorno smantellano tutto. Sinceramente non vedo dove stia il problema.

  2. Scritto da incompreso

    Non abbiate paura. Sarà straordinario e negli anni a venire ce lo ricorderemo con nostalgia.

  3. Scritto da chester

    Son terrorizzato al sol pensiero ! Perline per aborigeni, con tutto il rispetto per i citati !

  4. Scritto da juhda

    in realtà pare che christo sia molto attento alle questioni ambientali… capisco che l’idea possa non piacerle, ma credo sia un problema abbastanza trascurabile. (sarò pronto a cambiare idea, quando e se qualcuno metterà sul piatto qualcosa di più concreto di un parere)

  5. Scritto da Adriano58

    A me pare una idea idiota! Vediamo che ne pensano lega ambiente e Italia nostra…

    1. Scritto da peter

      scusi, tanto per curiosità, ma a lei è sembrata un’idea intelligente quella di permettere costruzioni private al bordo del lago, negli ultimi decenni, praticamente lungo tutto il perimetro? (e quelle non si spostano dopo 3 mesi, evidentemente) legambiente non era d’accordo ma, come probabilmente saprà, alla fine non è legambiente che decide.