BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Reddito di cittadinanza Maroni pronto, Salvini contro Tu cosa ne pensi?

Il reddito per i più poveri divide la Lega. Il Pirellone di Roberto Maroni sembra intenzionato a portarlo avanti. Ma il leader lumbard Salvini non ci sta.

Più informazioni su

E’ il cuore della battaglia del Movimento 5 Stelle. E il Pirellone del leghista Roberto Maroni sembra intenzionato a combatterla. “La Lombardia sarà la prima regione italiana a sperimentare il reddito di cittadinanza”, annuncia il governatore.

Ma i lumbard si dividono su questo tema e subito inbterviene il leader Matteo Salvini: “E’ un’elemosina di Stato. In linea di principio sono contrario a questo tipo di provvedimenti. Non voglio mettere becco nelle libere scelte della Regione Lombardia, ma con i soldi pubblici preferirei abbassare le tasse e far ripartire il lavoro piuttosto che mantenere la disoccupazione”.

Intanto però Maroni, che ha raccolto il placet del Partito democratico, ha incaricato gli assessori Garavaglia e Cantù di studiare le modalità di intervento: "In un momento di crisi economica particolarmente grave vogliamo usare i fondi del fondo sociale europeo per ridurre la povertà e l’esclusione sociale, anche attraverso il programma speciale di introduzione del reddito di cittadinanza".

Tu cosa ne pensi? Sei d’accordo? Credi sia realizzabile in Lombardia? Commenta oppure mandaci un intervento articolato a bergamonews@gmail.com

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cives

    si, sono pienamente daccordo. Il denaro è solo uno strumento pubblico, a cui hanno diritto tutti e nessuno può privatizzare. Il lavoro è il dovere di ciascuno di mettere a frutto i propri talenti e risorse, sia fisiche che intellettuali.

  2. Scritto da parolealvento

    vedo che tanti commentano preoccupati senza sapere di cosa stanno parlando (anche per evidente disinformazione dei media). Il RDC di solito va alle persone “bisognose” il cui nucleo famigliare e’ praticamente nullatenente (in UK chi ha casa o soldi su CC o titoli oltre 5mila sterline non lo prende). E’ un reddito “minimo” sufficiente a malapena a viverci e con il quale non si arricchira’ nessuno. Certo i furbi italici sono in agguato ma si auspicano sanzioni severissime x scoraggiarli.

    1. Scritto da Miki

      Ah ok. Quindi per Mustafà e zu Salvatore (recordman:13 lavori in nero) non dovrebbero esserci problemi. Per gli altri invece?

      1. Scritto da pablo

        per gli altri uguale. tra l’altro atteggiarsi a paladini del lavoro regolare, in questa provincia, è davvero ridicolo

  3. Scritto da perplesso

    Le persone dai 18 au 65 che lavorano sono circa il 60% qualcuno mi spiega come fa a stare in piedi questo sistema già sballato se ci aggiungiamo anche il reddito di cittadinanza?

  4. Scritto da Miki

    Uno fa il poliziotto inetto,l’altro il poliziotto ottuso. Maroni fa la classica proposta da campagna elettorale,l’altro se gli togli i neri e gli islamici non ha più uno straccio di idea (ah già: la revisione della legge Fornero,che anche i muri sapevano sarebbe stata inammissibile per la consulta; i muri si ma salvini no evidentemente). E Renzi ringrazia.

  5. Scritto da Disoccupato affamato

    Chi blatera contro il reddito minimo garantito (o come lo si voglia chiamare) non sa cosa significa non trovare un lavoro e non avere i soldi per fare la spesa. PUNTO. Intanto si dia dignità con questo reddito, e POI, quando si troverà un lavoro, ben venga!!!

    1. Scritto da angelo

      noto che chi non ha un lavoro da molti anni questo stato non garantisce nulla il reddito di cittadinanza non è una elemosina come dice salvini ma un aiuto per persone che si trovano in situazioni gravi.

    2. Scritto da Luigi

      1) Il reddito di cittadinanza NON e’ il reddito minimo garantito 2) i disoccupati affamati di solito non hanno i soldi per pagare una connessione internet ed un computer e 3) invece di spendere soldi per assistenzialismo senza fini, meglio usarli per ammortizzatori sociali.

      1. Scritto da Disoccupato affamato

        Assistenzialismo senza fini lo dice Lei, ma non io, appunto.
        Gli ammortizzatori sociali servono per chi un lavoro ce l’ha, come probabilmente lei. Qua si parla di persone che non hanno un lavoro e un reddito, quando saprà di cosa sto parlando parli.

        1. Scritto da cua de paja

          Lei scrive : “Gli ammortizzatori sociali servono per chi un lavoro ce l’ha…” estatto! infatti dal mio punto di vista (perchè qui si scrivono commenti e opinioni ma non certezze) la cosa importante è avere un lavoro perchè questo da dignità e garanzie che qualsiasi altra forma di sostentamento non può dare. Tra un reddito di cittadinanza e un lavoro lei quale sceglierebbe?

          1. Scritto da Disoccupato affamato

            Ovviamente un lavoro, che da “fabbricare” è più difficile di un sostentamento, come sappiamo tutti. Intanto si dia almeno un sostentamento, che se si vuole i soldi si trovano. Ma non si vuole perchè chi non ne ha bisogno se ne frega, questo è il problema.

  6. Scritto da nino cortesi

    Non è per tutti.
    Non è per sempre.
    Stringendo è solo per quelli che altrimenti “è scivolato dalla finestra”.
    Potrebbe durare anche solo un mese.
    In tutta europa c’è.
    SI SPAZZEREBBERO VIA LA ARMI, LA CORRUZIONE,LA CHIESA CHE NON PAGA LE TASSE.

  7. Scritto da Renato

    a me come Bergamasco il reddito di cittadinanza mi offende …. dateci lavoro, aiutate le aziende in difficoltà a ripartire, stimolate l’economia, investite in opere che creano e danno lavoro …… con l’ASSISTENZIALISMO sarà solo e sempre peggio!

    1. Scritto da a

      Dateci… aiutate… stimolate…investite…
      e poi anche un cappuccino gratis a casa?

  8. Scritto da mina

    Mio marito ha versato settantamila euro di contributi obbligatori per una seconda pensione, in aggiunta ad una pensione inpdap, che oragli frutta…cinquecento euro al mese.
    Devo aggiungere altro???!!!

  9. Scritto da cua de paja

    Con il reddito di cittadinanza si crea assistenzialismo, degrado sociale e si rimanda a domani il tracollo di oggi . E’ con il “Lavoro di Cittadinanza” che si da dignità alle persone.

  10. Scritto da luky

    avremo tanti lazzaroni e cassa integrati volontari che sin fregheranno le mani, anzichè il reddito di cittadinanza procuriamogli un lavoro

  11. Scritto da adriano58

    e’ una discussione inutile ed assurda perché è una delle tante proposte di cui si discute ma di cui non si farà proprio nulla poichè le condizioni economiche del paese non lo permettono…sono a rischio le pensioni e c’è qualcuno che pensa seriamente alla paghetta gratis per tutti ?

  12. Scritto da Patrizio

    Reddito di cittadinanza invece di un lavoro. Risolvere qualche assurdità, non riusciamo? Per non fare nomi di politici l’ex dirigente dell’inps aveva 22 incarichi, suppongo 22 stipendi, come lui molti altri in Italia.
    Un solo incarico per dare solo nel singolo esempio 21 posti di lavoro? Non va bene? Sono cose che sapeva fare solo Mastropasqua? Qualche incarico era di controllo, controllava se stesso. Non andava bene che lo controllassero altri.

    1. Scritto da il polemico

      pourtroppo quando lo stato permette ai cittadini di pagare gli aumenti di tasse con delle rate,il lavoro difficilmente potrà ripartire,e gli effetti li si stanno gia vedendo nella grande distribuzione dove marchi storici di decenni,cominciano ad andare in crisi perchè la gente non ha più soldi da spendere.se il reddito di cittadinanza serve per cercare almeno di tirare avanti dignitosamente sperando in tempi migliore,per me è una ottima cosa…speriamo bene

  13. Scritto da finalmente

    premetto che finche’ non lo vedo non ci credo (ormai sono 25 anni che i leghisti raccontano fandonie elettorali: secessione, devolution, padania nazione…) e che a parte i 5stelle tutti gli altri partiti si sono sempre dimostrati “famelici” magnoni pronti a togliere a pensionati e lavoratori per ingrassare loro e loro parenti ed amici. Speriamo sia la volta buona e che il reddito vada alle persone veramente bisognose invece che ai ricchi epuloni delle caste. Copino dalle altre nazioni come UK

  14. Scritto da Salvo

    Benissimo, ma prima deve raccontarci gli importi, dove prende i soldi e le regole del gioco ,diversamente è l’ennesima barzelletta ad uso caproni.

    1. Scritto da Michele

      Dove prende i soldi l’ha già detto nell’articolo per il resto da mandato agli assessori di studiare il tutto e controllarlo prima di farlo. Resta il fatto che nel caso andasse in porto è l’ennesima dimostrazione che gli altri chiacchierano ma non fanno nulla mentre noi proponiamo cose e le facciamo se possiamo

      1. Scritto da Salvo

        Il fondo sociale europeo è una cosa che non c’entra nulla con maroni e con la lombardia, c’entra con l’Italia ed il governo italiano,non si capisce di che stia blaterando . Per questo uso si può allocare il 20% del fondo e quindi a disposizione del governo italiano e per tutta l’italia ci sarebbero 2 miliardi con i quali rispetto al “reddito di cittadinanza” ci fai la birra. La cosa riguarda la UE e l’Italia.E’ solo l’ennesima delle tante sparate aggratis.

      2. Scritto da aris

        vorrei capire chi ne avra diritto in un Paese dove i gioiellieri dichiarano 16.000 Eur all’ anno cioè vicino alla soglia di povertà. Se queste son le premesse sono dubbioso. Per i soldi si potrebbero prendere appunto combattendo seriamente evasione ed elusione fiscale

  15. Scritto da Amorfo

    Da ex leghista, già non van d’accordo tra loro, poveri noi…

  16. Scritto da mario59

    Si sono favorevole al reddito di cittadinanza, purché si tenga conto innanzi tutto di quelle persone che non hanno nessuna assistenza e non vengono assunti più da nessuno, in particolare gli over 50 che hanno perso il lavoro per via della crisi e non vengono più considerati dalle imprese perché preferiscono assumere personale più giovane.
    Gente che ha versato i contributi per oltre 35 anni, in alcuni casi anche 40 anni ma che non possono arrivare alla pensione perchè non hanno i 43 anni

  17. Scritto da Luigi

    Reddito di cittadinanza o reddito minimo garantito? Sul primo sono fortemente contrario, il secondo ha piu’ senso, ma porta comunque grossi problemi.

  18. Scritto da Yelpo

    Stradaccordo! Reddito di cittadinanza e autonomia fiscale… staremmo in paradiso

  19. Scritto da Cristian

    Per una volta che i nostri soldi potrebbero tornare a noi…salvini non è d’accordo.. anche io vorrei il lavoro come 10 anni orsono,non vorrei disoccupati o mantenuti.. ma nemmeno perdere la dignità come molte persone che poi sono arrivate al suicidio.
    Questo assegno potrebbe far smuovere qualcosa a patto che si eseguano lavori sociali e che gli introiti aziendali derivati dagli acquisti siano investiti in italia e non esportati dove costa meno.

    1. Scritto da Luigi

      I soldi tornare a noi? maddai, lo stato puo’ darti solo quello che ha. E visto che di soldi non ne ha, semplicemente li prende sotto un’altra forma.

  20. Scritto da TT

    Nel resto d’Europa(aparte la Grecia…)gia c’é,o sono troppo avanti loro,o siamo troppo indietro noi…?!