BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bocciatura europea per l’Iva Rischio aumento benzina, ma il governo rassicura tutti

La Commissione Ue ha comunicato al Consiglio europeo che si oppone alla richiesta italiana di deroga per estendere la "reverse charge" dell'Iva alla grande distribuzione perché non è in linea con l'articolo 395 della direttiva sull'imposta sul valore aggiunto.

Più informazioni su

 La Commissione Ue ha comunicato al Consiglio europeo che si oppone alla richiesta italiana di deroga per estendere la "reverse charge" dell’Iva alla grande distribuzione perché non è in linea con l’articolo 395 della direttiva sull’imposta sul valore aggiunto. Lo "split payment", sottolinea la Commissione Ue, è ancora sotto esame. La misura, introdotta dal governo Renzi con la legge di Stabilità 2015, vale 728 milioni nel bilancio.

Formalmente la rinuncia a questa misura fiscale (molto osteggiata dalle imprese del settore delle grande distribuzione, che avevano presentato il ricorso all’Unione Europea) avrebbe come immediata conseguenza lo scatto in automatico di una clausola di salvaguardia che aumenta l’accisa su benzina e gasolio a partire dal primo luglio. Ma dal Tesoro rassicurano che «c’è il fermo impegno del governo» ad evitare il rincaro. Tuttavia c’è il rischio che un altro elemento della manovra antievasione prevista nell’ultima Legge di Stabilità possa saltare: si tratta del meccanismo dello split payment, concepito per evitare le «frodi carosello» sull’Iva e incassare 900 milioni nel 2015. Per adesso è ancora sotto esame, e si spera che tutto vada per il meglio. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da + verande x tutti

    Il (mancato) introito dello stato è una bufala. L’iva, se non la pagano i clienti, lo devono fare i fornitori con il reverse charge. Quindi sarebbe stata solo una partita di giro a saldo zero. E’ solo un trucco per sistemare fittiziamente i conti.

    1. Scritto da Luca

      Accidenti, è un vero peccato che fai altro mestiere, altrimenti risolvevi tutti i problemi del Paese. Saldo Zero?Perchè viene usato il reverse charge? Per evitare che qualcuno “si dimentichi” di versare l’Iva, l’imposta più evasa d’Italia. Ma voi siete a favore dell’evasione quindi comprendo.

  2. Scritto da sereni semper

    Ma dal Tesoro rassicurano che, a partire dal primo luglio aumenta l’accisa su benzina e gasolio e non solo quella. A mio modesto parere in base all’esperienza pregressa, il comunicato del ministero si potrebbe leggerlo tranquillamente così.

  3. Scritto da il polemico

    nel frattempo il superbollo sulle auto potenti introdotto nel 2012 da monti,ha creato nel 2013 un buco di 160milioni di mancate entrate dell’iva sulle suddette auto,malgrado questo il governo continua a mantenerla perdendo altre centinaia di milioni,e si finisce per litigare sull’iva per qualche centinaia di milioni che lo stato perde volontariamente come è evidente,dall’entrata in vigore dell’euro,è l’europa che ocmanda e i governi devono solo ubbidire,pena aumento sconsiderato dello spread

  4. Scritto da Klaus

    …”e si spera che tutto vada per il meglio. ” Chi vive sperando…… Con il curriculum che ha Renzi e il suo governo, stiamo tranquilli che le tasse non aumenteranno, perché reperiranno fondi dal taglio dei privilegi e degli sprechi della casta statale e politica!

  5. Scritto da tex

    ottimo, meno auto e + mezzi pubblici