BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Capelli e Scandella “Una regione in Comune: e la politica sussidiaria”

Giovedì 28 maggio alle 20.45 alla Sala Civica del Centro Sociale Polivalente in Piazza del Bersagliere a Torre Boldone si terrà l’incontro con i consiglieri Jacopo Scandella (PD) e Angelo Capelli (Ncd) eletti in Valle Seriana, sul tema "Una regione in Comune: l'ottica di una politica sussidiaria".

Giovedì 28 maggio alle 20.45 alla Sala Civica del Centro Sociale Polivalente in Piazza del Bersagliere a Torre Boldone si terrà l’incontro con i consiglieri Jacopo Scandella (PD) e Angelo Capelli (Ncd) eletti in Valle Seriana, sul tema "Una regione in Comune: l’ottica di una politica sussidiaria".
Durante l’incontro verranno affrontati alcuni grandi temi, attualmente oggetto di discussione in Regione e con significative ricadute nei nostri territori. La serata si inserisce all’interno del percorso di formazione su “Governo locale e bene comune” promosso dai circoli ACLI di Alzano Lombardo, Albino, Casnigo, Nembro, Pradalunga, dalle parrocchie di Alzano Lombardo, Albino, Casnigo, Nembro, Pradalunga, Torre Boldone, Ranica e Villa di Serio e con il patrocinio delle amministrazioni comunali di Alzano Lombardo, Albino, Nembro, Pradalunga, Torre Boldone, Villa di Serio e Ranica.

IL CICLO PROMOSSO DALLE ACLI

L’amministrazione delle comunità è un’attività che richiede la capacità di sapersi muovere in un contesto in cui all’aumento della complessità dei fenomeni socio-economici corrisponde una contrazione delle risorse. Il presidio di tale attività richiede l’attitudine a creare continui rimandi tra la competenza particolare e la capacità di tramutarla in politiche di sviluppo e convivenza democratica. Il percorso intende proporre un approccio partecipativo ai processi decisionali, stimolando la creazione di occasioni concrete per esercitare forme condivise di governo della cosa pubblica e innalzare il livello di governance nelle comunità.

E’ un tentativo per rimettere al centro delle scelte amministrative e di governo la Politica, risignificandola come regno dei fini. Gli incontri sono indirizzati a chi intende mettersi in gioco nell’impegno amministrativo, ma anche a chi intende assumersi il compito di divenire presidio costante e competente nel proprio territorio. Perché il successo o il fallimento delle politiche locali dipendono anche dalla capacità di ciascun cittadino di assolvere nel migliore dei modi al proprio ruolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nicola

    Tutti e 2 sono iscritti a CL il primo da un po’ di anni il 2 da pochi mesi

    1. Scritto da Jacopo Scandella

      Ah, sì? =) Questa mi mancava!

    2. Scritto da Zzzz

      Magari é un caso?! Zzzzzz

  2. Scritto da Ebbasta

    La sussidiarietà non si fa con i soldi pubblici . Per il semplice fatto che sono di tutti , anche miei .

  3. Scritto da Tom

    Ci siamo dinuovo,la dc non é mai veramente finita nelle nostre valli. Grazie a questi baldi giovani riassaporeremo gusti gia provati… Basta vedere da chi é appoggiata la nuova candidata a sindaco per il pd di Clusone,per illuminare ogni cosa.

    1. Scritto da Tom/2

      PS e basti vedere con che voti é stato eletto il”nuovo”presidente della CM Valle Seriana del pd,e come é composta la giunta della stessa… Che buona la Ribollita!

  4. Scritto da Francesco

    Qual è lo stipendio mensile di entrambi?
    Mi dispiace molto, ritengo che stipendi mensili superiori alle 7000 euro che in tutta tranquillità ritirate ogni mese e da anni, invogliano poco una parte della popolazione a partecipare ai vostri consigli. É molto probabile che le difficoltà sussidiarie siano in quota parte generate da chi come i consiglieri ogni mese si regala, silenzioso, tutti questi benefici.
    Cordialmente