BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Beni confiscati alle mafie, fondi Ue per la riqualificazione Guarda la mappa di Bergamo

Ogni anno le forze dell'ordine sequestrano case, terreni, negozi e aziende alla criminalità organizzata. Come vengono utilizzati questi beni? I fondi stanziati dall'Unione europea e dallo Stato non sono sufficienti a riqualificare tutti gli immobili cofiscati. Consulta la mappa dei beni sequestrati in provincia di Bergamo.

Sono sempre di più, anche in provincia di Bergamo, i beni confiscati alla criminalità organizzata. Case, aziende, terreni e negozi che le forze dell’ordine hanno strappato alle cosche in seguito alle inchieste scattate su tutto il territorio nazionale. La mafia esiste, anche in Bergamasca, e i sequestri ne sono la prova tangibile. Si tratta di un enorme patrimonio finanziario e immobiliare, monitorato costantemente dall’agenzia nazionale per l’amministrazione dei beni sequestrati (Anbsc), dall’associazione Libera e anche da progetti partecipativi come “Confiscati bene”.

Quale destino per queste proprietà? Spesso vengono lasciate alle amministrazioni locali oppure ad associazioni del territorio. In tempi di vacche magre però i Comuni sono costretti a vendere privandosi di un patrimonio che potrebbe essere valorizzato. L’Unione europea sta spingendo molto sul tema, anche con un sostegno economico: la direttiva approvata a febbraio 2014 invita gli Stati ad adottare misure per utilizzare i beni confiscati “per scopi di interesse pubblico e sociale”.

I progetti di riqualificazione approvati sono 190 per un totale di 151,5 milioni di euro, di cui 140 provenienti da Bruxelles e 11,5 da Roma. I fondi sono stati in larga parte utilizzati da Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, per un totale di 128,2 milioni di euro. La Lombardia (come si può vedere dai dai di OpenCoesione) per ora ha attivato un solo progetto, definito “soft”, per un importo da 600 mila euro. E’ evidente però che per riqualificare tutti i beni, anche in provincia di Bergamo, servirebbero ben altre risorse.

Dal 2009 il coordinamento di Libera Bergamo ha costituito un sottogruppo formato da quattro donne per studiare ed analizzare i beni confiscati presenti sul territorio provinciale. Si tratta di un lavoro prezioso che vi proponiamo.

MAPPA E DATI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

Geoblog dei Beni Confiscati

In Italia oltre la metà dei beni immobili (56,4%) sono unità immobiliari ad uso abitativo o assimilabili, il 31,5% è costituito a terreni, mentre il 9,1% è costituito da unità immobiliari ad uso commerciale e industriale. Per quanto riguarda le aziende, quasi una su cinque appartiene al settore edile e delle costruzioni; stessa quota per il comparto del commercio (inclusi riparazione di veicoli, beni personali e casa), mentre un altro 8% circa incide sul settore alberghiero e della ristorazione.

LE CONFISCHE IN LOMBARDIA

Oltre alle risorse economiche è fondamentale mantenere viva l’attenzione sociale su questi beni. Ad esempio con “E!state Liberi”, iniziativa di Libera che coinvolge giovani in campi di volontariato e formazione in Lombardia. L’obiettivo principale è di “diffondere una cultura fondata sulla legalità democratica e giustizia sociale che possa efficacemente contrapporsi alla cultura della violenza, del privilegio e del ricatto. L’attività dei campi di volontariato si svolge su vari momenti:il lavoro agricolo o attività di risistemazione del bene, lo studio e l’incontro con il territorio per uno scambio interculturale”.

LINK E FONTI

OPENCOESIONE

LIBERA BERGAMO

ANBSC

CONFISCATI BENE

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.