BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La tensione degli studenti “Oggi esordio tranquillo, che paura la terza prova”

Abbiamo voluto conoscere le sensazioni e le emozioni provate dai ragazzi di alcune scuole del centro di Bergamo prima dell'esame. Il clima, all'esterno di Lussana, Secco Suardo e Vittorio Emanuele è di tensione e trepidazione.

Più informazioni su

E’ l’inizio della fine. Il coronamento di cinque anni di studio e sacrifici per più di cinquecentomila ragazzi sparsi in tutta Italia, l’ultimo passo prima di lasciarsi alle spalle le Superiori ed entrare nel mondo universitario: gli esami di maturità. Abbiamo voluto conoscere le sensazioni e le emozioni provate dai ragazzi di alcune scuole del centro di Bergamo prima dell’esame. Il clima, all’esterno di Lussana, Secco Suardo e Vittorio Emanuele è di tensione e trepidazione. La voglia di conoscere le tracce estratte per la prima prova, il timore di non svolgere esami all’altezza del percorso di studio sostenuto durante i cinque anni e la voglia di terminare questa avventura sono le sensazioni predominanti tra i maturandi.

Ecco come affrontano la maturità e, più nello specifico, la prima prova, alcuni studenti. "Non sono particolarmente preoccupato per il tema di oggi; lo sono maggiormente per la seconda prova di economia aziendale. Sono orientato verso la traccia di letteratura, per la quale spero venga estratto Ungaretti, in quanto il 2015 rappresenta il centenario dell’inizio della Prima Guerra Mondiale. Tuttavia, credo che l’autore su cui è ricaduta la scelta del MIUR sia Montale – spiega Mattia, studente della 5^B dell’istituto Vittorio Emanuele. Prosegue la sua compagna di classe, Noemi: "Nemmeno io sono particolarmente terrorizzata per il tema di oggi, tuttavia, a differenza del mio compagno, sono maggiormente preoccupata per la terza prova. Sono orientata verso il saggio breve". Entrambi affermano di essere intenzionati ad usufruire di tutte le sei ore a loro disposizione.

Valeria, studentessa della 5^B del Liceo Scientifico Lussana, dice: "Ho dormito abbastanza bene, ho cercato, nei giorni precedenti, di metabolizzare al meglio il fatto di dover sostenere gli esami. Non ho particolari aspettative per quanto riguarda la traccia scelta: spero soltanto di fare un tema di cui andare fiera ed essere soddisfatta. Utilizzerò sicuramente tutte e sei le ore ".

Marta Mazzoleni 5C e Alice Fumagalli 5L, maturande del Lussana, sono “tranquille, puntiamo sull’attualità, speriamo che esca il tema su EXPO e pensiamo di utilizzare tutte le ore, preferiamo lavorare con calma".

"Oggi sono piuttosto tranquilla, punto sul saggio breve, tema tecnico-scientifico, e non credo di utilizzare tutte le sei ore" dice Sofia Cavalleri 5I."Massimo utilizzerò cinque ore" aggiunge l’amica Masha Moioli entrambe studenti del Liceo Secco Suardo. "Non abbiamo chiuso occhio, l’ansia era molta, pensiamo di fare l’articolo o il saggio, speriamo il tema di EXPO o sul femminicidio" dicono Giorgia e Sara 5S Vittorio Emanuele.

"Oggi tranquille, è la terza prova che ci spaventa, speriamo che esca un tema sociopolitico, non sull’EXPO, basta expo, pensiamo di utilizzare quattro o cinque ore, di sicuro non sei" dicono Simona e Carlotta di 5F del Lussana. Noemi di 5Z del Vittorio Emuanele afferma: "Non ho dormito, sono spaventata anche se la preoccupazione è più per la seconda. Userò tutte le ore così avrò tempo di ricontrollare meglio il mio lavoro".

Andrea Moretti

Andrea Rondi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.