BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Elezioni, ballottaggi: batosta Pd a Venezia e Arezzo

I veri colpi da ko, in questa tornata elettorale, sono stati assestati dal centrodestra che è riuscito a strappare Venezia e Arezzo. Il Pd invece tiene in Lombardia dove riconquista Mantova e si conferma a Lecco. Per il centrosinistra è comunque una sconfitta perché Venezia pesa molto sul bilancio.

Più informazioni su

I veri colpi da ko, in questa tornata elettorale, sono stati assestati dal centrodestra che è riuscito a strappare Venezia e Arezzo. Il Pd invece tiene in Lombardia dove riconquista Mantova e si conferma a Lecco. Per il centrosinistra è comunque una sconfitta perché Venezia pesa molto sul bilancio. Complessiavemente il centrosinistra strappa al centrodestra i comuni di Aosta, Mantova, Trani e conferma i comuni di Trento, Bolzano, Lecco, Macerata. Anche il sindaco di Agrigento viene conquistato dal centrosinistra ma con il Nuovo Centro Destra in posizione prevalente rispetto al Pd. Il centrodestra strappa al centrosinistra i comuni di Venezia, Arezzo e Matera. Conferma i sindaci di Andria, Chieti, Rovigo, Vibo Valentia. Le liste civiche strappano al centrosinistra i comuni di Fermo e Nuoro, confermando i sindaci di Sanluri e Tempio Pausania. Il Movimento 5 Stelle conquista alcuni comuni ma non nei capoluoghi di provincia. Tra i sindaci pentastellati troviamo Venaria Reale, Porto Torres, Quarto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Ma che ci fanno Casson e Civati nel Pd.
    Se il partito è marcio un elemento o due buoni fanno ridere i polli a starvici.
    Agonia per Renzi e le sue pirlate.

  2. Scritto da mare amaro

    Molto semplificando, In Liguria lo zoccolo pd nelle primarie ha fagocitato i voti delle destre per far fuori Cofferati. Poi le destre sono rientrate nell’alveo, e hanno fatto fuori la Paita, che non ha ricevuto i voti della sinistra PD, che è anche andata al mare. A Venezia gli elettori PD sono andati al mare per non votare Casson, quindi il PD l’ha preso ancora in quel posto. Della serie: il mare non fa bene al PD.

  3. Scritto da Gaetano Bresci

    che cavolo gioiranno mai coloro che lo fanno, visto che MENO DELLA META’ degli aventi diritto si è recata alle urne. A Venezia, per es.,il sindaco di destra è scelto solamente da un quarto della popolazione votante. Sono le regole del gioco, certo, di un gioco marcio che prima o poi si romperà

  4. Scritto da Miki

    Ok gioite pure, chi deve gioire. Ma siamo sicuri che tolto di mezzo Renzi a destra ci sia qualcosa di concreto? Sarebbe Toti l’orso Yoghi? O peggio ancora felpetta Nera (Salvini); quello che va davanti ai rappresentanti di Confindustria a proporre dialoghi peggio di Ecce Bombo “mah faccio cose,vedo gente,…proviamo a uscire dall’euro? No? Boh..”

    1. Scritto da mouse

      Si rassegni Miki,le ruspe stanno arrivando! In alternative abbiamo il pianio B e se perdiamo non è colpa nostra.Il TROTA avrebbe fatto meno disastri del trio Monti/Letta/Renzi.I fatti-dati-numeri parlano chiaro.

      1. Scritto da Miki

        Non abbiamo bisogno di ruspe ma di gente che abbia un progetto attuabile di crescita economica. Salvini continua a sventolare il libercolo di Borghi Aquilini come un ayatollah sventola il Corano;dimenticandosi di dire che nemmeno il governo Berlusconi 1 riusci a mettere due aliquote più alte,al 33% e al 23%,prima dell’11 settembre,dei crack finanziari,della disoccupazione e della crisi economica di oggi. Dubito (eufemismo) che ci riuscirà l’esperto d’arte Borghi Aquilini..

      2. Scritto da Eugenio

        Fare peggio di lega/pdl mi pare davvero impossibile, oltre ai condannati ed inquisiti da far invidia all’ucciardone (ai massimi livelli, non in un comune o in una cooperativa), sono riusciti a mandare sull’orlo della bancarotta la nazione (monti/letta/renzi non ha fatto altro che il lavoro sporco per evitarla) . Non solo , ma i livelli di corruzione , di impresentabilità han raggiunto vertici epici con protezioni intollerabili , almeno nel pd chi sbaglia paga e fanno leggi anticorruzione

        1. Scritto da certo

          Si lega I numeri,non sono ne di destra ne di sinistra e dimostrano chi ha causato il disastro. Indagati e condannati del PD (negli ultimi due anni avete governato alleati con il Berlusca) sono esponenziali rispetto ai cattivi leghisti…Per il resto sono solo sue opinioni,contestabili come tutte.Nel Pd chi sbaglia paga?ma quando mai?!

      3. Scritto da cat

        noi chi? quale piano B? tirate fuori i fucili? quali numeri parlano chiaro?

  5. Scritto da giggi

    bah, aver vinto a mantova e lecco di questi tempi non è male. certo quando hai tutti contro è dura.

    1. Scritto da brao

      Prego??? Ma lei ha mai visto interviste piu’ accomodanti di quelle che fanno a Renzi (abbiamo perso ma non è colpa mia è colpa del PD)?? Ha mai visto un faccia a faccia con Renzie? Se poi è contento lei si fuguri noi.

      1. Scritto da giggi

        che c’entrano le interviste? vogliamo parlare di quelle a silvio, con domande già preparate e giornalista disteso a zerbino? suvvia, volevo dire che con la lega a mille (per motivi noti) passeggiare a lecco e mantova è un buon risultato. si sale si scende, il felpato scenderà più velocemente.

  6. Scritto da paolo

    uhm… dal titolo e dall’incipit sembrerebbe una vittoria per ko al primo round del centro destra… ma basta leggere le altre 10 righe per capire che non è andata esattamente così: persa venezia, che sicuramente è la più importante, guadagna però Mantova e Aosta.. non proprio due frazioncine… ok, perde anche arezzo e matera, ma il titolo avrebbe potuto essere anche “batosta centrodestra ad aosta e mantova”, o no? oppure un titolo “normale” o “imparziale”