BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, lunghe code per pagare la Tasi: attesa di 200 persone – Il video

A una settimana dalla scadenza del versamento dell'acconto Tasi, Palazzo Uffici a Bergamo è stato preso d'assalto dai cittadini: l'attesa per gli sportelli dedicati al pagamento dei tributi era di circa 200 persone.

Si avvicina la scadenza del versamento dell’acconto Tasi e Palazzo Uffici viene preso d’assalto dai cittadini: entro martedì 16 giugno, infatti, va pagato il 50% dell’imposta dovuta, calcolata sulla base delle aliquote e delle detrazioni vigenti nell’anno 2014.

Sin dall’apertura, alle 8.30, tantissima gente si è presentata agli sportelli martedì 9 giugno per un’attesa che è arrivata addirittura alle 200 persone alle 10 del mattino e che ha faticato a smaltirsi nonostante la velocità degli impiegati comunali.

Impossibile tradurre in termini di tempo tale attesa ma in molti, dopo aver preso il biglietto e dato un’occhiata al tabellone luminoso dello sportello polifunzionale, hanno scelto di tornarsene a casa e di ripresentarsi più tardi, sicuri di essere ancora in tempo per il proprio turno: tra questi, la maggior parte non ha ricevuto a casa il bollettino precompilato e, per non rischiare di arrivare in ritardo, ha preferito anticipare i tempi e andare direttamente agli sportelli comunali.

Come ricorda il Comune di Bergamo sul proprio sito ufficiale, l’F24 può essere compilato e stampato comodamente da casa inserendo i propri dati con il servizio online, al quale si può accedere da questo indirizzo: CLICCA QUI

Per chi, invece, preferisce avere il supporto degli impiegati comunali, Palazzo Uffici rimane aperto dalle 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 16 dal lunedì al venerdì. Se la posizione del contribuente non registra variazioni rispetto al 2014 è disponibile anche l’assistenza all’Urp per la compilazione dell’F24.

La sensazione è che fino a martedì 16 giugno la situazione agli sportelli di Palazzo Uffici rimarrà a grandi linee la stessa, in attesa del nuovo round per il saldo, da versare entro il 16 dicembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio

    In un Paese dove tutto è incerto, salvo il pagare le tasse e se lo fai in ritardo ti fanno pagare una bella e salata multa, il povero cittadino, rispettoso delle leggi e degli obblighi, si premura di pagarle anche a costo di fare interminabili code. Siamo un uno stato borbonico e null’altro ! C’è sempre più da vergognarsi di essere italiani. E tutto ciò grazie ai politici ed ai burocrati !! Che amarezza !!

  2. Scritto da Luis

    Siamo proprio bergamaschi, lavorare e pagare tasse e facendo pure la coda! per forza partono con il barcone, impariamo dai nostri connazionali più evoluti, a Salerno del mitico De Luca, che è pure il più rigoroso, 80000 case abusive condonate, avete capito bene, 80000, mai pagato un centesimo e prendono pure il premio…

  3. Scritto da gambero rosso

    io non ho ricevuto alcun bollettino e pur avendo pagato la rata di dicembre sul sito del Comune non ho trovato alcun dato….
    Oltretutto hanno tolto anche il servizio decentrato svolto lo scorso anno presso le ex Circoscrizioni…
    Più che un cambio di passo, una retromarcia…

  4. Scritto da anna

    Ma in campagna elettorale qualcuno si era stracciato le vesti per le code tasi e aveva detto “mai più”
    Ricordo male?

    Anna

  5. Scritto da gigi number one

    Che c’entra Gori o chiunque sia sindaco ? La coda la fa chi la vuole fare. Io se proprio sono costretto mi porto almeno un libro da leggere.

    1. Scritto da what?

      Scusi, ma Lei non sa che l’organizzazione degli uffici comunali dipende dall’amministrazione Comunale e quindi da chi governa la città?
      O forse Gori non è il Sindaco di Bergamo?
      Quando è in coda potrebbe portarsi un libro di diritto amministrativo, oppure che la claque sia in grado di portare giustificazioni un po’ più plausibili

  6. Scritto da Giuseppe2

    e’ questo il rinnovo di Gori, Bravo Gori. Vai avanti cosi’.

    1. Scritto da Riccardo Schwamenthal

      A me, e in tutto il mio condominio, è arrivata stamattina la cartella per pagare la Tasi comodamente in banca o in posta. La scadenza è il 16 per cui non capisco tutta questa fretta di andare in Comune. Non credo che io e i miei condomini siamo dei privilegiati. Gori l’aveva promesso l’anno scorso e ha mantenuto l’impegno.

      1. Scritto da edoardo

        Io non ho ricevuto nessun bollettino per cui per quanto mi riguarda non ha mantenuto un bel niente. In campagna elettorale faceva lo splendido con la gente in coda e ora.. sparito

      2. Scritto da festina lente

        Io invece ad oggi non ho ricevuto niente nonostante abbia sempre pagato regolarmente negli anni scorsi. E mancano solo 4 giorni alla scadenza (altro che tanta fretta….). E anche tutta la gente che era in coda penso non abbia ricevuto niente…Se questo è “mantenere gli impegni” siamo proprio messi male…

  7. Scritto da Gigi

    Evviva il cambio di passo

  8. Scritto da bravi

    Dai bergamaschi tutti in coda a pagare…la cosa che sapete fare meglio! Lavorare e pagare.

    1. Scritto da Boris

      Ahaha verissimo! E aggiungerei anche…”stare in coda”.
      Tutti a brontolare e poi…di corsa tutti a mettersi in coda 10 giorni prima per pagare.