BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per la Im-Ex di Bagnatica fatturato in crescita dopo fusione con Fineline

L’ingresso di IM-EX all’interno della multinazionale cino-israeliana consentirà all’azienda bergamasca di espandersi anche in ambito internazionale, fermo restando il forte radicamento sul territorio italiano, dove IM-EX punta ad ampliare la propria quota di mercato.

IM-EX Printed Circuit Boards è un’azienda bergamasca con sede a Bagnatica che dal 2006 si impegna a fornire circuiti stampati in diversi settorielettronici quali automotive, lighting, industriale, automazione, elettromedicale, militare e ferroviario. Nel corso della sua decennale esperienza nel settore ha costruito rapporti stabili e duraturi fondati sul continuo monitoraggio degli impianti produttivi e sulla completa ed efficace collaborazione con i propri interlocutori.

Nel 2014 IM-EX è entrata a far parte del Gruppo cino-israeliano Fineline, seconda azienda europea per fatturato nel settore dei circuiti stampati con un fatturato annuo di 100 milioni di dollari.

L’acquisizione di IM-EX da parte di Fineline è stata fortemente voluta dal gruppo cino-israeliano in quanto esso stesso era alla ricerca di una realtà radicata e già ben strutturata come IM-EX. Per l’azienda bergamasca l’ingresso nel Gruppo di fama mondiale Fineline ha rappresentato invece un’opportunità per avere condizioni più vantaggiose, un servizio migliore in termini di competitività e tecnologie più avanzate, con un conseguente aumento di fatturato per l’azienda di Bagnatica. Grazie a questa integrazione con il Gruppo Fineline, partecipato dal produttore cinese Fastprint, tra le aziende di circuiti stampati più quotate al mondo con 260 milioni di dollari di fatturato nel 2014, IM-EX entro fine 2015 prevede infatti un importante aumento di fatturato con un incremento di circa il 50% rispetto al fatturato 2014.

L’obiettivo di IM-EX nei prossimi anni è quello di diventare leader nella commercializzazione di circuiti stampati in Italia grazie al lavoro svolto dai propri 20 dipendenti e alla sinergia con il gruppo Fineline. Nel 2014 sono stati oltre 10 milioni i pezzi di circuiti stampati consegnati da IM-EX ai propri clienti in Italia.

L’obiettivo prossimo futuro del Gruppo è quindi sì quello di espandersi a livello globale, ma per quanto riguarda IM-EX l’obiettivo sarà quello di acquisire sempre più quote di mercato in Italia, garantendo alle aziende nazionali un servizio puntuale e corretto in qualsiasi parte del mondo. Gli uffici tecnici e il know-how di IM-EX rimangono un patrimonio saldamente presente in Italia, ulteriormente avvalorato dalla competenza e dall’esperienza degli uffici di ingegneria del gruppo Fineline. Oltre a questo è stato ulteriormente incrementato il laboratorio di verifica ed analisi di IM-EX, gestito dal sistema qualità con personale qualificato e certificato IPC.

Compito dell’ufficio tecnico di IM-EX, invece, è quello di valutare le migliori soluzioni possibili per ottenere un prodotto che possa poi essere affidabile ed economicamente vantaggioso. Una volta effettuate le dovute verifiche, il prodotto viene successivamente inviato alle fabbriche di proprietà del gruppo per la realizzazione.

I plant produttivi sono scelti in base alla tipologia, alla quantità e alle caratteristiche richieste dai clienti. Luca Giovelli, a.d. di IM-EX, ha dichiarato: "Siamo orgogliosi di essere entrati a far parte del gruppo Fineline, che ha trovato in IM-EX una realtà flessibile, dinamica e ben strutturata, necessaria per la crescita del Gruppo sul mercato italiano. Essere parte di uno dei maggiori attori globali ci permetterà di fornire ai nostri clienti un numero sempre maggiore di circuiti stampati di altissima qualità a condizioni sempre più competitive».

Per rendere l’idea dell’importanza dell’ingresso di IM-EX nel Gruppo Fineline, basta pensare al fatto che Viasystems, gruppo nordamericano numero uno al mondo nel settore dei circuiti stampati ad altissima tecnologia, ha affidato a Fineline la rappresentanza dei propri prodotti in Europa. In Italia quindi sarà IM-EX il referente per tutto il mercato nazionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.