BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da Baselli a Zappacosta passando da Sportiello: sarà una U21 nerazzurra

In Repubblica Ceca dal 17 giugno l'Europeo Under21 vedrà protagonisti anche tre atalantini: i titolarissimi Baselli e Zappacosta, e Sportiello, che si giocherà il posto tra i pali con Bardi. Occhio anche al bomber bergamasco Belotti. Il 18 giugno il debutto degli azzurri con la Svezia, poi Portogallo e Inghilterra.

Sarà una Under21 colorata di nerazzurro quella che dal prossimo 17 giugno si giocherà la fase finale dell’Europeo di categoria in Repubblica Ceca. Con Marco Sportiello, Davide Zappacosta e Daniele Baselli, infatti, l’Atalanta è la squadra più rappresentata (assieme ad Empoli e Cagliari) tra serie A e serie B con tre elementi che prenderanno parte alla manifestazione che porterà in terra ceca il meglio del calcio europeo under 21.

Baselli e Zappacosta saranno due pedine fondamentali dell’Italia targata Di Biagio, così come il bomber made in Bergamo Andrea Belotti che avrà tutto il peso dell’attacco sulle spalle e al quale si chiederanno i gol che dovranno trascinare la spedizione azzurra fino alla finalissima del 30 giugno. Tra i pali, invece, il titolare potrebbe essere il livornese Francesco Bardi che, nonostante la tanta panchina vista quest’anno a Verona, non dovrebbe perdere il posto in favore dell’atalantino Sportiello. Ma, come ammesso dallo stesso Ct, nulla è ancora deciso definitivamente. Grossa delusione, invece, per Salvatore Molina, escluso un po’ a sorpresa dalla lista dei 27 che domenica diventerà di 23.

Tanta l’attesa dei tifosi: il gruppo di Di Biagio, infatti, è sicuramente uno dei più forti sulla carta e si giocherà l’accesso alle Olimpiadi di Rio 2016 e – perché no – la vittoria finale della competizione. Non ci saranno però due elementi che avrebbero potuto dare una grossa mano ma che negli ultimi due anni sono stati impiegati in pianta stabile nella Nazionale maggiore, El Shaarawy e De Sciglio. Di Biagio ha così deciso di portare fino in fondo quel gruppo che ha conquistato a suon di vittorie la qualificazione alla fase finale.

La squadra partirà lunedì 15 giugno alla volta della Repubblica Ceca e giovedì 18 farà il suo esordio con la Svezia all’Ander Stadium di Olomouc (ore 18). Domenica 21 giugno al City Stadium di Uherske Hradiste affronterà il Portogallo (ore 20.45) e mercoledì 24 tornerà ad Olomouc per l’ultima sfida del girone con l’Inghilterra (ore 20.45).

L’elenco dei convocati

Portieri: Bardi (Chievo Verona), Leali (Cesena), Sportiello (Atalanta);

Difensori: Barba (Empoli), Bianchetti (Spezia), Biraghi (Chievo Verona), Izzo (Genoa), Murru (Cagliari), Romagnoli (Sampdoria), Rugani (Empoli), Sabelli (Bari), Zappacosta (Atalanta);

Centrocampisti: Baselli (Atalanta), Battocchio (Virtus Entella), Benassi (Torino), Cataldi (Lazio), Crisetig (Cagliari), Dezi (Crotone), Sturaro (Juventus), Verre (Perugia), Viviani (Latina);

Attaccanti: Belotti (Palermo), Berardi (Sassuolo), Bernardeschi (Fiorentina), Longo (Cagliari), Trotta (Avellino), Verdi (Empoli).

 

Il programma dell’Italia

Giovedì 18 giugno, ore 18: Italia-Svezia;

Domenica 21 giugno, ore 20.45: Italia-Portogallo;

Mercoledì 24 giugno, ore 20.45: Italia-Inghilterra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da veronika

    Colombi (Rossi)
    Masiello(Nica) Benalouane(Caldara) Biava(Rodrigo Ely) De Ceglie(Dramè)
    Gomez(Giorgi) Cigarini(Molina) Gagliardini(Cazzola) D’Alessandro(Estigarribia)
    Baselli (Sau) Pinilla (Boakye)

    +Stendardo, Grassi, Suagher, Konè,, Mangni

  2. Scritto da veronika

    Baselli è un campione. Zappacosta va venduto in Inghilterra perchè lì può diventare un crack assoluto. Sportiello è bravo, non è un fenomeno. Sogno di vedere Baselli a fare ciò che faceva Doni, dietro a Pinilla. Un 4-4-2 con Gomez a fare il Langella, Cigarini e Gagliardini centrali e Esti o D’Alessandro.
    Dietro Masiello Benalouane Biava e un nuovo acquisto sull sx (mi piace De Ceglie). In porta riprendiamoci il forte Colombi. In panchina Del Neri