BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ryanair, John Alborante: “Orio, dal 2019 riduzione rumori del 42%” – Video

Il manager della compagnia aerea low cost: "Abbiamo ordinato 180 aeromobili nuovi e porteranno a una riduzione del rumore del 42%. Ma non solo, consumeranno anche meno carburante e quindi ci sarà minore inquinamento".

"Dal 2019 ci sarà una riduzione dei rumori del 42% nella zona di Orio al Serio, grazie a nuovi aeromobili che garantiranno anche meno inquinamento". È l’annuncio di John Alborante, sales and marketing manager di Ryanair, nel corso di un incontro all’aeroporto "Il Caravaggio" di Orio al Serio per presentare le ultime novità della compagnia aerea low cost numero uno in Italia.

A partire dai gruppi di viaggio: "Si tratta di un’innovazione per noi – le parole del manager – . Che ci permette di tornare a lavorare direttamente con le agenzie di viaggio. Per le gite in compagnia, per le vacanze studio o per i viaggi religiosi".

Tra i quali c’è anche Lourdes, con novità dal prossimo autunno: "Prolungheremo la nosta offerta per i voli verso la città tanto amata dai fedeli anche dopo l’estate, con un volo di andata e ritorno ogni lunedì e venerdì – prosegue Alborante – . E’ una meta molto amata dai bergamaschi e dai bresciani, per questo abbiamo deciso di prolungare la proposta di viaggio. E sono certo che sarà un successo". 

Ma non solo novità imminenti, perchè Alborante ha parlato anche di un’innovazione dal punto di vista ambientalistico: "Abbiamo ordinato 180 aerombili nuovi della generazione Max 200 RG, che arriveranno dal 2019 e porteranno a una riduzione del rumore del 42%. Ma non solo, consumeranno anche meno carburante e quindi ci sarà minore inquinamento nella zona di Orio al Serio". 

Spazio poi ai dati della compagnia aerea low cost nello scalo bergamasco: "Quest’anno portiamo a Bergamo 532 voli settimanali, vale a dire oltre 8 milioni di clienti annuali. E con loro parecchi benefici economici alla città e al territorio. Ne abbiamo avuto la prova l’anno scorso, quando per lavori abbiamo chiuso tre settimane: girando per Bergamo si poteva notare un calo di turisti".

Presente alla conferenza stampa anche Giacomo Cattaneo, direttore commerciale Sacbo: "In 16 anni abbiamo registrato una crescita di passeggeri notevole, che ci ha portati alla terza posizione. Ma più gente vuol dire anche un miglioramento dei servizi, con l’area nuova che abbiamo aperto in questi giorni che garantirà il 40% di spazio in più ai nostri clienti". 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cua de paja

    Ma pensa che coincidenza Mr. Alborante ! giusto ieri commentando l’inaugiurazione del nuovo terminal e le affermazioni del sig. Radici ho scritto “… la compagnia ha già circa 300 aerei di quel tipo e 200 in consegna entro il 2019. Forse ad Orio atterrano solo quelli vecchi? Perchè? se invece ci si riferisce a motori e aerei di nuova generazione aspettiamo con calma perchè sono in fase di studio e le prime consegne sono previste tra il 2019/24”

  2. Scritto da SERIO

    Alborante sarà anche meno teatrale di O’Leary ma è certamente più concreto e beneagurante.