BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Stop al lavoro minorile” A San Pellegrino Terme incontro con Landini

Domenica 14 giugno Tavola della pace Valle Brembana e l'agenzia dell'Onu International Labour Organization promuovono la giornata "Stop al lavoro minorile". Tra gli ospiti, il segretario generale della Fiom Maurizio Landini, l'imprenditore testimone di giustizia Gaetano Saffioti e Cino Tortorella, in arte "Mago Zurlì".

Il segretario generale della Fiom Maurizio Landini, l’imprenditore testimone di giustizia Gaetano Saffioti e Cino Tortorella, in arte "mago Zurlì", portavoce dei diritti dell’infanzia, saranno a San Pellegrino Terme per una giornata su sfruttamento minorile, lavoro e diritti. L’appuntamento è domenica 14 giugno ed è organizzato da Tavola della pace Valle Brembana – circolo don Andrea Gallo e Peppino Impastato con l’agenzia dell’Onu "Ilo – International Labour organization".

Intitolato "Voglio giocare anch’io – Stop al lavoro minorile", propone inaugurazioni di luoghi-simbolo a San Giovanni Bianco e a San Pellegrino Terme, dove si terrà anche un incontro a tema.

Si comincerà alle 10 al palazzetto dello sport di San Giovanni Bianco, dove si svolgerà l’inaugurazione di due murales, pensati ed eseguiti dagli studenti dell’accademia "Carrara" di Belle Arti di Bergamo. Una creazione ispirata al tema dello sfruttamento del lavoro minorile, non solo come denuncia, ma come inno alla preziosità dell’infanzia: un’opera che, in quanto pubblica, permetterà a tutte le generazioni di risvegliare un impegno alla trasformazione sociale.

Più tardi, ci si sposterà all’area parco giochi di San Pellegrino Terme dove, alle 11.30, è in programma l’inaugurazione del gioco/opera pittorica "Sulle ali dell’oca". Si tratta di un grande gioco dell’oca dedicato al contrasto dello sfruttamento del lavoro minorile, una piaga che affligge nel mondo più di 1687 milioni di bambini e adolescenti. La forma del circuito si ispira al "Terzo paradiso", manifesto artistico suggerito dal maestro Michelangelo Pistoletto, la cui filosofia ben si coniuga con il tema umanitario in progetto, che è stato molto apprezzato alla sede Onu di Ginevra, dove si auspica possa essere di ispirazione in tante altre città. I disegni delle caselle sono stati realizzati dagli studenti dell’Accademia "Carrara" di Belle Arti di Bergamo, del liceo artistico statale "Giacomo e Pio Manzù" di Bergamo e dagli alunni della scuola primaria di San Pellegrino Terme, con il contributo del vignettista Vauro e di diversi artisti quali Nunzia Busi e Anna Di Biccari e Salvatore Falci, progettista e coordinatore dell’iniziativa.

Nel pomeriggio, l’appuntamento è al Palasport di San Pellegrino Terme, dove si terrà il convegno "Cittadinanza attiva e creatività per la difesa dei diritti. Si all’istruzione di qualità, no al lavoro minorile". Saranno ospiti: Maria Gabriella Lay, rappresentante di Ilo/Onu; Elena Ferrara, senatrice prima firmataria del disegno di legge "Disposizioni in materia di valorizzazione dell’espressione musicale e artistica nel sistema dell’istruzione"; Maurizio Landini, segretario generale della Fiom; Gaetano Saffioti, imprenditore testimone di giustizia; e Cino Tortorella (in arte "Mago Zurlì"), portavoce dei diritti dell’infanzia. Modererà Salvatore Cannavò, giornalista de "Il Fatto quotidiano".

Prima dell’incontro, per chi volesse, sarà possibile pranzare in compagnia degli ospiti, alle 12.45 al ristorante "La Tavernetta" a Zogno in via Roma, 8. Viene proposto un menù comprensivo di: tortino di verdure su letto di crema al basilico; risottino carnaroli con gli asparagi; lasagnetta di pasta fresca con erbette e patate su fonduta di Branzi; arista al forno al profumo di rosmarino con patatine arrosto; acqua, vino e caffè. La quota è di 20 euro, con prenotazione al 340/3541842 entro il 12 giugno.

Organizzata in occasione della giornata internazionale contro lo sfruttamento del lavoro minorile, l’iniziativa si propone come un’opportunità per conoscere meglio anche il progetto "Scream", che vede impegnata Ilo/Onu nel sostenere i diritti dei bambini attraverso l’educazione, l’arte e i media.

All’evento, patrocinato dai Comuni di San Pellegrino Terme e San Giovanni Bianco, hanno aderito Tu Scuola – Insegnare educando, liceo artistico Manzù di Bergamo, Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo, l’istituto alberghiero e l’istituto comprensivo di San Pellegrino, Arci Bergamo, la Compagnia dei libertari e Unità popolare Valle Brembana – collettivo Domenico Belotti.

Da segnalare, infine, che dal 14 al 21 giugno nell’atrio del municipio di San Pellegrino Terme verrà allestita la mostra fotografica "Il cielo sopra i bambini", con foto di Edoardo Giannotti. L’esposizione si potrà visitare dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 18.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.