BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parcheggio ex faunistico, il Comune mette alle strette la società per ridurre i posti

Palafrizzoni mette alle strette Bergamo Parcheggi per rivedere e ridurre il progetto del parcheggio sotto l'ex faunistico, così come auspicato in campagna elettorale un anno fa.

Più informazioni su

Palafrizzoni mette alle strette Bergamo Parcheggi per rivedere e ridurre il progetto del parcheggio sotto l’ex faunistico, così come auspicato in campagna elettorale un anno fa (leggi qui). La situazione è ferma dal 30 dicembre 2008, quando una frana si è abbattuta sullo scavo (leggi qui).

Una delibera molto netta è stata approvata dalla Giunta comunale. Palafrizzoni chiede alla società di rispettare una serie di paletti: pagamento delle penali (1,6 milioni di euro), certificazione di idoneità a continuare il cantiere, ordine di ripresa dei lavori dal prossimo 4 novembre, rimozione della terra franata.

L’obiettivo è uno solo: obbligare la società a tornare al tavolo per ridiscutere la convenzione che non può essere modificata o stracciata a causa di un esborso troppo oneroso da parte dell’amministrazione. E’ l’unica strada per modificare il progetto e ridurlo “il più possibile – come auspicato dal sindaco durante un confronto in campagna elettorale – riservando tutti i posti ai residenti”. “Non rinunciamo a quanto contenuto nel nostro programma – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Marco Brembilla -. Questa delibera è un atto molto importante perché formalmente riprendiamo la questione del parcheggio dopo che per anni non è stato fatto nulla. Ordiniamo al concessionario il rispetto di una serie di aspetti su cui non possiamo più sorvolare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nico

    …ah se fosse possibile consultare liberamente la convenzione… magari sarebbe possibile capire CHI e PERCHE’ ha lasciato passare così tanto tempo e capire PERCHE’ non è conveniente per il comune recedere… e soprattutto a parte le PENALI possibile che non si possa fare una richiesta DANNI a chi ha curato il progetto e fatto i lavori? Ma soprattutto tutti i SOLDI che ATB ha versato e continua a versare saranno recuperati in qualche modo?

  2. Scritto da Mirko Isnenghi

    Io non mi fiderei troppo della stabilità della collina. In ogni caso sarebbe ora farsi pagare le penali e sciogliere il contratto per i posteggi visto che ci abbiamo rimesso migliaia dal euro all’anno dal 2010, anno in cui doveva essere consegnato il posteggio.

  3. Scritto da Mirko Isnenghi

    Io non mi fiderei troppo della stabilità della collina. In ogni caso sarebbe ora farsi pagare le penali e sciogliere il contratto per i posteggi visto che ci abbiamo rimesso migliaia dal euro all’anno dal 2010, anno in cui doveva essere consegnato il posteggio.

  4. Scritto da Brembilla

    Me ricordo male o quell’area era sotto sequestro fino a un anno fa?