BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tutti in fila per la Tasi Il Comune: Orario continuato per smaltire le richieste

Dodici sportelli aperti con orario continuato per smaltire più velocemente possibile le richieste e i flussi di questi giorni a Palazzo Uffici: martedì le code si sono completamente risolte alle 12.30, grazie al potenziamento del servizio e 6 dipendenti in più.

Più informazioni su

“Alle ore 12.30 di oggi il grande flusso di contribuenti accorsi agli sportelli nella mattinata era stato completamente smaltito”: il vicesindaco Sergio Gandi spiega l’impegno del Comune per far fronte all’imminente scadenza di TASI e IMU, scadenza che ha visto confluire centinaia di cittadini in questi giorni nelle stanze di Palazzo Uffici.

Nella giornata di lunedì gli accessi registrati al servizio tributi del Comune di Bergamo sono stati pari a 630, in quella di marrtedì il dato è stato addirittura superiore (il dato medio degli accessi della scorsa settimana si è attestato a cifre notevolmente inferiori, pari a poco più della metà): “Grazie a un servizio potenziato – spiega il vicesindaco Sergio Gandi – siamo riusciti a far fronte al grande flusso di cittadini di questi due giorni: nella giornata di martedì, e nei prossimi giorni, è stato istituito l’orario continuato in tutti e 12 gli sportelli dedicati al servizio. Sono stati ben 6 gli effettivi in più per smaltire il più rapidamente possibile le richieste e i flussi di questi due giorni”.

“Il Comune di Bergamo ha inviato nei giorni scorsi – continua Gandi – ben 17mila informative ad altrettanti cittadini, in queste ore arriveranno gli oltre 25mila bollettini precompilati inviati a casa dei contribuenti: non appena le aliquote relative a TASI e IMU sono state approvate dal Consiglio Comunale di Bergamo, il servizio tributi del Comune ha provveduto all’invio del materiale ai nostri concittadini. Non dimentichiamo che il servizio online è comunque attivo già da tempo sul sito del Comune di Bergamo e permette a tutti di calcolare il dovuto e stampare i bollettini comodamente da casa propria. È ovvio che solo coloro che registrano delle modifiche rispetto alle condizioni dello scorso anno (vendita/acquisto di immobili, nuove condizioni per detrazioni) hanno necessità di ricalcolare il dovuto quest’anno. Per eventuali informazioni, – conclude Gandi – esistono diversi numeri attivi, dedicati esclusivamente all’assistenza ai cittadini nella compilazione dei bollettini e all’inserimento dei dati corretti”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.