BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Grafiche Mazzucchelli, il Comune di Seriate chiede un confronto

La maggioranza scende in campo e presenta un ordine del giorno. I capigruppo di Lega Nord, Forza Italia e Progetto Seriate nel prossimo Consiglio comunale presenteranno un Ordine del Giorno per chiedere al sindaco Cristian Vezzoli e alla Giunta di convocare un tavolo di confronto con la proprietà della Grafiche Mazzucchelli S.p.a. per capire lo stato di fatto dell’azienda tipografica ed il destino dei dipendenti.

Più informazioni su

Seriate è preoccupata ma solidale con i 100 lavoratori delle Grafiche Mazzucchelli Spa. La maggioranza scende in campo e presenta un ordine del giorno. I capigruppo di Lega Nord, Forza Italia e Progetto Seriate nel prossimo Consiglio comunale presenteranno un Ordine del Giorno per chiedere al sindaco Cristian Vezzoli e alla Giunta di convocare un tavolo di confronto con la proprietà della Grafiche Mazzucchelli S.p.a. per capire lo stato di fatto dell’azienda tipografica ed il destino dei dipendenti. Da aprile infatti ci sono ritardi nei pagamenti degli stipendi ai lavoratori e dei crediti ai fornitori, nessuna garanzia per la quattordicesima ai dipendenti. "Ho già comunicato il mio sostegno ai lavoratori e la mia disponibilità a fare tutto quanto possibile nel loro interesse. Il Comune non starà a guardare mentre una storica realtà imprenditoriale di Seriate presenta segni di crisi che ricade sui dipendenti e sulle loro famiglie, per lo più seriatesi – afferma il sindaco Cristian Vezzoli -. È mia intenzione sostenere i lavoratori ed i sindacati e chiedere per loro garanzie ai proprietari a tutela dell’occupazione e della produzione, in linea con quanto richiesto dalla maggioranza. Mi auguro siano possibili investimenti e un nuovo piano aziendale per rilanciare una realtà produttiva che, fino ad oggi, non ha dato segnali di crisi".

Conferme arrivano da Lorenzo Panseri, capogruppo Lega Nord, che sostiene: "Io e l’intero gruppo della Lega Nord siamo sensibili alla situazione delle Arti Grafiche Mazzucchelli ed esprimiamo la massima solidarietà ai lavoratori. Ci impegneremo a cercare, per quanto in nostro potere, adeguati canali di soluzione, continuando a lottare per un aiuto ai lavoratori e alle loro famiglie, partendo da un tavolo di confronto che serva anche a mantenere alta l’attenzione. Le Arti Grafiche Mazzucchelli sono una realtà storica di Seriate e vogliamo credere che l’azienda possa ripartire. Pensiamo infatti abbia tutti i requisiti per ricominciare l’attività a pieno regime confermando il posto di lavoro a tutti i dipendenti".

A supporto della posizione del primo cittadino e della Lega, le parole del capogruppo di Forza Italia Luigi Stracuzzi: "La situazione della Mazzucchelli è grave e va affrontata a viso aperto, senza esitazioni o tentennamenti di sorta. Quando ci sono decine e decine di famiglie che rischiano di rimanere senza reddito e piombare, con i loro figli, in una situazione disperata di povertà non esistono schieramenti politici o distinguo che reggano. L’intera politica di Seriate, tutti i gruppi indistintamente, devono dare il loro contributo alla soluzione del problema Mazzucchelli. È un dovere morale prima che politico ed economico. Un Comune che si dica vicino ai propri cittadini deve essere uno dei pilastri di sostegno di quelle famiglie in difficoltà, l’àncora a cui aggrapparsi con fiducia quando le certezze, anche quelle che fino a ieri sembravano solide, iniziano a vacillare. Siamo certi che il sindaco Vezzoli in persona, si farà garante di una presa di posizione forte e subitanea convocando il proprietario dell’azienda, affinché l’amministrazione comunale venga messa al corrente della reale situazione delle 100 famiglie che rischiano di non aver più un tozzo di pane da mangiare. Dal canto nostro, faremo tutto il possibile per non lasciare soli i nostri concittadini in difficoltà, intervenendo a loro sostegno in tutte le sedi e su tutti i tavoli istituzionali di competenza".

La richiesta di concordato in bianco presentata nei giorni scorsi dalla società Grafiche Mazzucchelli Spa al Tribunale di Milano è stata un’ulteriore doccia fredda per i sindacati di categoria Fistel Cisl e SLC CGIL e per gli addetti della stamperia. La domanda sottende l’esistenza di difficoltà patrimoniali in linea con il non pagamento ai fornitori. Debito che, a catena, ha provocato il mancato arrivo di materie prima e la perdita di commesse. Situazione amara, potrebbe avere ricadute pesanti sull’occupazione. Per evitare scelte drastiche e ingiustificate, l’Amministrazione comunale interpellerà il gruppo che ha acquisito la Mazzucchelli Spa per capire il futuro aziendale e dei suoi lavoratori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.