BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incendio comunità disabili Margherita tra i soccorritori: Esperienza terribile – Video

Margherita Cardarilli abita di fronte alla comunità per disabili Deinos di Fiobbio di Albino. Per 13 anni ha lavorato accanto a queste persone e domenica sera, quando la struttura è stata invasa dal fumo, ha ospitato alcuni di loro prima che venissero trasportati in ospedale a Bergamo.

"E’ stata un’esperienza terribile, da dimenticare". Il giorno dopo l’incendio alla casa alloggio Deinos di Fiobbio di Albino, Margherita Cardarilli è ancora lì, davanti a quella struttura dove ha lavorato per 13 anni e dove porta una parola di conforto alle inservienti che aspettano di entrare per prendere gli abiti degli ospiti. Domenica sera, verso le 20.30, prima di chiudere le imposte della sua casa che è proprio di fronte alla casa alloggio ha visto quel fumo e subito si è data da fare.

 

"Molti dei ragazzi erano già stati portati fuori, ma piovigginava e si aspettavano i soccorsi – racconta Margherita – così ho aperto casa mia, e li abbiamo portati dentro. Ma mancavano all’appello due persone che erano ai piani alti, era difficile salire le scale avvolte in un fumo nero. Poi per fortuna sono arrivati i vigili del fuoco e hanno portato fuori quei due ospiti, ma abbiamo temuto il peggio". 

Margherita ha aiutato tutti, oltre ai ragazzi, anche i soccorritori che avevano bisogno di un punto di appoggio mentre trasportavano le 26 persone evacuate dalla struttura. 

Nella mattina di lunedì 15 giugno continuano i sopralluoghi delle forze dell’ordine e dei tecnici dell’Asl per comprendere la causa dell’incendio. Pare esclusa la possibilità di un corto circuito, mentre prende sempre più forza l’ipotesi che ha scatenare l’incendio sia stato un mozzicone di sigaretta lanciato da uno degli ospiti vicino ai rifiuti.  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.