BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le favole made in Bergamo di Vanessa Bonacina alla biblioteca Tiraboschi

Torna l’appuntamento con le letture per i più piccoli: l’occasione viene dall’uscita del nuovo libro di favole per bambini di Vanessa Bonacina, la scrittrice bergamasca che ha saputo conquistarsi l’affetto dei più piccini con le sue storie fatte di semplicità e di leggerezza.

Dopo la lettura nel parco con l’assessore Loredana Poli, appuntamento alla biblioteca Tiraboschi sabato 23 maggio alle 16, quando Vanessa Bonacina proporrà lo stesso testo anche ai bambini che frequentano il primo piano della biblioteca di via San Bernardino.

Ci risiamo. Filippo, compagno dispettoso di Bea, ne combina una delle sue e una mattina a scuola appiccica sugli occhialini lilla della bimba delle ventose colorate. Uno scherzo che fa soffrire Bea: mai e poi mai rimetterà gli occhiali in vita sua! Invece quelle graziose lenti sono il suo segno distintivo, come il calzino che protegge una zampa di Blanco. Con una storia importante da ascoltare: la mamma le spiegherà perché quella ferita rende il cagnolone così speciale, proprio come lei. B&B che bello essere unici è anche il titolo di questo libro.

Una storia dai sentimenti puri che racconta la bellezza dei dettagli e delle diversità, perché ognuno di noi è unico. Il giornale riporta la notizia della scomparsa di un corvo imperiale: Bea è molto preoccupata e vuole fare subito qualcosa. Aiutata dall’inseparabile amico a quattro zampe, si lancia senza esitazioni nella ricerca dell’uccello dalle piume nere. E scopre che la collaborazione degli amici rende tutto più divertente.

Perché è proprio come dice la nonna Savi: “L’unione fa la forza”.

B&B alla ricerca di Jack, una divertente storia d’altruismo che conferma quanto amore per gli animali c’è nel cuore dei bambini. Bea non ci vuole credere: Filippo dice di amarla, ma questo è impossibile dato che loro due sono troppo diversi! Ma è proprio così? L’amore visto con gli occhi dei bambini e degli animali tra sacchetti di liquirizia, nasi umidi di cagnoloni che si coccolano tra le fessure di una staccionata e la strana storia del pastore tedesco Brigante e dell’oca Candida. Per imparare che l’amore è un volo mozzafiato. B&B e l’amore, una favola delicata e ricca di emozioni. Alla scoperta di cosa significa avere fiducia del prossimo.

IL SECONDO EPISODIO

“B&B che bello essere unici” è il secondo episodio della collana di fiabe “B&B, due lenti e un calzino blu”, favole dedicate alla bellezza dell’essere unici, a tutti quei bambini che portano gli occhiali da vista o le scarpe ortopediche. A tutti quelli che hanno i denti storti o le orecchie a sventola. Un libro di favole che, a partire da questo episodio, ha anche un obiettivo importante: è stato progettato con caratteristiche che rendono i testi più leggibili e accessibili a tutti. Per questo il volume si candida come proposta per le letture di questa prossima estate 2015. In particolare le scelte editoriali hanno previsto un carattere tipografico senza grazie come il Verdana, un’interlinea ampia, l’allineamento a sinistra delle parole con testo non giustificato a destra, parole non spezzate per andare a capo e il colore avoriato della carta.

E, così com’era stato per “B&B e… l’aiutino a Babbo Natale” (prima favola di Vanessa Bonacina, uscita per Natale 2014) e sarà per le prossime puntate, i bambini in fondo al libro troveranno una sorpresa. Un piccolo dono, ma questa volta di grande significato: un bottone colorato che arriva dalla bancarella delle Amiche per la vita, onlus che raccoglie fondi per combattere la malattia di Charcot Marie Tooth, sindrome che colpisce il sistema nervoso periferico, compromettendo l’uso degli arti. In linea con la filosofia della collana, che celebra la bellezza dell’essere unici, ogni bottone è diverso dall’altro.

Vanessa Bonacina vive e lavora a Bergamo. Giornalista, è mamma di due fatine birichine e ha un (bellissimo) cane.

Della stessa collana “B&B e… l’aiutino a Babbo Natale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.