BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rilancio della formazione professionale tra job act e garanzia giovani

Venerdì 12 giugno alle 11 nell'Aula 1 in via Pignolo 123 dell'Università degli Studi di Bergamo, viene organizzato un convegno sul tema: "Rilancio della formazione professionale tra job act e garanzia giovani".

Il futuro dell’istruzione e formazione professionale è al centro dell’incontro organizzato per venerdì 12 giugno alle 11 nell’Aula 1 in via Pignolo 123 dell’Università degli Studi di Bergamo che sviluppa il tema: "Rilancio della formazione professionale tra job act e garanzia giovani".

L’incontro, realizzato in collaborazione dall’Università di Bergamo, Forma – Sistemi formativi aziendali di Confindustria Bergamo e SID – Scuola Internazionale di Dottorato Formazione della persona e Mercato del lavoro, viene organizzato in occasione della presentazione a Bergamo del volume di Nicola D’Amico, edito da Franco Angeli, "Dall’uomo da lavoro, al lavoro per l’uomo. Storia della formazione professionale in Italia dalle origini ai giorni nostri".

I lavori saranno introdotti e moderati da Claudio Gentili, Vicedirettore Area Education e Innovazione di Confindustria; parteciperanno al confronto: Giuseppe Bertagna, Coordinatore Dottorato di ricerca in Formazione della persona e mercato del lavoro; Savino Pezzotta, Presidente C.I.R. ed ex Segretario generale Cisl; Alessia Ceroni, Consigliere d’Amministrazione di Forma – Sistemi formativi aziendali srl di Confindustria Bergamo, già Vicepresidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo, con delega all’Education; Maurizio Chiappa, Dirigente scolastico dell’IIS Marconi di Dalmine. All’incontro sarà presente anche l’autore del volume.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.