BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Apre “Quarenghicinquanta” nuovo spazio fotografico tra arte e cultura

Venerdì 15 maggio apre "Quarenghicinquanta", nuovo spazio fotografico tra arte e cultura. La mostra inaugurale è firmata dalla fotografa e videomaker Paola Di Bello, dal titolo "Play Works". Domenica 17 sarà la volta di un concerto jazz di "Claudio Angeleri Quintet", seguito da un originale buffet a chiusura di ArtDate 2015.

Più informazioni su

Venerdì 15 maggio alle 18 si inaugura a Bergamo "Quarenghicinquanta", un nuovo spazio interamente dedicato alla fotografia che si pone come punto di riferimento per mostre temporanee, eventi ed incontri di scambio e approfondimento con autori e operatori del mondo dell’immagine.

Uno spazio espositivo voluto da Dario Guerini e Vincenzo Magni per proporre firme autorevoli della fotografia italiana ed internazionale, ma anche un laboratorio dove si incontrano e si confrontano esperienze, si valorizzano giovani autori, si sviluppano idee e si lanciano progetti individuali e collettivi con l’intento di promuovere una fotografia di ricerca libera e innovativa e non più solo storicizzata.

Un’attenzione particolare è riservata a riviste e testi legati al mondo delle immagini, che si potranno sfogliare in una zona dedicata. Un giardino esterno sarà sede di incontri e proiezioni video, ma non mancherà il dialogo con altre forme d’arte come la letteratura, la poesia, l’architettura, il design e la musica.

Il confronto tra diversi modi di immaginare e di fare fotografia sarà una cifra costante dei programmi di "Quarenghicinquanta". Differenze di generazione, di genere, di tecnica e di visione potranno contrapporsi e incrociarsi attraverso mostre, progetti e incontri tematici. Lo spazio è gestito da un’associazione senza scopo di lucro, che aprirà a nuovi soci fotografi o amici della fotografia. Si potrà sottoscrivere un tessera annuale che darà diritto al libero accesso agli spazi libreria e wi-fi; ad incontri con autori, stampatori, editorie operatori dell’universo che ruota attorno alle immagini; ad acquisti di multipli a numero delle opere esposte limitato con prezzi accessibili; a sconti per corsi, workshop, riviste e libri; alla partecipazione a progetti, jam session fotografiche e visite di gruppo a mostre e fiere fotografiche.

La mostra inaugurale è firmata da Paola Di Bello, con immagini e video-proiezioni in sintonia con il tema dell’edizione 2015 di "Play ArtDate", (tre intensi giorni di eventi e visite ai luoghi dell’arte cittadina), di cui "Quarenghicinquanta" è parte.

Il lavoro di Paola Di Bello ha per titolo "Play Works". Alcune immagini sono state scelte dal progetto “Fuoricampo” realizzato a Napoli, dove i panorami sono inquadrati dalle porte dei campetti di calcio improvvisate "abusivamente" dai ragazzini nei quartieri periferici, sugli sterrati, sui “terrainevague”, in quei margini di territorio lasciati vuoti dagli urbanisti e dai progettisti.

Altre immagini appartengono a “Il circolo virtuoso”, una lavoro fatto di 60 Polaroid ossidate contenenti ciascuna un fotogramma della famosa sequenza “Annie G. al galoppo” di EadweardMuybridge del 1887. Il progetto ha coinvolto 60 persone singolarmente impegnate a gestire il lento processo di ossidazione della pellicola ricevuta, durato nove mesi. La Polaroid restituita dai partecipanti è stata posizionata in mostra secondo l’ordine di restituzione, il che conferisce effetti sorprendenti sull’intera sequenza del galoppo.

Infine la proiezione dei due video: “Il grande Piccolo” e “Stadio”. Il primo consiste nell’animazione di piccoli oggetti di uso domestico che diventano dei giochi semplicemente cambiando il loro rapporto di scala con la realtà. L’intero campo giochi è un piatto per torte che gira al suono di una musica da giostra. Il secondo rappresenta l’effetto ottico-percettivo dell’inquadratura fissa di tifosi che scendono dalle rampe a spirale del terzo anello dello stadio di San Siro, al termine della partita. Nel video quelle persone appaiono girare su loro stesse al ritmo di musica blues.

L’inaugurazione della galleria e della mostra di Paola Di Bello è venerdì 15 maggio alle 18. Domenica 17 maggio alle 19 in galleria, poi, si farà festa insieme al popolo di ArtDate . Avremo un concerto jazz con il quintetto di Claudio Angeleri e un cocktail-buffet party in collaborazione con the Blank.

La mostra rimarrà aperta sino al 15 giugno, dal martedì al sabato dalle 15 alle 19.

L’indirizzo è Quarenghicinquanta, via Quarenghi 50 a Bergamo. Per informazioni chiamare Dario (338 9722799) o Vincenzo (335 5382238).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giacomo

    Complimenti per l’iniziativa!
    Una boccata d’ossigeno per via Quarenghi.
    Solo che passando non ho notato questo spazio: si affaccia sulla via o è all’interno del cortile?(In questo secondo caso sarebbe un peccato)