BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Referendum alla Tenaris Il 76% dei lavoratori favorevole all’accordo

Passa con il 76% dei voti dei lavoratori l'ipotesi di accordo siglata tra l'azienda e le Rsu. I sindacati Fim-Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil: “Un dato significativo”.

Più informazioni su

Dopo tre giorni di voto è arrivato l’esito. I lavoratori della Tenaris dicono “Sì” all’ipotesi di accordo tra l’azienda e la Rsu per la riorganizzazione aziendale dovuta al calo di lavoro e di ordinativi. Dei 1.802 dipendenti aventi diritto, erano presenti 1.622 e hanno votato il 1.239. I favorevoli all’accordo sono stati 941, pari al 76%, i contrari 290, pari al 23,4% e infine otto schede bianche e nulle.

“È un dato significativo, una buona percentuale dei lavoratori ha compreso e riconosciuto la validità dell’accordo sottoscritto tra i sindacati e l’azienda – afferma Emanuele Fantini della Fim-Cisl Bergamo -. Un accordo che punta a salvaguardare il posto dei lavoro ai giovani e accompagna i lavoratori alla pensione con le dovute coperture economiche, grazie al contratto di solidarietà che rimane oggi lo strumento più importante per affrontare queste situazioni di crisi. Naturalmente abbiamo fatto fronte a questa situazione di crisi, ma siamo fiduciosi in una ripresa del mercato per garantire più lavoro. Mercoledì saremo a Roma, al Ministero per ratificare l’accordo sottoscritto”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mao

    IL proprietario è…….uno dei potenti del pianeta economico-finanziario vedere bildeberg 2015

  2. Scritto da Popi

    Tutto bene e tutto perfetto……non fosse per il fatto che alle piccole aziende, artigiani e lavoratori autonomi tutte queste forme di “aiuto” e “contratti di solidarietà” non spettano, anzi gravano proprio su queste ultime….le più virtuose e sane, dove le persone realmente lavorano.
    Ciò è iniquo, ingiusto, umiliante e vergognoso.

    1. Scritto da laura

      allora, 2 cose: la prima basta con questa storia degli artigiani e lavoratori autonomi come parte sana del paese! come categoria sono evasori (ripeto come categoria!), e quindi ladri! seconda, andate a dire ai lavoratori della tenaris che sono dei lazzaroni e che realmente NON lavorano……..

      1. Scritto da ma anche no

        Se è per quello glielo dico tutti i giorni quando entro e la maggior parte,quelli coerenti,mi danno anche ragione..