BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Tasi e Imu a Bergamo tasse inique anche con Gori Nulla è cambiato dal 2014”

Federconsumatori all'attacco dell'amministrazione comunale in merito a Tasi e Imu. La scadenza della prima rata è fissata il prossimo 16 giugno, ma sono i criteri della tassazione a non convincere l'associazione dei consumatori.

Federconsumatori all’attacco dell’amministrazione comunale in merito a Tasi e Imu. La scadenza della prima rata è fissata il prossimo 16 giugno, ma sono i criteri della tassazione a non convincere l’associazione dei consumatori.

“Nessuno degli Amministratori del Comune di Bergamo dice una sola parola nel merito di quanto anche quest’anno i Cittadini sono tenuti a pagare per le tasse sulla casa (TASI e IMU). Gli unici argomenti a tenere banco sembrano essere l’invio (o il mancato invio) a domicilio dei bollettini precompilati e delle immancabili “code” negli uffici comunali preposti.

Giusti temi da esaminare, ma non certo quelli che fanno la differenza tra un trattamento equo ed uno iniquo. Della scelta economica fatta l’anno scorso dai precedenti Amministratori e confermata dagli attuali nessuno parla. Decisione che comportò una “rivoluzione” in ambito di tassazione sulla casa. Federconsumatori in quell’occasione fece sentire la propria opinione di forte critica all’introduzione delle nuove tasse che colpivano i piccoli proprietari e premiavano i grandi con un comunicato che evidenziava la palese ingiustizia di trattamento. 

“…Ad esempio portammo due casi significativi:

A) Proprietario di bene dal valore calcolato con base imponibile di 50.000 €; 

B) Proprietario di bene dal valore (base imponibile) di 300.000 €.

A), che nel 2012 era esente , ora dovrà pagare 100 euro;

B) che prima pagava 1.000 €, ora ne dovrà pagare 900”.

Alle rimostranze di Federconsumatori e di tantissimi contribuenti gli attuali Amministratori promisero che l’anno successivo (2015) la delibera che portò a questa iniqua situazione sarebbe stata corretta. Si trattava soltanto di aspettare e non dimenticare le promesse”.

Risultato: Dall’anno scorso il sistema di calcolo della TASI e dell’IMU è rimasto invariato; comunicazioni sull’utilizzo della quota riservata ai cosiddetti “servizi indivisibili” e relativa quantificazione non se ne hanno; le tasse non si possono ancora pagare direttamente presso lo sportello che fornisce i modelli per il versamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gambero rosso

    Vorrete mica “cambiare passo” troppo alla svelta, no?

  2. Scritto da Lionello

    Se un’associazione vicina alla sinistra come federconsumatori dice che Gori non rispetta le promesse credo che non vi sia più bisogno di provare altro. Questa Amministrazione è davvero una delusione, tanti slogan ZERO CONCRETEZZA

  3. Scritto da gigi

    Ovviamente si sono guardati bene dall’applicare la legge del 2007 che permetteva di calcolare TASI e IMU sulla “media del valore di mercato qualora questo risultasse del 30% superiore a quello della rendita catastale rivalutata”. Sai che botta avrebbe preso qualcuno dei quartieri bene, mentre quelli di periferia avrebbero avuto una drastica riduzione…Quello che ha fatto Marino a Roma, per intenderci…(anche se poi non ha visto la mafia imperante nel suo partito)

  4. Scritto da superciuck

    Perchè inique? Dobbiamo pur tutelarli sti “poveri” ricchi, no? D’altronde se tutti e tre i candidati alle primarie del centrosinistra abitavano in città alta….Riducendo le aliquote e riducendo le detrazioni è chiaro che si favoriscono gli immobili di maggior valore..C’era un personaggio dei fumetti che si chiamava Superciuck (e beveva come una spugna) che rubava ai poveri per dare ai ricchi. Ecco, siamo lì….

  5. Scritto da stufo

    Gli asini volano. Ditemi una promessa rispettata da Gori e CO. Sto ancora aspettando il parcheggio al nuovo ospedale Ospedale

    Vi invito a guardare l’intervista di BGnews
    https://www.youtube.com/watch?v=osxqY8wx_aU

    1. Scritto da il polemico

      beh,l’idea per il parcheggio all’ospedale prevedeva di atrezzare un’area privata per questo fine,dimenticandosi però di chiedere prima al privato se era d’accordo.dopo che non se ne fece più nulla,si era giustificò che non era colpa sua se il privato non ci stava alla sua idea…..ma che cosa strana,nessuno lo avrebbe mai pensato