BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Magnetismo protagonista per i giovani inventori premiati da Confindustria fotogallery

Giovanissimi inventori e aspiranti imprenditori sono stati protagonisti della giornata conclusiva del concorso per le scuole primarie “Eureka! Funziona!”, giunto alla terza edizione, e “Industriamoci”.

Giovanissimi inventori e aspiranti imprenditori sono stati protagonisti della giornata conclusiva del concorso per le scuole primarie “Eureka! Funziona!”, giunto alla terza edizione, e “Industriamoci”. Accendi un’idea” , 5ª edizione dell’iniziativa abbinata al Pmi Day che intende favorire un più stretto rapporto fra le piccole e medie industrie e le scuole secondarie di primo grado del suo territorio. Presenti, oltre a numerosi imprenditori direttamente coinvolti nei vari progetti, anche la vicepresidente e delegata education dei Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo Clelia Valle, che cura i progetti con la scuola, Gisella Persico, in rappresentanza dell’Ufficio scolastico regionale – ambito territoriale di Bergamo, e Marina Rodeschini, in rappresentanza della Piccola Industria di Confindustria che organizza ogni anno il Pmi Day.

Durante la mattinata di festa nella sede di Confindustria Bergamo sono stati attribuiti quattro premi alle scuole secondarie di primo grado e tre alle elementari. Vincitrice di Industriamoci (con un premio alla scuola di 1000 euro) è risultata la classe 3B dell’Istituto Comprensivo Petteni di Bergamo, che ha realizzato, con la collaborazione di Centax, l’indagine di mercato sui consumi delle famiglie e ha presentato i risultati utilizzando l’innovativo sistema Prezi. Secondi classificati ex equo (con un premio alla scuola di 600 euro) la 3C di Pagazzano dell’Istituto Comprensivo di Bariano con lo studio di manifesti e slogan fantasiosi per valorizzare il prodotto "camma", in collaborazione con Colombo Filippetti, e la 2C della scuola secondaria I grado Piera Gelpi di Mapello con lo studio di una nuova visiera per caschi, in collaborazione con Nolan. Terzi classificati (con un premio di 500 euro) le classi 3A-3B dell’Istituto Comprensivo San Pellegrino Terme, in collaborazione con Arditi, per il progetto “Storia di un’idea luminosa. Creazione di lampade artistiche”.

Per “Eureka! Funziona!”, gara focalizzata quest’anno sul magnetismo, i cui principi sono stati illustrati in modo accattivante e divertente da un animatore dei laboratori Esplora, sono stati premiati gli alunni Michele Isacchi, Maris Gatti, Chiara Rota Gelpi, Moustapha Soumahoro, Annamaria Valente, della classe 4a della Primaria Giovanni XXIII di Ambivere (500 euro alla scuola) seguiti dalla docente Livana Facheris, con il progetto “Al circo con attrazione”, manufatto con due trapezisti che, con le forze di attrazione e repulsione generate dalle calamite, creano un moto di oscillazione alternata e perpetua.

 

Valorizzato perché il moto creato non è continuo e per la bellezza estetica dell’opera. Secondi classificati, con 250 euro, Valeria Guidi, Davide Bertoncini, Aurora Vescovi, Davide Facchinetti, Mergintare Krasniqi, della 4B della scuola primaria di Calcio, seguiti dalla docente Rosa Foti, con “Disco volante”, la realizzazione di un pendolo che, attratto da 4 magneti, genera un moto casuale non prevedibile.
Valorizzato in sede di premiazione perché oggetto di studi e ricerche universitarie attuali. Terzi (con un premio di 150 euro alla scuola ) Sara Poloni, Alessia Mancini, Sofia Bettoni, Michele Magri e Andrea Zandomeneghi, alunni della classe 5a dell’Istituto Comprensivo Val di Scalve – Primaria di Vilminore, seguiti dal docente Maurizio Capitanio, con il progetto “La scuola di Schilpario”. Si tratta dell’Istituto scolastico riprodotto in miniatura in tutti i suoi piani, ambienti, personaggi con utilizzo di calamite per il moto dell’ascensore. Valorizzato in sede di premiazione per la originale riproduzione architettonica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.