BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pigmenti in campo con l’artista Joao Samina a Redona e Malpensata

Pigmenti, progetto di Cooperativa Sociale Patronato San Vincenzo, ha ospitato a Bergamo nei giorni scorsi l'artista Joao Samina in un progetto di residenza artistica che ha compreso anche alcuni murales per una riqualificazione urbana di due quartieri cittadini: Redona e Malpensata. Prossimo appuntamento sabato 21 giugno a Pigmenti.

Più informazioni su

Ci sono realtà a Bergamo che per loro natura investono molto sul territorio. E’ il caso di Pigmenti, progetto di Cooperativa Sociale al Patronato San Vincenzo, che ha ospitato Joao Samina per una "residenza artistica". Ovvero l’artista crea, produce e lascia le sue opere in cambio dell’ospitalità ricevuta. Pigmenti ha ospitato nei giorni scorsi l’artista portoghese Joao Samina, street artist, nell’ambito del progetto "Faccia a faccia" nel quartiere Malpensata dove ha realizzato 10 opere su muro. Inoltre Samina ha tenuto due workshop e realizzerà un’opera all’interno del parco Sud di Redona, all’Edonè. Pigmenti invita a Bergamo street artist da tutto il mondo con la volontà di superare il mero rapporto di commissione dell’opera.

Quello che si offre all’artista è un breve soggiorno durante il quale potrà entrare in contatto con la città di Bergamo o con contesti specifici come quartieri, strutture o progetti di particolare rilievo; incontrare giovani artisti locali e studenti, tenere un workshop e quindi creare una trasmissione di sapere rispetto alla tecnica che usa e al suo percorso creativo.

Inoltre l’artista ha a disposizione la serigrafia per poter sviluppare suoi progetti con il grande vantaggio di seguirne direttamente il processo di stampa. La residenza si conclude con l’intervento di arte pubblica e un evento per costruire socialità e interesse intorno alla realizzazione dell’opera. L’obiettivo di Pigmenti è quello di promuovere l’arte pubblica a Bergamo attraverso la realizzazione di opere da parte di artisti italiani e stranieri e attraverso la trasmissione di saperi da parte degli artisti ai giovani del territorio.

 

Il progetto ha quindi una duplice valenza di produzione artistica e di formazione. Lo scopo è quello di produrre opere d’arte a disposizione dei cittadini, che si possano incrociare camminando. Samina, cresciuto in Portogallo, si è formato artisticamente durante gli anni del boom della street art.

Ha eletto lo stencil a strumento privilegiato e ha incrociato questo linguaggio con elementi di graphic design e architettura.

La prima parte della sua residenza si inserisce nel progetto "Faccia a faccia" ideato da Pigmenti nell’ambito del progetto di coesione sociale Abitare una nuova Malpensata. In un percorso avviato nel febbraio scorso con un gruppo di residenti sono stati individuati 10 volti di persone del quartiere Malpensata che in questi anni si sono spese per il bene comune: dal maestro storico, al negoziante che resiste, al volontario…persone che ci hanno messo la faccia in un quartiere in continua trasformazione e dove la convivenza di identità diverse spesso non è semplice. Questi 10 volti diventano altrettanti stencil che verranno realizzati su 10 muri del quartiere. L’elaborazione degli stencil è a cura di Samina, questi sono poi stati intagliati e dipinti con la collaborazione del quartiere in un workshop appositamente pensato il 6 e il 7 giugno scorsi.

 

FESTA CON PIGMENTI IL 21 GIUGNO

Il percorso con Abitare una nuova Malpensata si concluderà poi il 21 giugno con una giornata di festa organizzata da Pigmenti e altre realtà del territorio con l’esposizione su pannelli di una copia dei 10 stencil, un reading teatrale tratto dalle interviste agli abitanti del quartiere, un gioco a squadre come forma creativa di esplorazione del quartiere, bar, musica. Giornata di festa nell’area verde di via Mozart, Bergamo. Stand, reading teatrali, un gioco a squadre per scoprire il quartiere Malpensata, musica e bar.

LA SERIGRAFIA "TANTEMANI"

Nello studio serigrafico presso il Patronato San Vincenzo, Samina, ralizzerà una serie limitata di serigrafie sulle quali l’artista lavorerà direttamente rendendole una diversa dall’altra. Il tema affidato a Samina per le serigrafie è “urban creatures”.
Un particolare riconoscimento va alla bravissima Grazia Zucchetti che ringrazia l’anima del progetto: i tre serigrafi – Davide Pansera, Andrea Giudici e Michele Foresti – con queste parole: "Grazie per la passione con cui pensano, organizzano e realizzano i progetti TanteMani e Pigmenti"
Per info: www.pigmenti.eu

JOAO SAMINA

João Samina, architetto e artista poliedrico, è in contatto con il mondo dell’arte, in particolare del disegno e della pittura, fin da bambino. All’età di 14 anni inizia a riempire le strade della sua città di adesivi muovendo in modo discreto i primi passi nel mondo della street art. Il boom della street art a livello mondiale è coinciso con i suoi anni di crescita e formazione. Samina si è avvicinato all’arte dello stencil e a partire dal 2010 ha iniziato a produrne di grandi dimensioni. Da allora Joao Samina è sempre stato in costante ricerca senza mai replicare un progetto o un’idea ma cercando qualcosa di nuovo e andando a costruire un proprio linguaggio usando la tecnica dello stencil con altri elementi artistici provenienti dal suo background di street art, graphic design, pittura e architettura.

IL PROGETTO PIGMENTI

Pigmenti nasce all’interno del Patronato San Vincenzo di Bergamo come estensione della serigrafia Tantemani, laboratorio formativo e lavorativo per ragazzi con diverse abilità cognitive e relazionali. Gli obiettivi della serigrafia sono un lavoro artigianale e creativo portato avanti con passione e precisione e poter offrire un impiego, un laboratorio formativo, uno spazio accogliente e stimolante.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.