BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Dolci e rinfrescanti, al mercato arriva al top l’offerta delle ciliegie

Dolci e rinfrescanti, succose e dissetanti, ma anche reperibili a condizioni particolarmente vantaggiose: sono le ciliegie il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo. Infatti, negli ultimi giorni, l’offerta di questo prodotto tipico della bella stagione è arrivata al top, registrando le condizioni migliori del prodotto per qualità e prezzo.

Dolci e rinfrescanti, succose e dissetanti, ma anche reperibili a condizioni particolarmente vantaggiose: sono le ciliegie il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo. Infatti, negli ultimi giorni, l’offerta di questo prodotto tipico della bella stagione è arrivata al top, registrando le condizioni migliori del prodotto per qualità e prezzo.

Per la spesa dal proprio fruttivendolo o ambulante di fiducia, è possibile trovare le varietà a polpa dura, in abbondanti quantitativi, differenti per intensità di colore, pezzatura, croccantezza della polpa e tipologia di confezionamento, ma ciascuna di loro rappresenta appieno la tradizione cerasicola dei territori di provenienza. Da registrare che il prezzo di prodotto con origine nazionale surclassa per quantità e per qualità la concorrenza estera.

Pur essendo di piccole dimensioni hanno molte proprietà benefiche per l’organismo: sono ricche di vitamina A, C e del gruppo B, ma sono anche una discreta fonte di sali minerali, come ferro, calcio, magnesio, potassio e zolfo. Ma non solo: presentano importanti oligoelementi, soprattutto rame, zinco, manganese e cobalto. Inoltre, contengono melatonina naturale, una sostanza che favorisce il sonno, e sono una fonte di antiossidanti, che aiutano il nostro organismo a contrastare l’invecchiamento provocato dai radicali liberi. Infine, non va sottovalutata la loro preziosa funzione depurativa, diuretica e leggermente lassativa, ma anche remineralizzante ed energetica, che rende il loro consumo particolarmente indicato per chi pratica sport o in caso di stress e spossatezza.

Apprezzate da grandi e piccini, si possono gustare appena raccolte o acquistate, nella loro versione più semplice ma gustosa, che porta ad affermare che “una ciliegia tira l’altra”. In cucina, vengono per lo più usate per la preparazione di composte, conserve, sciroppi, liquori, frutta sciroppata, gelati, yogurt, macedonie, crostate, torte e millefoglie. Ma non si utilizzano solamente per i dolci: possono anche essere adoperate come strategico valore aggiunto per originali risotti, arrosti e petto d’oca. Non va dimenticato, infine, che l’uso delle ciliegie si estende oltre l’alimentazione: la polpa di questi frutti, infatti, può essere impiegata anche per la preparazione di maschere di bellezza dall’azione astringente e rinfrescante.

Più in generale, al mercato ortofrutticolo, si può notare un rilevante cambio di passo delle albicocche: quantità e qualità dei volumi offerti migliorano a vista d’occhio, cresce considerevolmente la quota di mercato del prodotto nazionale, mentre è ancora presente in minima quantità la merce di origine spagnola. E grazie all’aumento dei volumi offerti si rilevano quotazioni di mercato in generale diminuzione.

Da annotare, poi, un aumento della disponibilità di pesche e nettarine di provenienza nazionale rispetto a quelle iberiche, specialmente dalle regioni meridionali, mentre è appena agli inizi l’offerta della tipica pesca emiliana. Le attuali varietà garantiscono un buon grado qualitativo e l’aumento dei volumi permette un considerevole ridimensionamento del valore di mercato, anche se rimane particolarmente significativa la differenza di prezzo tra le pezzature medio piccole e le grandi.

Infine, rimane eccellente l’offerta di meloni, con prezzi in leggera flessione, anche se l’andamento climatico dell’ultima settimana non ne ha incentivato il consumo. Ottima anche la qualità delle angurie, con prezzi consoni al periodo ma, come per i meloni, la richiesta di mercato viene negativamente condizionata dall’andamento climatico.

Per il mercato delle verdure, per concludere, non ci sono sostanziali cambiamenti, ma vale la pena di ricordare la particolare convenienza di fagiolini, melanzane e zucchine.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA a cura delle nostre AmicheSciroppate

CROSTATA DI CILIEGIE

INGREDIENTI

per la frolla (teglia da 26 cm di diametro)

1 limone biologico, solo la scorza

80 gr di zucchero

300 gr di farina 00

150 grammi di burro morbido a pezzetti

un pizzichino di sale

2 uova intere

1 tuorlo

Per la farcitura

5 cucchiai colmi di marmellata di limoni

Ciliegie lavate e snocciolate (circa tre manciate)

PROCEDIMENTO

Versate la farina su un piano da lavoro, aggiungete lo zucchero, la scorza di limone, il pizzico di sale e mischiate per bene.

Unite il burro morbido a pezzetti e le uova ed iniziate ad impastare.

Una volta ottenuto un impasto liscio e compatto, dategli la forma di un panetto ed avvolgetelo nella pellicola trasparente.

Lasciatelo raffreddare in frigorifero per almeno mezz’ora.

Nel frattempo imburrate ed infarinate una tortiera da crostata.

Passata la mezz’ora di riposo in frigorifero, riprendete il panetto di pasta frolla e mettetelo su un ripiano infarinato.

Stendete la  frolla con un matterello e posizionatela nella tortiera.

Eliminate l’impasto in eccesso ritagliando per bene i bordi.

Con l’impasto avanzato potrete creare delle decorazioni a vostro piacere, come per esempio i miei cuoricini!

Prima di iniziare a farcire la vostra crostata vi consiglio di bucherellare con una forchetta tutta la base, servirà per non farla gonfiare in cottura.

Distribuite la marmellata di limoni su tutta la superficie, e successivamente copritela con le ciliegie tagliate e snocciolate.

Infornate in forno statico giá caldo a 180 gradi per 45/50 minuti.

Controllate spesso la cottura, quando il bordo sará ben dorato potrete sfornare il vostro dolce.

Fate raffreddare e servitela spolverizzandola con zucchero a velo!

Amichesciroppate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.