BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Uniamo Cenate, Algeri vuole tornare da sindaco Codice etico e meno tasse

L'ex assessore alla Cultura Thomas Algeri è il candidato sindaco per la lista Uniamo Cenate: nel proprio programma elettorale anche un codice etico per evitare conflitti di interessi, una riforma delle tasse comunali e maggiore sicurezza sul territorio.

In vista delle prossime elezioni amministrative del 31 maggio 2015, è stato presentato il programma elettorale della lista Uniamo Cenate che concorrerà al comune di Cenate Sotto contrapposta alla lista dell’amministrazione uscente.

Obiettivo della lista Uniamo Cenate è quello di proporsi come forza trasversale, senza guardare in faccia al passato politico dei suoi membri. La lista è ,infatti, composta sia da persone provenienti dall’attuale gruppo di maggioranza il candidato sindaco ed ex assessore alla Cultura Thomas Algeri e Danilo Lonni – , sia da membri del gruppo di minoranza – Fabrizio Merli e Stefano Conti -, ma anche da volti nuovi alla politica, non legati agli schieramenti presenti a Cenate Sotto. La lista completa vede anche la presenza di Giorgio Marinelli, Elena Gabbiadini, Guerino Valenti, Fabio Pasinetti, Marina Radici, Roberta Beretta, Francesca Boffetti, Gianpaolo Terzi e Tarcisio Testa.

Questa impostazione permette alla lista Uniamo Cenate di proporre nuove idee e prospettive diverse, in grado di rilanciare il più possibile il potenziale del paese e dei suoi abitanti, garantendo a tutti il medesimo spazio e il medesimo ascolto.

Al fine di evitare conflitti di interesse tra i membri della giunta e tra consiglieri comunali relativamente a decisioni riguardanti le proprietà dei membri, Uniamo Cenate ha deciso la creazione di un codice etico che, in caso di vittoria elettorale, obbligherà l’amministrazione, per i cinque anni di mandato, a congelare o a impedire qualsiasi decisione che comporti un aumento di valore delle proprietà private degli amministratori sul territorio di Cenate Sotto.

Il programma della lista Uniamo Cenate non si vuole delineare come un progetto generico, bensì come un insieme di idee concrete che vadano oltre la normale amministrazione e che affrontino direttamente i problemi quotidiani delle persone. Innanzitutto mettere a disposizione della comunità un Centro diurno per anziani, sfruttando le strutture già esistenti, evitando così di dover sradicare le persone anziane dal proprio territorio per portarle lontano da casa.

In secondo luogo sviluppare progetti che consentano ai giovani e agli adolescenti – categoria di cittadini molto critica e delicata – di formare la loro autonomia e responsabilità e darsi degli obiettivi.

Inoltre la lista Uniamo Cenate ritiene necessario un nuovo piano di viabilità che permetta di passeggiare per il paese di in maggiore sicurezza. “Le nuove soluzioni viabilistiche sembrano addirittura aver peggiorato la situazione”- si legge nel programma elettorale della lista-. “Chi dalla nuova tangenziale va a Cenate Sopra si trova ora in un circuito di Formula 1 che taglia letteralmente in due il paese, tutto a senso unico, tra via Lussana, la piazza, via Verdi e via Sora, invogliando chi attraversa il paese ad andare ancora più spedito”.

Infine il programma della lista insiste per un miglioramento dei servizi che il Comune offre ai cittadini – soprattutto quelli che abitano nelle zone periferiche di Cenate Sotto -, per una riforma delle tasse comunali che oggi gravano pesantemente sulle prime case e per un aumento della sicurezza.

Arnaldo Cobelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.