BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Donizetti Night: Micheli presenta “L’elisir d’amore” formato tascabile – Video

Sabato 20 giugno alla 20: scatta l'ora X in Città Alta per la "Donizetti Night". Bergamo sarà inondata dalla musica del suo immenso compositore Gaetano Donizetti. Francesco Micheli, direttore artistico della Fondazione Donizetti, lancia un invito a tutti: "Venite a scoprirlo in sedici teatri della città. C'è anche L'elisir d'amore in versione tascabile".

Una mappa gialla fa da sfondo ad un’ipotetica linea metropolitana segnata in blu che la attraversa: è la cartina per orientarsi nella Donizetti Night. Sedici teatri e luoghi di Città Alta che dal pomeriggio di oggi, sabato 20 giugno, e da questa sera alle 20 ospiteranno la Donizetti Night, l’evento tanto atteso che celebra l’immenso compositore bergamasco. Un’occasione per scoprirlo, apprezzarlo e godere della sua musica e del suo talento. Noi siamo andati a seguire le prove dell’Elisir d’amore, accompagnati da Francesco Micheli, direttore artistico della Fondazione Donizetti. 

"Ci piace l’idea che una volta l’anno, la città di Bergamo scenda in strada per festeggiare la grandezza di Donizetti, per godere del genio e dell’eredità di un compositore che ha conquistato e conquista le masse di tutto il mondo con la sua arte e che adesso deve sedurre i bergamaschi" dichiara Micheli. 

Qui tutto il programma della Donizetti Night (clicca qui). 

 

 

 

A Santa Grata, alle 21.30, "Donizetti à la carte", improvvisazioni d’organo di Fabrizio Vanoncini sui temi del grande compositore. Alle 20 e alle 21 doppio concerto nella casa natale di Donizetti e alle 22 "Nel segno di Rubini", recital dei finalisti del concorso Rubini 2015. Sala Viscontea: alle 20, 21.30 e 23, "La chitarra di Don Pasquale", con Stefan Sandru e William Vitali (alla chitarra) e Marta Stradiotti (al violino).

Alle 21 e alle 22.30, "Gaetano e due sax", trascrizione di due celebri melodie operistiche di Mattia Sonzogni e Pietro Micheletti (saranno alle 20 e alle 23.30 anche in piazza Mascheroni). Donizetti è anche al cinema: in sala Curò, alle 21, da "L’Albero degli zoccoli" a "Match Point".

Alle 21 e alle 22 in piazza Mascheroni "Flutes joyeux, légères", fantasie donizettiane e altre invenzioni per quattro flauti del Conservatorio di Bergamo (anche al Lavatoio alle 20 e 23).

Nel monastero del Carmine, alle 20 e alle 22, Salotto Donizetti, opera e musica da camera nel primo Ottocento e alle 21 e alle 23 "L’opera raccontata", "Rita" di Gaetano Donizetti a cura di Matteo Carminati con immagini di Alessio Girella.

Sul palco Julia Cubo Rodriguez (produzione MatèTeatro). Al Maite, "Donizetti meets Maite", recital di arie donizettiane con Laura Rapizza (soprano), Denis Bacis (baritono) e Loredana Strisovich (pianoforte).

Al Teatro Sociale, alle 16 e alle 20, va in scena "Elisir d’amore Off", il capolavoro in formato tascabile con Linda Campanella (Adina), Marco Ciaponi (Nemorino), Marzio Giossi (Dulcamara), Elia Campolo (Belcore) e Francesco Micheli nei panni del narratore.

Al Teatro Sociale, alle 22, "L’opera e il ballo tra Donizetti e Verdi", concerto inaugurale della rassegna "Estate…in 2015" con Giuseppe Capoferri (baritono), ensemble di fiati "OperaFiati" e trascrizioni di Alessandro e Valoti Andrea Loss (direttore).

In Seminario alle 20 e alle 22.30, "Il maestro e l’allievo" con musiche di Mayr e Donizetti gruppo di fiati Musica Aperta, Pieralberto Cattaneo (direttore).

Alla biblioteca Mai, arpa all’opera (20.30 e 23). Sotto i portici del Palazzo della Ragione, "L’opera da Donizetti a Puccini", educazione musicale organizzata da FuturOrchestra, Orchestra giovanile del Sistema in Lombardia, Coro da camera Hebel con Alessandro Cadario (direttore).

Alle 22, "Visioni donizettiane", dieci anni di opera proiettati sulle pietre di piazza Vecchia.

In Santa Maria Maggiore, alle 22, "Musica per diletto", trascrizioni di arie e serenate (Quartetto con flauto del Donizetti Opera Ensemble). Alle 23, "Donizetti: l’artista, l’uomo", un racconto per ensemble, narratore e voce recitante con Livio Aragona e Francesco Micheli (voci recitanti).

Alla Domus Magna, dove ha sede il Museo donizettiano, per Donizetti Alive (alle 20, 20.45, 21.30 e 22.15), l’opera diffusa sulla vita e l’arte del compositore bergamasco.

Alla chiesa di San Pancrazio, alle 20, 21.30 e 23, "Donizetti e il sacro", pagine corali, liturgiche e devozionali. Infine, alle 21 e 23, alla biblioteca Gavazzeni, "Una furtiva lagrima", arie d’opera e da camera con Giulia Mariani, Veronica Kralova, Hu Di (soprano), Riccardo Benlodi (tenore), Kentaro Hashimoto (baritono) e Samuele Pala (pianoforte).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.