BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, Defrel pista calda 5 milioni e due prestiti per strapparlo al Cesena

Marino prova a giocare d'anticipo su Torino e, soprattutto, Bologna per accaparrarsi l'attaccante classe '91 in comproprietà tra Cesena e Parma: alzata di un milione l'offerta economica, alla quale si aggiunge il prestito di un paio di giocatori.

Tecnica, velocità e buona confidenza con il gol: è questo l’identikit dell’attaccante che l’Atalanta sta cercando per rinforzare il proprio reparto avanzato.

Identikit che sembra essere stato disegnato appositamente sulle caratteristiche di Gregoire Defrel, 24enne attaccante francese in comproprietà tra Parma e Cesena e che, proprio con la maglia dei romagnoli, è reduce da una stagione ricca di soddisfazioni personali: 9 reti in 34 presenze e tante giocate da stropicciarsi gli occhi.

Lo sanno benissimo i tifosi nerazzurri che lo hanno maledetto nei primi quarantacinque minuti della sfida dell’Atleti Azzurri d’Italia: due gol in successione, due rasoiate di sinistro in cui ha messo in mostra tutte le sue qualità, prima delle rimonta atalantina.

Su di lui ha messo gli occhi Pierpaolo Marino ma la concorrenza è tanta e pure agguerrita: Torino e Bologna si sono fatte avanti, l’Atalanta ha già intavolato la trattativa con il direttore tecnico del Cesena Rino Foschi, provando a sfruttare rapporti già ottimi.

Quattro milioni e i prestiti di Kone, Molina o Caldara la prima offerta di Marino, insidiata dalla proposta del Bologna di tre milioni più il cartellino di Mancosu: l’Atalanta non vuole aspettare, vuole mettere le mani su Defrel ancora prima che la comproprietà tra Parma e Cesena si risolva.

Ecco perchè Marino ha rilanciato subito, alzando di un milione l’offerta economica e proponendo il prestito di due giocatori, aggiungendo alla rosa dal quale sceglierli anche Giuseppe De Luca. Il Cesena, in particolare, sembra apprezzare particolarmente il profilo della "Zanzara", quest’anno in prestito al Bari, così come quello del giovane Caldara, difensore centrale reduce dall’esperienza al Trapani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.