BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Profughi, il prefetto chiede collaborazione: Belotti e Martinengo non ci stanno

Dura risposta del segretario della Lega Nord, Daniele Belotti, e del sindaco di Martinengo all'invito del Prefetto Francesca Ferrandino sul tema dell'ospitalità dei profughi nei paesi della Bergamasca.

Dura risposta del segretario della Lega Nord, Daniele Belotti, e del sindaco di Martinengo all’invito del Prefetto Francesca Ferrandino sul tema dell’ospitalità dei profughi nei paesi della Bergamasca.

 

Lettera aperta

al Prefetto di Bergamo

Egregio Signor Prefetto,

pensavo che questo sabato fosse solo cominciato male ma ora posso dire che addirittura finito peggio. Infatti, come tanti altri colleghi Sindaci, ho ricevuto la Sua convocazione per la riunione del prossimo 19 maggio nell’ambito della quale saranno discusse le misure atte a fronteggiare l’emergenza profughi nel territorio della provincia di Bergamo. Nella stessa convocazione si sottolinea il ruolo rilevante che riveste il rapporto di collaborazione tra le istituzioni per garantire le necessarie azioni seppur nel rispetto dei reciproci ruoli. Bene! Leggo la sua comunicazione e gia’ mi trovo in disaccordo ma passa solo qualche ora e il disaccordo diviene forte disappunto, anzi, una vera e propria arrabbiatura. Ricevo infatti una telefonata: il suo ufficio di gabinetto che mi avvisa del prossimo arrivo nella mia citt (arrivo previsto per domenica 17 maggio, cioè DOMANI!!!) di 7 migranti che saranno ospitati da una cooperativa (!!!) proprietaria di alcuni appartamenti in Martinengo. Ma come?! Mi si convoca di l a qualche giorno per collaborare, per discutere e condividere la possibile soluzione di un problema ma nel frattempo Lei ha gi deciso che la mia citt, piaccia o no, deve portarsi a casa una quota di migranti!!!! Mi chiedo allora dove sia il rispetto dei ruoli???

Dove sia il rispetto delle comunit che i Sindaci rappresentano, di quelle stesse comunit che hanno affidato ai Sindaci la tutela dei propri interessi, del proprio volere e anche dei propri diritti? A mio modo di vedere la "disponibilit" non pu essere estorta cos come la parola "collaborazione" ha un significato esattamente opposto a quello di "imposizione".

Proprio aderendo a quel "rispetto dei reciproci ruoli" che Lei stessa auspica, da Sindaco, avrei voluto esser prima e pi Quando non si ha tempo per ascoltare i Sindaci, quando non si ha tempo per valutare i problemi che questi riportano, in questi casi non si fa torto al Sindaco Paolo Nozza o Pinco Pallino che, mi piace ricordare, sono sempre pro tempore, ma si fa un torto ad un’intera comunit, ai cittadini che quei Sindaci hanno investito della responsabilit e dell’onore di rappresentarli e nello stesso tempo ci si estranea da un intero territorio. Distinti saluti. spesso ascoltato (e non mi riferisco solo a questa specifica circostanza!).

Paolo Nozza

Sindaco di Martinengo

 

E in merito alla convocazione da parte del prefetto di Bergamo a una serie di riunioni con i sindaci bergamaschi, ecco la dichiarazione del segretario provinciale della Lega Nord, Daniele Belotti: "Il prefetto di Bergamo convoca i sindaci per trovare disponibilità ad accogliere i profughi/clandestini. Nella lettera inviata ai comuni scrive: "In tale contesto assume un ruolo rilavante il rapporto di collaborazione tra istituzioni allo scopo di garantire, nel rispetto dei ruoli, l’adempimento delle attività connesse".

Dopo che la signora prefetto se ne è fregata di rispondere alle richieste dei comuni e ha fatto aspettare dei sindaci svariati mesi per un incontro, ora chiede un "rapporto di collaborazione tra istituzioni"? Che coraggio che ha la vicerè di roma. I sindaci leghisti non mancheranno, ma per ribadire la loro contrarietà a far spendere ai contribuenti italiani quasi 2 miliardi di euro per l’accoglienza di profughi che in verità sono per il 90% semplicemente dei clandestini.

Inoltre torneranno a chiedere rispetto per le istituzioni locali (elette e non nominate come i prefetti) per mettere così fine all’invio di profughi con preavvisi all’ultimo minuto ai sindaci, trasparenza sui conti dell’accoglienza (altra questione sollevata e snobbata dalla prefettura) oltre che un impegno a sollecitare il Ministero dell’Interno all’istituzione di una commissione territoriale per l’esame delle domande dei rifiugiati al fine di ridurre i tempi di soggiorno, e quindi i costi, stabilendo chi ha diritto all’asilo e chi, invece, essendo clandestino debba essere rimpatriato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni

    Chi parla di pura e vera invasione è fuori luogo. I numeri parlano di qualche decina di profughi alla volta, non migliaia. Mi sembra che in una provincia come quella di Bergamo con più di un milione di abitanti sia decisamente sostenibile accogliere questi profughi. Ci vuole solo la volontà e un po’ di solidarietà verso questi poveracci.

  2. Scritto da Alberto

    Il problema non sono i profughi (relativamente pochi), ma le decine di migliaia di clandestini e irregolari che non hanno titolo alcuno per rimanere in Italia e che andrebbero rimpatriati all’istante. Invece si fa entrare chiunque senza il minimo controllo.

  3. Scritto da ANTONIO

    il bando pubblicato dalla prefettura prevede che siano cooperative (tipo quelle che di solito forniscono servizi per disabili,anziani ecc.. ai comuni) a proporsi per l’accoglienza.Tale servizio viene riconosciuto economicamente dallo stato per un importo base d’asta di 35€ al giorno per persona.Quindi tale accoglienza non toglie lavoro ai bergamaschi ma semmai lo incrementa
    Quindi le prese di posizione di cui sopra oltre ad essere strumentali sono pure incomprensibili

  4. Scritto da che noia

    A me sembrano tutti belli paciocconi questi profughi…a parte che I profughii sono la minima parte,tutti gli altri sono clandestini.,ma questa parola ormai è sparita dalla stampa italiana.Vedaimo se all acentesima volta che scrivo un commento non buonista la redazione lo pubblica.Bah!

  5. Scritto da fk

    Un sindaco che prende posizioni speciose e non sostanziali si può ancora chiamare sindaco? Quanto al Belòt, ne ha sparate talmente tante che, una più una meno, resta sempre ol Belòt.

  6. Scritto da anns

    Esprimo il mio parere totalmente in accordo con quanto espresso dal Sindaco e da Belotti. La signora prefetto deve collaborare e ascoltare la voce dei cittadini e non confondere una regolare e assistita accoglienza con una pura e vera invasione!

  7. Scritto da il polemico

    i tipici elettori pd,è che pare vogliono gli illegali non perchè ne sono convinti,ma perchè li aveva ospitati pure maroni,però si dimenticano che la situazione economica di 4 anni fa non è minimamente paragonabile ad ora,ci sono 1 milioni di disoccupati in più di cui nessuno pare ricordarsi,.trovare un parlamentare pd bergamasco che abbia fatto una uscita dove afferma che è meglio aiutare uno senza lavoro piuttosto che dare la precedenza ad un illegale mai capitato

  8. Scritto da fatelileggere

    “Sono rimasto male impressionato per l’atteggiamento di alcuni amministratori locali che ufficialmente mostrano buona volontà e poi sottobanco cercano motivi per evitare di essere coinvolti” Maroni alle Regioni: «Accogliete i profughi o agiremo d’imperio» – Corriere della Sera http://www.corriere.it/politica/11_marzo_28/sarzanini-intervista-maroni-avverte-regioni-accogliete-immigrati_9e576866-58fb-11e0-bc5a-84b93b4dfe5d.shtml#ryy4g05cWKSb1ZjR

  9. Scritto da smemoratipadani

    Si vede che tutti i leghisti, da salvini all’ultimo elettore, hanno la memoria corta: indovinate chi era quel ministro degli interni che nel 2011 MINACCIO’ prefetti e regioni di accogliere i profughi stranieri altrimenti LI AVREBBE INVIATI CON LA FORZA?!? Su dai che se vi sforzate un attimo ci arrivate pure voi…. bravi esatto era MARONI!! Com’e’ che nessun leghista disse nulla sul diktat di Maroni?!? Coda di paglia alla grande i leghisti (come sempre tra l’altro…).

  10. Scritto da Giuseppe2

    Lo dico (scrivo) per gli abitanti dei comuni sotto sindaco PD siete messi male, e me la rido!!!!!
    Per grazia di DIO il mio sindaco e’ di centrodestra e dormo in modo tranquillo. Grazie SINDACO.

    1. Scritto da pablo

      certo, infatti nei comuni amministrati da centrodestra non ci sono furti, non ci sono incidenti, non ci sono disagi. e soprattutto c’è gente che crede nelle favole. (ok, quella c’è dappertutto.)

    2. Scritto da Come No

      Io sono abitante d’italia che è stato sotto LEGA per tanti anni al governo , risultato ? Tutti con le pezze al c…… Per altro ricordati di cosa ha fatto maroni ministro dell’interno , ne ha distribuiti ovunque , ricordati che con la lega al governo l’immigrazione è quasi triplicata ……. o sei di memoria debole ? Preferisci che ti ricordi le barzellette da scompisciarsi dal ridere sulle tasse o sul patto di stabilità ? O vai a nasconderti prima ?

      1. Scritto da Giuseppe2

        E’ arrivato quello del PD, con Maroni ogni anno arrivavano
        tra i 4000/5000 profughi piu’ li imbarcava per farli ritornate a casa,
        con voi il GRULLO FIORENTINO e il cesso dell’interno ogni
        anno ci entrano tra 170.000/180.000 finti profughi.

        Pistola del PD prima impara la MATEMATICA e poi esprimi L’OPINIONE.

        1. Scritto da Gulp

          in quale film di fantascienza l’hai visto? Quando c’è stata la crisi libico-tunisina i profughi arrivati furono decine di migliaia distribuiti dal tuo amico in tutta italia. E quanti sarebbero stati non l’ha certo deciso il tuo amico ed i rimpatri che citi sono evidentemente una battuta umoristica. Semplicemente le problematiche africane e mediorientali sono andate sempre più al tracollo . I rimedi proposti dalla lega (quando NON è al governo ha sempre dei rimedi) sono da bar sport!

    3. Scritto da giggi

      già certo, soprattutto con la tua coscienza. a destra si sa che ne siete sprovvisti (salvo poi fare i “cristiani” la domenica)

  11. Scritto da Giuseppe2

    Lo dico (scrivo) per gli abitanti dei comuni sotto sindaco PD siete messi male, e me la rido!!!!!
    Per grazia di DIO il mio sindaco e’ di centrodestra e dormo in modo tranquillo. Grazie SINDACO.

  12. Scritto da Risparmi

    Ma a che servono i prefetti?
    Aboliscono le Province, ma quelle almeno dovrebbero servire ad asfaltare le strade. Ma i Prefetti a che servono.
    Dai, risparmiano gli stipendi dei Prefetti dopo aver risparmiato quelli dei Presidenti di Provincia

    1. Scritto da Paolo

      Con la lega all’opposizione si risparmia molto di più