BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Belotti è sul mercato e l’Atalanta ci prova: servono 5 milioni

Il bomber bergamasco potrebbe non restare a Palermo e i nerazzurri sono pronti a muoversi per iniziare a pensare al dopo-Denis (che sogna il ritorno in Argentina). Ma il suo futuro, Belotti, lo deciderà solo dopo l'avventura europea che vivrà con l'Under 21 di Di Biagio.

Più informazioni su

Giovane e bergamasco. Ma soprattutto bomber. Andrea Belotti rispecchia in lungo e in largo il perfetto identikit del centravanti che l’Atalanta sta cercando per il reparto offensivo che dalla prossima stagione potrebbe rimanere orfano del Tanque Denis, l’uomo che più ha segnato in maglia nerazzurra negli ultimi quattro campionati.

Al club orobico c’è chi non ha mai digerito il fatto che un ragazzo bergamasco cresciuto in una società della provincia abbia spiccato il volo lontano da Zingonia, prima con la maglia dell’AlbinoLeffe, poi con quella del Palermo. Proprio i rosanero, che hanno vissuto passo passo l’ultima crescita di Belotti, non sembrano decisi a puntare sul talento ex Grumellese che, per la prossima sessione di mercato, è stato dichiarato cedibile dallo stesso Zamparini. Il prezzo? Assolutamenre accessibile per le casse nerazzurre: 5 milioni di euro per l’acquisto del cartellino.

All’Atalanta Belotti piace eccome e se Denis dovesse davvero partire (come sembra) per tornare nell’amato Independiente, Sartori e Marino proverebbero a strappare il bomber bergamasco ai siciliani che sembrano disposti a intavolare una trattativa anche sula base di un prestito secco con diritto di riscatto obbligatorio per la stagione seguente. E allora sì che i nerazzurri farebbero un grande colpo, portandosi a casa uno degli attaccanti più promettenti dell’intero panorama nazionale ed europeo. A dirlo sono i numeri: in campo 38 partite su 38 (come lui solo Rugani, Toni e Callejon), il bomber classe ’93 dal 1′ ha giocato appena 9 volte (record forse storico in Serie A) ma è quasi sempre stato decisivo con le sue 6 reti messe a segno: la doppietta col Napoli e i gol realizzati nei minuti finali della gare con Sassuolo, Verona e Roma hanno regalato punti pesanti per il Palermo. Marcature che vanno poi sommate alle 6 infilate in giro per l’Europa con gli azzurrini di Di Biagio nelle ultime 9 uscite.

Per il momento la testa del bomber bergamasco è orientata solo verso l’Europeo ceco che si chiuderà il 30 giugno con la finalissima di Praga (l’Italia ha tutte le carte in regola per esserci). Poi ci sarà tempo per pensare al futuro. E, magari, di fare un pensierino all’Atalanta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Christian1983

    A 5 mln è a sconto! Da prendere al volo!

  2. Scritto da 55 mano

    che desolazione, avete paura a dire che giocava nell’ALBINO-LEFFE, siete scorretti.

    1. Scritto da occhiali

      A Bergamo ci sono molti oculisti: visto che nell’articolo c’ scritto chiarissimamente “prima con la maglia dell’Albinoleffe”.. O forse perchè non era scritto maiuscolo e col trattino?

  3. Scritto da veronika

    Da affiancare a Pinilla nel 3-4-3 o nel 4-3-3 non va assolutamente bene. Meglio Sau. Certo l’attaccante è valido, e se fosse disposto ad avere un ruolo di seconda scelta per un annetto, sarebbe davvero un gran colpo.

    1. Scritto da Francesco

      Mi permetta di domandare chi sarebbe per Lei la prima scelta? Il bollito Denis forse? Siamo l’Atalanta e non possiamo permetterci i Messi o i Ronaldo. Belotti qui potrebbe maturare giocando con continuità e tranquillità. Mi auguro che trovi una squadra che creda in lui e lo scelga come punta titolare per la prossima stagione! Se saremo noi ben venga!