BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Melanzane, che bontà! Depurative e deliziose cucinate in mille modi

Al mercato ortofrutticolo da questa settimana è possibile trovare le melanzane a condizioni particolarmente vantaggiose per qualità e prezzo.

Dal proprio fruttivendolo oppure dal proprio ambulante di fiducia, da questa settimana, le melanzane si possono trovare a condizioni particolarmente vantaggiose.

Convenienti, tra i bancali, gli scaffali e le cassette se ne possono trovare una notevole varietà, e molto buone.

Di colore viola, violetto, con buccia striata, tonde, lunghe od oblunghe che siano, hanno principalmente provenienza nazionale e arrivano da regioni particolarmente vicine al nostro territorio. A breve, poi, si potrà contare anche su qualche piccola quota offerta dalla produzione locale.

Ortaggio tipico della bella stagione, da maggio sino a settembre inoltrato sarà possibile acquistare delle valide melanzane, ricche di proprietà benefiche per l’organismo e ingrediente versatile con cui scatenare la propria fantasia in cucina.

Apprezzate da grandi e piccini, si possono preparare in diversi modi ed essere gustate anche dai bambini, utilizzandole, ad esempio, per delle semplici ma sempre sfiziose polpette oppure originali dessert, accompagnate da cioccolato e ricotta. Più in generale, si possono adoperare per appetitosi antipasti, come involtini, quiche o torte salate; per condire e accompagnare deliziosi primi o secondi piatti, in svariate modalità: alla griglia, fritte, ripiene o al vapore. Per i palati più raffinati, poi, ci sono immancabili e classiche specialità come la parmigiana o la caponata, “ever green” sempre molto apprezzate a tavola.

Un consiglio sempre valido, ma in questo caso particolarmente utile, è non eccedere con i condimenti, in particolar modo con l’olio, in quanto quest’ortaggio ha tra le sue caratteristiche quella di assorbire i grassi.

Composte prevalentemente da acqua, le melanzane possono svolgere una preziosa funzione depurativa dell’organismo, divenendo un prezioso alleato in caso di problemi di infiammazione alle vie urinarie. Con una buona presenza di potassio e di altri minerali, inoltre, hanno proprietà rimineralizzanti e ricostituenti.

Dando uno sguardo più in generale all’Ortomercato di Bergamo, in questi giorni, tra le verdure vale la pena di evidenziare un miglioramento del rapporto-qualità prezzo per i peperoni, che si possono comprare a un costo in diminuzione rispetto alle scorse settimane, pur mantenendo un buon standard qualitativo. In marcata flessione anche il valore di mercato di alcune varietà di pomodori.

Passando alla frutta, invece, sono sempre più rilevanti i volumi di albicocche: buono l’aspetto, la pezzatura ed il colore, ma le varietà attualmente offerte sia con origine spagnola sia nazionale, non esaltano le tipiche peculiarità della specie.

Non felicissima la situazione per quanto riguarda le ciliegie: le forti precipitazioni, in alcuni casi accompagnate da violente ed insistenti grandinate, registrate su molte aree produttive, hanno limitato e danneggiato il raccolto delle varietà più precoci ed in alcuni casi ne hanno parzialmente compromesso la qualità che avremmo potuto assaporare più avanti. Intanto, dalla Spagna e dalla Puglia si rilevano i primi arrivi a polpa più dura, mentre per i “duroni” del Veneto e dell’Emilia Romagna si dovrà attendere almeno ancora una settimana.

Per le fragole, sta per concludersi l’offerta del prodotto con origine centro/sud-Italia lasciando pian piano spazio al più fresco raccolto di origine veneta, piemontese e trentina. Importante aumento dei volumi offerti di pesche e nettarine, con un miglioramento della qualità della merce. L’offerta rimane prerogativa dell’area iberica, ma ci sono i primi arrivi di pesche italiane, precisamente pugliese.

Per gli appassionati, poi, è in miglioramento il rapporto qualità-prezzo dei “berrys” piccoli frutti: mirtilli, lamponi, more e ribes. Sulla piazza spuntano i primi esemplari italiani e siamo ancora agli inizi, ma qualche cassettina, frutto del raccolto della produzione locale bergamasca, fa la sua comparsa in mercato. Non va dimenticato che i prodotti di colore blu-viola, soprattutto i frutti di bosco, sono ricchi di vitamina C che, se assunta giornalmente in almeno 200 mg (il fabbisogno medio è di 90 mg al giorno per gli uomini e 80 mg per le donne), contribuisce al mantenimento della normale funzione del sistema immunitario durante e dopo uno sforzo fisico intenso, alla normale formazione del collagene e alla funzione delle ossa, delle cartilagini, delle gengive, della pelle e dei denti.

Infine, è decisamente favorevole l’acquisto di meloni, abbondanti e con una qualità nella massa molto buona, a provenienza nazionale. Se ne trovano varietà dalla buccia retata e da questa settimana anche dalla buccia liscia con polpa più tenera e grado zuccherino elevato.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA (a cura delle amichesciroppate)

MELANZANE FINTE FRITTE

INGREDIENTI

2 melanzane lunghe

2 uova

Parmigiano Reggiano grattugiato

sale qb

pangrattato

Olio evo

PROCEDIMENTO

Lavate bene le melanzane e tagliatele a rondelle di uno spessore di circa 1 centimetro.

Salatele e lasciatele in una ciotola coperte da un peso, in modo tale che perdano acqua.

Sbattete le due uova con un po’ di sale e aggiungete una bella manciata di Parmigiano.

Una volta che le melanzane avranno perso l’acqua in eccesso, passatele prima nelle uova sbattute e poi rigiratele nel pangrattato.

Posizionatele su una teglia ricoperta con della carta da forno e irroratele con un leggerissimo filo di olio.

Cuocetele in forno preriscaldato a 200 gradi per 20/25 minuti circa.

A metà cottura rigirate tutte le fettine di melanzane e ripassate un’altro filo di olio sulla superficie.

Quando saranno belle dorate toglietele dal forno e servitele a tavola ben calde!

Ecco pronto un contorno sfizioso e poco calorico, perfetto per chi è perennemente a dieta ma non vuole rinunciare al gusto!

Buon appetito!

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.