BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Il momento degli zucchini: al mercato è il periodo migliore per acquistarli

Tra i numerosi prodotti del momento, al mercato ortofrutticolo orobico sta entrando nel vivo la stagione degli zucchini: in queste settimane si possono trovare a un rapporto tra qualità e prezzo particolarmente favorevole e rappresentano un’occasione da non perdere per la propria spesa. Questa settimana le AmicheSciroppate ci propongono: rondelline di zucchini al forno

È il momento degli zucchini (si possono nominare sia al maschile che al femminile, eh): la loro stagione sta entrando nel vivo e in queste settimane al mercato ortofrutticolo orobico si possono trovare a un rapporto tra qualità e prezzo particolarmente favorevole.

Sono un’occasione da non perdere per la propria spesa: vale la pena di approfittarne. Ed è un dato particolarmente significativo, considerando che spesso giornali e tv porgono la propria attenzione su questo prodotto quando è fuori stagione, e sul mercato ce n’è una disponibilità più limitata a prezzi più elevati rispetto a quelli attuali. Ora sono reperibili da luoghi d’origine esclusivamente nazionali: sta per terminare l’offerta di merce con origine laziale, mentre è in aumento quella di prodotto con provenienza nord-Italia.

Ricchi di acqua, gli zucchini sono un alimento facilmente digeribile e povero di calorie e per questo sono spesso alla base di diete dimagranti. Ma soprattutto hanno diverse proprietà salutari per l’organismo, in quanto possono svolgere una preziosa azione diuretica, lassativa, disintossicante e antinfiammatoria, configurandosi come un ottimo alleato nel contrastare infiammazioni delle vie urinarie, problemi a livello intestinale come diarrea o stitichezza, ritenzione idrica e calcoli renali.

Il loro consumo, inoltre, ha benefici sulla mente: oltre a favorire il sonno, risultano molto utili in caso di spossatezza. Infatti, la presenza in grande quantità di potassio li rende un alimento “antifatica” consigliato anche per chi ha problemi di ipertensione.

Contengono poche proteine e grassi, mentre annoverano un ottimo contenuto di vitamine: A, B1, B2, C, E, la vitamina PP, e sali minerali come fosforo, potassio, sodio, magnesio e calcio. Grazie alla loro composizione, poi, sono utili anche come antiossidanti. Anche la buccia non andrebbe scartata, in quanto dotata di abbondante acido folico e carotenoidi che proteggono la nostra pelle dai radicali liberi e raggi Uv.

In cucina possono essere utilizzati in svariati modi e per la preparazione di ogni portata: antipasti, primi piatti e secondi, contorni e persino originali dessert.

Considerando che crescono a contatto con la terra, è consigliato lavarli accuratamente, poi spuntarle all’estremità e tagliarle a seconda della ricetta che si vuole preparare: a fette, a rondelle, a dadi, a fiammifero.

Possono essere lessati (interi o a tocchetti), cotti al vapore, grigliati, trifolati e fritti.

Se tagliati molto sottili, in alternativa, possono essere mangiati crudi dopo essere stati a macerare con aceto e limone.

Un consiglio: per far sì che gli zucchini possano restare più sodi dopo la cottura, all’acquisto, è preferibile scegliere quelle piccole/non troppo grandi e sottili, che non contengono semi, ben sode, con la buccia lucida e una leggera peluria. E quando si scelgono, bisogna considerare che quelle con il colore più intenso sono anche le più saporite.

Dando uno sguardo al mercato ortofrutticolo, più in generale, il perdurare di un clima primaverile/estivo sta invogliando il consumo di frutta e ortaggi, con un buon andamento delle compravendite. Vale la pena di ricordare che un’alimentazione variata e completa di questi prodotti non solo nutre in maniera equilibrata, ma anche sana. Riduce infatti di un terzo il rischio di sviluppare tumori, diabete, patologie cardiache e coronariche e altre malattie altrettanto diffuse. L’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione consiglia il consumo di almeno 3 porzioni di frutta al giorno: una porzione corrisponde a 150 grammi. Anche gli ortaggi vanno consumati quotidianamente. Ogni giorno bisognerebbe mangiare almeno 2 porzioni di ortaggi: una porzione corrisponde a 200 grammi per quelli da consumare cotti, mentre corrisponde a 80 grammi se gli ortaggi vengono consumati crudi.

Questa settimana sulla piazza del mercato ortofrutticolo e di conseguenza sui banchi di fruttivendoli e ambulanti è possibile assaporare le primissime ciliegie della stagione. Quest’anno, a seconda dei luoghi d’origine, sono in ritardo tra i 7 e i 10 giorni rispetto alla media, a causa delle condizioni climatiche, che molto probabilmente nelle prossime settimane causerà una sovrapposizione di merce con differenti origini e di diverse varietà. Per ora la provenienza principale è spagnola e qualche piccola quota del raccolto pugliese, le prime varietà offerte sono caratterizzate da una polpa dei frutti tendenzialmente tenera, questo non è sintomo di frutto poco fresco, ma è appunto una prerogativa delle varietà precoci.

Significativo, poi, è il cambio di passo per quanto riguarda la disponibilità di albicocche: quantitativi in evidente aumento impongono quotazioni in fisiologica diminuzione, stiamo parlando comunque di varietà ancora particolarmente precoci di origine perlopiù spagnola, ma se la stagione prosegue senza intoppi a breve arriveranno le migliori albicocche della stagione.

Forse ancor più delle albicocche sono in evidente aumento i volumi di pesche nettarine, quest’ultime chiamate anche peschenoci e ben riconoscibili perchè a differenza delle pesche hanno una buccia liscia e priva di peluria. Anche in questo caso si tratta di varietà particolarmente precoci con origine spagnola, quasi agli sgoccioli l’offerta di prodotto con origine nordafricana, per le prossime settimana con l’arrivo del prodotto nazionale potremo aspettarci anche un proporzionale aumento qualitativo dei frutti.

Infine, è in evidente aumento per quantità e qualità l’offerta di meloni siciliani, con prezzi calmierati che si mantengono entro livelli medio alti. Ancora piuttosto significativa la presenza di prodotto nord africano che grazie soprattutto ad un prezzo più aggressivo riscuote un buon interesse da parte del consumatore.

Per concludere, tra le verdure più che di new entry si può parlare di fisiologica rotazione delle zone d’origine, grazie alla quale si possono trovare prodotti al massimo della freschezza e delle caratteristiche organolettiche.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA a cura delle amichesciroppate

RONDELLINE DI ZUCCHINI AL FORNO

INGREDIENTI per 4 persone

6 zucchini

un’abbondante manciata di Parmigiano grattugiato

pangrattato qb

olio evo qb

Prezzemolo fresco

sale qb

pepe qb

Siete pronti?! Si cucina!!

PROCEDIMENTO

Lavate per bene gli zucchini, mondateli e tagliateli a rondelle piuttosto sottili.

Prendete ora una teglia da forno o una pirofila, ricopritela con della carta da forno ed adagiatevi le rondelle di zucchino. Salate, pepate e versate a filo l’olio extravergine di oliva su tutta la superficie delle vostre verdure.

Cospargete gli zucchini con un’abbondante manciata di Parmigiano grattugiato, e successivamente con il pangrattato.

Terminata questa operazione, rigirate le zucchine con un cucchiaio in modo tale che il condimento venga distribuito in maniera uniforme.

Cuocete in forno preriscaldato a 220 gradi per una ventina di minuti.

Controllate spesso la cottura, rigirando eventualmente le zucchine dopo una decina di minuti.

Una volta cotte e ben dorate toglietele dal forno, e con l’aiuto di un coppapasta impiattatele.

Decorate infine con del prezzemolo fresco.

 

Buono “zucchinoso” appetito a tutti! 

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.