BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Variante di Zogno “I lavori riprenderanno dal prossimo gennaio”

Il progetto definitivo è stato concluso e nelle prossime settimane verrà indetta la gara di appalto. Queste due tappe presuppongono che, con ogni probabilità, i lavori riprenderanno tra le fine dell'anno e l'inizio del 2016

E’ trascorso quasi un anno dalle settimane in cui le certezze sulla conclusione della variante di Zogno hanno iniziato a vacillare. Sono passati invece solo pochi mesi dalla promessa fatta dagli assessori regionali Sorte e Terzi: “I lavori per la variante di Zogno riprenderanno entro la fine del mese di maggio e l’opera si farà tutta” (vedi lancio originale di Lombardia Notizie). Una previsione forse troppo ottimistica. Maggio è finito, è quasi la metà di giugno e in Valbrembana non si è mosso nulla. Perché non c’è nulla da muovere: il nuovo appalto non è stato ancora pubblicato.

Potrebbe essere pronto a breve, come conferma il consigliere delegato alla Mobilità Pasquale Gandolfi, che sul tema variante di Zogno ha sempre mantenuto una posizione prudenziale seguendo il caso giorno per giorno. “Il progetto definitivo è stato concluso e nelle prossime settimane verrà indetta la gara di appalto. Queste due tappe presuppongono che, con ogni probabilità, i lavori riprenderanno tra le fine dell’anno e l’inizio del 2016”.

Dopo l’abbandono di Itinera, che ha lasciato il cantiere dopo lo stop ai lavori imposto dalla mancanza di soldi, le strade da seguire per completare l’opera sono due: “Stiamo aspettando una risposta dal ministro del Trasporti Graziano Delrio sulla concessione di cinque milioni di euro per la variante di Cisano, che a sua volta sbloccherebbe fondi per Zogno (leggi qui). Se la risposta sarà affermativa potremmo procedere con un affidamento unico da 31,5 milioni di euro. In caso contrario siamo pronti a fare più gare, di cui la prima da 12,5 milioni di euro. Il punto fondamentale è la partenza dei lavori e il fatto che vengano eseguiti in continuità, senza stop”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ercole

    Il commento è nei fatti.

  2. Scritto da Silvia

    Se la variante di zogno verrà pronta almeno alla fine del 2016 giuro che farò dire una messa!!!

  3. Scritto da MAURIZIO

    “La manipolazione degli appalti e le truffe riprenderanno il prossimo Gennaio”.

  4. Scritto da angilberto

    Che povero paese è il nostro… fossimo la Francia o la Germania avremmo superstrade con relative gallerie e a 2 corsie per ogni senso di marcia che partono dalle tangenziali di BG fin verso Piazza Brembana e Clusone e oltre magari fino a Sondrio e la Svizzera. E così verso Sud ora con strade da 3°mondo. Bergamo forse non se lo meriterebbe? Io dico di si… e aggiungerei anche una rete ferroviaria di livello europeo e non da Fahrwest come l’attuale.

  5. Scritto da alex71

    Via mandiamo tutti nel paese dei balocchi a costruire gallerie, grazie alle vostre continue BUGIE!