BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ad Almé apre un nuovo servizio per gli anziani: ambulatorio infermieristico

Dal 22 maggio gli abitanti del territorio di Almè potranno contare su un nuovo servizio: quello dell'ambulatorio infermieristico, realizzato grazie alla felice collaborazione fra il Comune di Almè, l’Associazione Culturalmente e il Centro Anziani di Almè.

Il Centro Anziani di Almè è stato inaugurato venerdì 22 maggio alle 15 nell’edificio di Piazza Lemine, alla presenza di numerosi cittadini e con la benedizione del parroco don Mansueto Callioni.

Il Centro Anziani di Almè si configura come uno spazio rivolto alle persone anziane completamente e/o parzialmente autosufficienti: finalità del Centro è quella di fornire alla persona in età anziana uno spazio e un tempo dedicati alla socializzazione e alla convivialità, per trascorrere qualche ora al giorno al di fuori del contesto domiciliare, per ritrovare l’appartenenza alla propria comunità e condividere bisogni, desideri e ricordi con persone che, per età, possano porsi come interlocutori attivi e privilegiati.

"Il combattere la solitudine e l’emarginazione, il valorizzare le esperienze di vita e il proprio passato, il recuperare quello spazio e quel senso d’appartenenza che troppo spesso viene negato a chi esce dal “mondo produttivo” – ha rimarcato il sindaco Luciano Cornago -, siano i principi di fondo che guidano l’agire e il pensare del Centro Anziani. Accanto a questi principi ispiratori non si possono peraltro dimenticare le finalità di recupero e di valorizzazione delle competenze delle persone anziane e l’aiuto concreto fornito alle famiglie attraverso il supporto e il sostegno alla cura dei familiari anziani”.

“La convenzione sottoscritta con il Centro Anziani – ha sottolineato l’assessore ai Servizi Sociali Filippo Ferrari, consente di perseguire la promozione di una cultura dei servizi che non lavori solamente nell’ottica di tamponare le emergenze, ma che si strutturi secondo percorsi e processi ragionati di interventi mirati a tutte le categorie che compongono la cosiddetta popolazione anziana”.

La presenza di alcune realtà del volontariato negli spazi dell’ex biblioteca, ha convinto l’Amministrazione che l’edificio di Piazza Lemine sia la sede giusta per l’apertura e la sperimentazione anche di un ambulatorio infermieristico, in cui sarà operativa l’Infermiera professionale Monica Mazzocchi per due giorni la settimana. Il compito dell’infermiera professionale sarà quello di essere sentinella dei bisogni del territorio, di diffondere la conoscenza di stili di vita e misure di prevenzione utili a evitare il più possibile il ricovero in ospedale. Le associazioni, in questo contesto, sono quindi fondamentali per creare una rete di relazioni in grado di fornire indicazioni utili all’operatore sanitario e di evitare situazioni di isolamento che rischiano comportare un degrado psico-fisico, soprattutto nelle persone anziane.

Il sindaco Cornago ha quindi ringraziato l’Associazione “Culturalmente” per la disponibilità dimostrata per la gestione dell’ambulatorio ed con la Presidente, Maria Brembilla, ed il direttivo del Centro Anziani che si è sempre dimostrato pronto a sostenere una stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

"Devo ringraziare il Direttivo del Centro Anziani per la sempre squisita disponibilità dimostrata nel condividere con l’Amministrazione attività ed iniziative, la Farmacia Visini per avere messo a disposizione materiale sanitario per l’allestimento dell’ambulatorio infermieristico, Simone Sangaletti, fisioterapista con studio a Villa d’Almè, che ha donato al Centro un lettino ergonomico per tale attività, il falegname Giuseppe Donizetti che ha fornito ed installato gratuitamente la porta dell’ambulatorio infermieristico, oltre all’infermiera professionale Monica Mazzocchi che ha seguito passo passo questo percorso” ha aggiunto il sindaco, sottolineando l’impegno dell’Assessore Ferrari per raggiungere l’obiettivo dell’apertura dell’ambulatorio infermieristico, servizio ritenuto strategico.

Il pomeriggio si è concluso con un abbondante rinfresco allietato da Angelo Oprandi e la sua Fisaorchestra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marisa

    la presenza dell’ infermiere professionale è fodamentale. Complimenti al sindaco

  2. Scritto da ervie mault

    vorrei sapere se si asuma anche personale,ho esperienza con gli anziani

    1. Scritto da Davide Vitali

      No, nella fase iniziale l’ambulatorio sarà gestito solo da un’infermiera, che sarà a disposizione degli anziani il martedì e il giovedì dalle 15 alle 16.30, a partire dal 16 giugno.